Pietre d'Inciampo

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1655
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da zoniale » domenica 12 gennaio 2020, 11:14

Cari,

Questa domenica voglio tediarvi con un argomento che ha poco a che fare con le penne stilografiche, se non con il fatto che qui in buona parte si discute di penne di antiquariato e quindi di memoria.

Mercoledì prossimo, 15 gennaio, verranno posate a Milano una ventina di pietre d'inciampo. Si tratta di piccoli monumenti in ricordo di persone deportate ed assassinate nei campi di sterminio nazisti, ma sopratutto di un ricordo, per chi vi passa vicino, di orrori vicini nel tempo ma ormai lontani nella memoria di tutti. Qui trovate qualche informazione in più: wiki ita, wiki gb, comune Milano.

Per me è una emozionante occasione per ricordare una nonna che non ho mai conosciuto e di cui mi è stato raccontato poco. Insomma una figura quasi mitica. Ma si tratta anche di un piccolo contributo per ricordare recenti follie collettive e prevenirne il ripetersi.

Anna Rabinoff.jpg
Michele

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 549
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da gionni » domenica 12 gennaio 2020, 12:11

Grazie per questa informazione.
Anche a Torino sono state installate diverse pietre d'inciampo, che costituiscono un modo per ricordare a tutti e in particolare ai più giovani un pezzo di storia che deve essere sempre ben presente nella memoria collettiva, per evitare che gli stessi errori si ripetano.
Ciao. Gionni

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1042
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » domenica 12 gennaio 2020, 12:38

La nonna che abbiamo visto nella foto quale cantante lirica?

P.S. A pochi passi da casa mia c'è una pietra d'inciampo.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1655
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da zoniale » domenica 12 gennaio 2020, 12:43

AinNithael ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 12:38
La nonna che abbiamo visto nella foto quale cantante lirica?
Si. Sempre lei.
Michele

Avatar utente
Miata
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 921
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Miata » domenica 12 gennaio 2020, 13:31

Conoscevo le pietre d'inciampo ma trovarmele davanti senza preavviso, passeggiando per Torino, fu quasi come ricevere uno schiaffo; erano situate di fronte un portone, tre pietre in ricordo di una famiglia che abitava in quel palazzo.
Li ho immaginati uscire da quel portone e poi non rientrarci più.

Il ritratto di tua nonna è splendido e anche se non hai potuto conoscerla e lei non possa aver contribuito direttamente alla tua educazione, il suo ricordo potrà trasformarsi in un bello "schiaffo" educativo per molti.
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1042
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » domenica 12 gennaio 2020, 15:09

Miata ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 13:31
Conoscevo le pietre d'inciampo ma trovarmele davanti senza preavviso, passeggiando per Torino, fu quasi come ricevere uno schiaffo; erano situate di fronte un portone, tre pietre in ricordo di una famiglia che abitava in quel palazzo.
Li ho immaginati uscire da quel portone e poi non rientrarci più.

Il ritratto di tua nonna è splendido e anche se non hai potuto conoscerla e lei non possa aver contribuito direttamente alla tua educazione, il suo ricordo potrà trasformarsi in un bello "schiaffo" educativo per molti.
Ciò che scrivi è molto bello. Concordo in pieno. Ogni volta che passo accanto alla pietra d'inciampo davanti a un portone vicino a casa provo le stesse sensazioni e ho una stretta al cuore sebbene il signore a cui si riferisce quel lucente quadrato nell'asfalto mi sia del tutto sconosciuto.

gionni ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 12:11
Grazie per questa informazione.
Anche a Torino sono state installate diverse pietre d'inciampo, che costituiscono un modo per ricordare a tutti e in particolare ai più giovani un pezzo di storia che deve essere sempre ben presente nella memoria collettiva, per evitare che gli stessi errori si ripetano.
Ciao. Gionni
Sì, Gionni. Oggi su Facebook ho letto commenti ripugnanti sulla posa di pietre d'inciampo a Milano. L'autore di tali commenti è di certo uno di quegli straordinari fenomeni scientifici di cui continuo a stupirmi: un escremento semovente e in grado di parlare/scrivere, cioè un fenomeno da studiare...
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 609
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da jebstuart » domenica 12 gennaio 2020, 16:12

Purtroppo la memoria dell’Olocausto sta impallidendo nel sentire delle generazioni più giovani.
Ogni iniziativa tesa a richiamarla dovrebbe raccogliere il consenso e la collaborazione di tutta la Società civile.

Leggevo tra i link suggeriti da Michele che la posa delle pietre di inciampo (che pure di norma sono su suolo pubblico) è subordinata al parere favorevole del proprietario dello stabile adiacente, visito che costui potrebbe essere “turbato” dal continuo ricordo di un evento tragico.
Siamo alla schizofrenia italiota di un disposto normativo che da una parte vuole promuovere il ricordo e dall’altra teme di farlo.
Mauro

Avatar utente
ASTROLUX
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1566
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da ASTROLUX » domenica 12 gennaio 2020, 18:07

AinNithael ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 15:09
gionni ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 12:11
Grazie per questa informazione.
Anche a Torino sono state installate diverse pietre d'inciampo, che costituiscono un modo per ricordare a tutti e in particolare ai più giovani un pezzo di storia che deve essere sempre ben presente nella memoria collettiva, per evitare che gli stessi errori si ripetano.
Ciao. Gionni
Sì, Gionni. Oggi su Facebook ho letto commenti ripugnanti sulla posa di pietre d'inciampo a Milano. L'autore di tali commenti è di certo uno di quegli straordinari fenomeni scientifici di cui continuo a stupirmi: un escremento semovente e in grado di parlare/scrivere, cioè un fenomeno da studiare...
Purtroppo, oltre che dei fessi, anche la madre dei mostri è sempre incinta....

