Nagasawa perdita inchiostro

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » martedì 17 dicembre 2019, 21:51

Stasera la mia nagasawa penstyle ha iniziato a perdere inchiostro tra la parte di plastica gialla e la filettatura , dove ho fatto la freccia rossa.
Ho provato a pomparci acqua e si vede che filtra dopo la veretta argentata
Sono affranto
IMG_20190716_163804917.jpg
Immagino dovrei smontare la parte ma non saprei da dove iniziare senza fare danni.
La penna ha 4 mesi, ma viene dal Giappone quindi l' assistenza è problematica, ignoro se Sailor faccia assistenza anche alle nagasawa
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 548
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da gionni » martedì 17 dicembre 2019, 21:58

Ma Nagasawa non è il marchio di lusso della Sailor? Strano che una penna di quella qualità perda...
Magari con solo un pò di grasso sulla filettatura cesserà di perdere.
Ciao. Gionni

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » martedì 17 dicembre 2019, 22:01

gionni ha scritto:
martedì 17 dicembre 2019, 21:58
Ma Nagasawa non è il marchio di lusso della Sailor? Strano che una penna di quella qualità perda...
Magari con solo un pò di grasso sulla filettatura cesserà di perdere.
Ciao. Gionni
Nagasawa è una catena di magazzini di cartoleria che ha commissionato delle penne alla Sailor
il problema è che non saprei come smontare ed ingrassare quella parte

Edit:
la sezione si è svitata dolcemente ...
photo_2019-12-17_22-30-31.jpg
penso di mettere un po' di grasso siliconico sulla filettatura interna quella nera dove c'è attaccato anche il pennino, faccio bene?
Si vede un segno bianco di grasso precedente, credo
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1790
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da francoiacc » mercoledì 18 dicembre 2019, 7:00

Io ne metterei un filo sul gruppo pennino alimentatore in corrispondenza della filettatura, ma soprattutto sulla filettatura che si avvita nella sezione della boccola metallica (la quale non sarebbe dovuta venire via, almeno non facilmente).
Credo che se fosse stato il gruppo pennino alimentatore a non tenere avresti avuto perdite di inchiostro dal lato del pennino non da sotto l'anello della boccola, ecco perché credo che sia quest'ultima a non sigillare bene nella sezione.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » mercoledì 18 dicembre 2019, 7:46

francoiacc ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 7:00
Io ne metterei un filo sul gruppo pennino alimentatore in corrispondenza della filettatura, ma soprattutto sulla filettatura che si avvita nella sezione della boccola metallica (la quale non sarebbe dovuta venire via, almeno non facilmente).
Credo che se fosse stato il gruppo pennino alimentatore a non tenere avresti avuto perdite di inchiostro dal lato del pennino non da sotto l'anello della boccola, ecco perché credo che sia quest'ultima a non sigillare bene nella sezione.
La prima cosa che ho fatto, in effetti, è stato esaminare la parte metallica con una lente, alla ricerca di eventuali difetti, cricche o altro.
La parte si è svitata con una relativa facilità, ma comunque ho dovuto fare forza coi classici pezzetti di pelle per fare presa ( e con le sole dita aggiungiamo per qualche lettore alla prime armi :lol: ), certo pensavo fosse molto più resistente.
Sul gruppo del pennino c'è traccia di silicone che quindi ripristinerò,a darlo anche sul filetto tra la sezione metallica e la boccola gialla del impugnatura, in effetti ci stavo pensando.
Il dubbio è più il tipo di prodotto da dare ho del grasso al silicone, che uso per i pistoni dei converter, penso non rovini nulla, ma forse non è il prodotto migliore
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1790
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da francoiacc » mercoledì 18 dicembre 2019, 8:05

Il grasso al silicone va bene :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

PeSte
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 7 novembre 2017, 21:27

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da PeSte » mercoledì 18 dicembre 2019, 8:20

Approfitto di questa discussione per un richiesta:
voi che tipo di grasso al silicone usate (bianco o trasparente)?

