Aurora 88

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
RipKirby
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 39
Iscritto il: sabato 21 maggio 2016, 15:43
La mia penna preferita: Visconti Van Gogh
Il mio inchiostro preferito: Visconti Blu
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da RipKirby » lunedì 28 novembre 2016, 14:47

Buongiorno,
ho comprato in un mercatino una Aurora 88 (Nizzoli) che presenta il seguente difetto:
da un microforellino presente sul fusto c'è una perdita di inchiostro quando sta nella posizione verticale.
Tutto ciò che ho fatto è stato di caricarla e scaricarla con acqua diverse volte prima di provvedere a caricarla con inchiostro Pelikan blu.
Le tracce residue di inchiostro che si sono disciolte in acqua erano di colore blu per cui ho pensato di caricarlo con uno della stesso colore.
Cosa ho sbagliato e cosa posso fare?
Grazie,
Mario

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1132
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da DerAlte » lunedì 28 novembre 2016, 15:25

Microforellino?
Potresti inviare una foto col dettaglio?
Dovrei ripristinare la tenuta di una 88k e l'argomento mi incuriosisce.
Nicolò
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11547
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 28 novembre 2016, 15:41

Dai un occhiata su Wiki, devi sostituire o ripristinare le guarnizioni di tenuta del pistoncino.Il forellino dovrebbe essere quello per l'aria sopra al pistoncino.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

RipKirby
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 39
Iscritto il: sabato 21 maggio 2016, 15:43
La mia penna preferita: Visconti Van Gogh
Il mio inchiostro preferito: Visconti Blu
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da RipKirby » lunedì 28 novembre 2016, 16:10

Provo a caricare una foto.
E' un'immagine schifosa realizzata con uno scanner di fascia economica.
Ho prestato il mio Nikkor Macro e ancora non mi viene restituito per cui ho dovuto arrangiarmi alla meglio.
La mia esperienza in fatto di smontaggio penne è pari a zero e sinceramente ho le mie perplessità a cimentarmi
forellino.jpg
forellino.jpg (24.86 KiB) Visto 1455 volte

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1131
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da PeppePipes » lunedì 28 novembre 2016, 16:19

Sì, è un difetto frequente. Il forellino serve a sfogare la pressione che si genera dietro lo stantuffo quando lo stesso sale e la depressione che allo stesso modo si genera quando scende: se esce inchiostro (od acqua sporca d'inchiostro) significa una cosa sola: la tenuta dello stantuffo non è perfetta, cosa frequentissima nelle penne ferme da tempo. A meno che il caricamento non sia stato azionato con la penna totalmente immersa in acqua. Molto spesso è sufficiente smontare le guarnizioni che costituiscono il pistone, separarle e lavarle accuratamente e rimontarle dopo averle lubrificate leggermente con grasso siliconico o vasellina. Attenzione però perché la plastica dello stantuffo spesso si è alterata col tempo diventando molto fragile. Molta attenzione nello svitare il dado circolare che blocca gli anelli di tenuta.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
Contax1961
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1558
Iscritto il: mercoledì 12 novembre 2014, 15:24
La mia penna preferita: Pelikan M140
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Aurora 88

Messaggio da Contax1961 » lunedì 28 novembre 2016, 18:22

Come giustamente ti facevano notare PeppePipes la meccanica a volte è piuttosto"fragile" prima di smontare il gruppo pistone farei un tentativo diverso, smonterei la sezione del gruppo scaldandola leggermente, una volta rimossa lubrificarei il bordo delle guarnizioni con grasso di silicone, facendo scorrere le guarnizioni e il pistone,ripetendo più volte. Quando si vede che scivola perfettamente, arretrerei il pistone, pulirei bene da eventuali residui e rimonterei la sezione ;) se non risolvi, non rimane che lo smontaggio totale del pistone :wave:
Riccardo

RipKirby
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 39
Iscritto il: sabato 21 maggio 2016, 15:43
La mia penna preferita: Visconti Van Gogh
Il mio inchiostro preferito: Visconti Blu
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da RipKirby » lunedì 28 novembre 2016, 18:34

Ringrazio tutti per i vostri suggerimenti
Prova a fare un tentativo, se capisco che "non è arte mia" ( è un'espressione tipica delle mie parti per dire con eleganza che non sono capace) la mando in riparazione a un laboratorio.
Nel forum ci sono diversi indirizzi di professionisti. Ne ho già adocchiato uno ma non so se citarlo è previsto dal regolamento. Nell'indecisione mi astengo. Se poi dovesse essere consentito lo cito anche per sapere se qualcuno di voi si è mai rivolto a lui per assistenza.
Buona serata
Mario

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 300
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da lucaparte » lunedì 27 maggio 2019, 16:07

Contax1961 ha scritto:
lunedì 28 novembre 2016, 18:22
Come giustamente ti facevano notare PeppePipes la meccanica a volte è piuttosto"fragile" prima di smontare il gruppo pistone farei un tentativo diverso, smonterei la sezione del gruppo scaldandola leggermente, una volta rimossa lubrificarei il bordo delle guarnizioni con grasso di silicone, facendo scorrere le guarnizioni e il pistone,ripetendo più volte. Quando si vede che scivola perfettamente, arretrerei il pistone, pulirei bene da eventuali residui e rimonterei la sezione ;) se non risolvi, non rimane che lo smontaggio totale del pistone :wave:
Ho un'Aurora 88 che non aspirava. Ho inserito acqua con una siringa dalla parte del pennino. Adesso aspira. L'ho spurgata, aveva un tremendo residuo di inchiostro viola; purtroppo però a pennino in su, spurga l'acqua caricata, violacea (che appare prima come schiuma verdastra) dal forellino di sfiato. Devo proprio ahimè smontarla?? :thumbdown:
Luca
Luca

fifty years after

Avatar utente
ricart
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 353
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da ricart » lunedì 27 maggio 2019, 17:06