Silemar
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 987
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle-Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Silemar » domenica 12 gennaio 2020, 18:25

Grazie zoniale per questo tuo ricordo e per il tuo contributo.
Laura

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1042
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » domenica 12 gennaio 2020, 18:34

ASTROLUX ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 18:07
AinNithael ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 15:09


Sì, Gionni. Oggi su Facebook ho letto commenti ripugnanti sulla posa di pietre d'inciampo a Milano. L'autore di tali commenti è di certo uno di quegli straordinari fenomeni scientifici di cui continuo a stupirmi: un escremento semovente e in grado di parlare/scrivere, cioè un fenomeno da studiare...
Purtroppo, oltre che dei fessi, anche la madre dei mostri è sempre incinta....
Già...
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Rodelinda
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 487
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Rodelinda » domenica 12 gennaio 2020, 19:05

ASTROLUX ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 18:07
AinNithael ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 15:09


Sì, Gionni. Oggi su Facebook ho letto commenti ripugnanti sulla posa di pietre d'inciampo a Milano. L'autore di tali commenti è di certo uno di quegli straordinari fenomeni scientifici di cui continuo a stupirmi: un escremento semovente e in grado di parlare/scrivere, cioè un fenomeno da studiare...
Purtroppo, oltre che dei fessi, anche la madre dei mostri è sempre incinta....
Aggiungerei che, un sacco di volte, i mostri sono figli di altri mostri e perpetuano la catena di odio indefinitamente.
Detto questo, sono contenta che - sia pur postumamente - lo Stato si ricordi anche dei nostri sfortunati concittadini come la nonna di Zoniale, che oltre ad essere un ornamento artistico per la nostra società (nel caso di specie), sono in generale stati barbaramente consegnati come degli estranei ad una potenza straniera e dimenticati nella loro identità e persona.

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 370
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da lucaparte » domenica 12 gennaio 2020, 19:37

Bella, tragica e importante la tua testimonianza. Le ho viste per la prima volta a Berlino anni fa, poi qui a Venezia quando le hanno posate, un 25 aprile, dove le guardo (e non le pesto) tutti i giorni, ignorate dalle guide turistiche e dai passanti e dai turisti distratti (ma non dagli amici che accompagno io), e dove una è stata asportata. E dove giovani squadristi hanno imperversato l'ultimo dell'anno (e qualche giorno prima mia figlia è stata apostrofata con canzoncine razziste perchè si è fatta i riccioli stile afro!). Lo scrivo perché stiamo sempre tutti in guardia, grazie per averci dato occasione di farlo.
Luca

fifty(one) years after

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1655
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da zoniale » domenica 12 gennaio 2020, 19:44

Rodelinda ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 19:05
... sono contenta che - sia pur postumamente - lo Stato si ricordi anche dei nostri sfortunati concittadini come la nonna di Zoniale, che oltre ad ...
Una piccola necessaria precisazione: lo stato qui non fa un bel niente.
Il comitato per le "pietre d'inciampo" di Milano è una associazione privata "con l'adesione del comune di Milano": http://www.pietredinciampo.eu/milano/
Miata ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 13:31
... ma trovarmele davanti senza preavviso, passeggiando per Torino, fu quasi come ricevere uno schiaffo ...
E' esattamente il senso di questa iniziativa.
Ed è anche il motivo per cui è nata qualche controversia al riguardo in passato e qualche problema con gli indigeni.
Michele

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1042
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Pietre d'Inciampo

Messaggio da AinNithael » domenica 12 gennaio 2020, 19:45

lucaparte ha scritto:
domenica 12 gennaio 2020, 19:37
Bella, tragica e importante la tua testimonianza. Le ho viste per la prima volta a Berlino anni fa, poi qui a Venezia quando le hanno posate, un 25 aprile, dove le guardo (e non le pesto) tutti i giorni, ignorate dalle guide turistiche e dai passanti e dai turisti distratti (ma non dagli amici che accompagno io), e dove una è stata asportata. E dove giovani squadristi hanno imperversato l'ultimo dell'anno (e qualche giorno prima mia figlia è stata apostrofata con canzoncine razziste perchè si è fatta i riccioli stile afro!). Lo scrivo perché stiamo sempre tutti in guardia, grazie per averci dato occasione di farlo.
Sì, come ha scritto Astrolux la nascita di mostri non si è arrestata.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8138
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Pietre d'Inciampo

Messaggio da Ottorino » lunedì 13 gennaio 2020, 0:14

Sto osservando un lungo minuto di concentrazione e quasi lacrime.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Rispondi

Torna a “Chiacchiere in libertà”