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1781
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da HoodedNib » mercoledì 18 dicembre 2019, 9:38

shinken ha scritto:
martedì 17 dicembre 2019, 22:01


Edit:
la sezione si è svitata dolcemente ...
photo_2019-12-17_22-30-31.jpg
penso di mettere un po' di grasso siliconico sulla filettatura interna quella nera dove c'è attaccato anche il pennino, faccio bene?
Si vede un segno bianco di grasso precedente, credo
Non pensavo fossero cosi' facili da smontare... e in effetti, ci ho appena provato con la mia Progear e si e' svitata a mani nude :o
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » mercoledì 18 dicembre 2019, 10:18

Aggiungo una nota che forse può servire.
La Nagasawa è l' unica Sailor che posseggo con un pennino F 14Kt quindi l'ho utilizzata per varie serie di prove di inchiostro.
Parliamo di 60 cambi di inchiostro in una giornata, e di 60 pulizie della penna il tutto fatto più di una volta.
Per pulirla uso una peretta che si incastra perfettamente al posto della cartuccia e ci pompo acqua facendo forza.
Credo che questa procedura abbia diciamo affaticato la penna e provocato le perdite di inchiostro, di fatto la penna non è progettata per reggere il passaggio di acqua sotto pressione, e ovviamente la pressione esercitata da una peretta è decisamente superiore a quella che può esercitare un converter.
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 599
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da jebstuart » mercoledì 18 dicembre 2019, 10:55

shinken ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 10:18
Aggiungo una nota che forse può servire.
La Nagasawa è l' unica Sailor che posseggo con un pennino F 14Kt quindi l'ho utilizzata per varie serie di prove di inchiostro.
Parliamo di 60 cambi di inchiostro in una giornata, e di 60 pulizie della penna il tutto fatto più di una volta.
Per pulirla uso una peretta che si incastra perfettamente al posto della cartuccia e ci pompo acqua facendo forza.
Credo che questa procedura abbia diciamo affaticato la penna e provocato le perdite di inchiostro, di fatto la penna non è progettata per reggere il passaggio di acqua sotto pressione, e ovviamente la pressione esercitata da una peretta è decisamente superiore a quella che può esercitare un converter.
A 10 minuti per ogni cambio sono 10 ore ininterrotte.
Immagino tu l'abbia fatto di domenica, a meno di non chiudere la tabaccheria per ferie... :D :D :D :D :D
Mauro

Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1069
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da LucaC » mercoledì 18 dicembre 2019, 11:01

PeSte ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 8:20
Approfitto di questa discussione per un richiesta:
voi che tipo di grasso al silicone usate (bianco o trasparente)?
Attenzione, si parla di grasso al silicone e non di silicone sigillante.

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » mercoledì 18 dicembre 2019, 11:05

LucaC ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 11:01
PeSte ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 8:20
Approfitto di questa discussione per un richiesta:
voi che tipo di grasso al silicone usate (bianco o trasparente)?
Attenzione, si parla di grasso al silicone e non di silicone sigillante.
Quindi il grasso al silicone non va bene?
Andrebbe usato il silicone sigillante ?
pensavo rovinasse le penne
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1069
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da LucaC » mercoledì 18 dicembre 2019, 11:28

Grasso al silicone si
silicone sigillante no.

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da shinken » mercoledì 18 dicembre 2019, 12:21

Ho rimontato la penna dopo aver messo un po di grasso siliconico trasparente sulla filettatura tra il gruppo del pennino ( in nero nella foto precedente) e la boccola metallica filettata.
Queste due parti si avvitano l' una con l' altra al interno del impugnatura gialla che non ha filettature.
La parte nera ha una scanalatura che deve essere allineata con un piccolo binario dentro l' impugnatura gialla.
Per prudenza ho messo il grasso tra i vari accoppiamenti, cioè sulla filettatura interna e tra la boccola metallica e l' impugnatura gialla.
Sbava un po' ma si pulisce con un fazzolettino quando si chiude tutto.

Le parti sono molto precise ( no giochi) e penso abbastanza delicate, quindi ci vuole un attimo di calma . :ugeek:

Un dettaglio, per il collaudo lavarsi bene le mani prima. :lol:

Al momento sembra non ci siano altre perdite.

Per tutta l' operazione ho usato System grasso siliconico della Arexon un tubetto giallo che si trova tra i 10 e i 20 euro, che uso per la manutenzione dei converter
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Avatar utente
Siberia
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 819
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Nagasawa perdita inchiostro

Messaggio da Siberia » mercoledì 18 dicembre 2019, 14:33

shinken ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 10:18
Aggiungo una nota che forse può servire.
La Nagasawa è l' unica Sailor che posseggo con un pennino F 14Kt quindi l'ho utilizzata per varie serie di prove di inchiostro.
Parliamo di 60 cambi di inchiostro in una giornata, e di 60 pulizie della penna il tutto fatto più di una volta.
Per pulirla uso una peretta che si incastra perfettamente al posto della cartuccia e ci pompo acqua facendo forza.
Credo che questa procedura abbia diciamo affaticato la penna e provocato le perdite di inchiostro, di fatto la penna non è progettata per reggere il passaggio di acqua sotto pressione, e ovviamente la pressione esercitata da una peretta è decisamente superiore a quella che può esercitare un converter.
Modalità scherzo ON: Ma perché fate certe pazzie???
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”