Salve, cerca di riempirla bene con l'acqua poi lasciala lì per un giorno,due, se la guarnizione rinviene sei a cavallo però se nel tempo si è deformata oppure è consumata allora bisogna rifarla.Come lo vedi sulle pubblicazioni del sito. Il problema della 88 è che se la lasci abbandonata senza un liquido, acqua e/o inchiostro, tornerà a perdere e quello che passa oltre la guarnizione uscirà dal foro di sfiato.

Mandi
Riccardo

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 300
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da lucaparte » lunedì 27 maggio 2019, 18:40

ricart ha scritto:
lunedì 27 maggio 2019, 17:06
Salve, cerca di riempirla bene con l'acqua poi lasciala lì per un giorno,due, se la guarnizione rinviene sei a cavallo però se nel tempo si è deformata oppure è consumata allora bisogna rifarla.Come lo vedi sulle pubblicazioni del sito. Il problema della 88 è che se la lasci abbandonata senza un liquido, acqua e/o inchiostro, tornerà a perdere e quello che passa oltre la guarnizione uscirà dal foro di sfiato.

Mandi
Fatto, vediamo gli sviluppi, grazie.
Ciao
Luca
Luca

fifty years after

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11547
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 19:33

lucaparte ha scritto:
lunedì 27 maggio 2019, 18:40
ricart ha scritto:
lunedì 27 maggio 2019, 17:06
Salve, cerca di riempirla bene con l'acqua poi lasciala lì per un giorno,due, se la guarnizione rinviene sei a cavallo però se nel tempo si è deformata oppure è consumata allora bisogna rifarla.Come lo vedi sulle pubblicazioni del sito. Il problema della 88 è che se la lasci abbandonata senza un liquido, acqua e/o inchiostro, tornerà a perdere e quello che passa oltre la guarnizione uscirà dal foro di sfiato.

Mandi
Fatto, vediamo gli sviluppi, grazie.
Ciao
Luca
Segui le indicazioni di Riccardo, hai buone probabilità che si sistemi.
Una cosa che puoi fare senza smontare tutto è quello di levare la sezione, portare il pistoncino su e stringere quel dado con i due spacchi laterali e visto che ti trovi rimandandolo giù puoi mettere un filo di grasso al silicone sulle pareti interne del fusto.
Metto delle foto, sono più semplici di mille parole.
Allegati
DSCF4293.JPG
Meccanismo completo del istone estratto dal fusto della 88
Sopra fusto completo di pistone
DSCF4290.JPG
Meccanismo completo del pistone
DSCF4299.JPG
Gruppo guarnizioni e dado superiore per serrare
DSCF4292.JPG
Vista del dado che deve essere stretto
DSCF4296.JPG
pistone più o meno nella posizione in cui è possibile stringerlo
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
PeppePipes
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1131
Iscritto il: sabato 12 ottobre 2013, 21:29
La mia penna preferita: Conklin Endura sapphire Sr
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Ku-Jaku
Misura preferita del pennino: Obliquo
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da PeppePipes » lunedì 27 maggio 2019, 19:49

Da un pò di tempo ho adottato la soluzione degli O-ring: Due sovrapposti della misura 9x5x2mm sostituiscono egregiamente le guarnizioni originali, non necessitano di alcuna modifica e sono praticamente eterni. In rete si trovano a prezzi irrisori: 50 per circa 8 euro.
La curiosità è madre dell'interesse. Una vita senza interessi è una vita in stato comatoso.

Avatar utente
Polemarco
Levetta
Levetta
Messaggi: 513
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da Polemarco » lunedì 27 maggio 2019, 20:45

Segui le indicazioni di Riccardo, hai buone probabilità che si sistemi.
Una cosa che puoi fare senza smontare tutto è quello di levare la sezione, portare il pistoncino su e stringere quel dado con i due spacchi laterali e visto che ti trovi rimandandolo giù puoi mettere un filo di grasso al silicone sulle pareti interne del fusto.
Metto delle foto, sono più semplici di mille parole.
[/quote]

Max, cosa usi per ingaggiare i due spacchi del dado superiore ?

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 300
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da lucaparte » lunedì 27 maggio 2019, 22:26

Perfetto. Prima seguo Riccardo, poi se del caso, Massimo e Peppe. Grazie
Luca
Luca

fifty years after

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11547
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Aurora 88

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 27 maggio 2019, 23:09

Polemarco ha scritto:
lunedì 27 maggio 2019, 20:45
Max, cosa usi per ingaggiare i due spacchi del dado superiore ?
Prima usavo un cacciavite da orologiaio, però si rovina il taglio del dado, così ho preso un giravite della larghezza adatta e con una lima ho asportato la parte centrale costruendomi l'attrezzo giusto, ci sono in vendita, ma non ho trovato la misura giusta.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi