Come ve la state cavando?

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
schnier
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 795
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da schnier »

Spero che per la moderazione vada bene e non ci siano polemiche. Vuole essere più un thread solidale che di politica, stavolta. E spero di mantenerlo così.

Come ve la state cavando con il tutti a casa? Chi di voi sta continuando ad andare in azienda, chi di voi resta a casa, com'è la situazione nelle vostre città? Qui a Napoli sembrano aver capito la situazione, episodi vari a parte.

Un abbraccio, anzi un saluto col gomito, a tutti.

Godowsky1930
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 252
Iscritto il: domenica 25 settembre 2016, 17:52
La mia penna preferita: Dupont linea 1
Il mio inchiostro preferito: Rohrer
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it Vera: 005
Località: Milano
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Godowsky1930 »

Sono in pensione e vado in studio prevalentemente per rispondere al telefono e lavorare al computer. Pochissima attività clinica che faccio malvolentieri e in modo selezionato. Si ha sempre timore di incontrare la persona sbagliata che non è in questo caso quello che ti tira una coltellata per rubarti le penne che a parte le Montblanc non interessano più a nessuno , ma quello col Covid19. Milano comunque è spettrale. umberto

Avatar utente
Automedonte
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 886
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Automedonte »

Io oggi primo giorno a casa, faccio il commercialista, tanto controllo la posta elettronica anche da qui. In studio sono giorni che non viene più nessuno e le scadenze pare che le rinviino quindi inutile andare.
Sto a casina con la moglie e mi godo le nuove penne acquistate e trovate :D

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da sussak »

Qui sul naviglio si vive.
Anche perchè siamo rimasti in pochi: i cinesi sono scomparsi, letteralmente terrorizzati, i nordafricani non si vedono più, i ragazzi fuorisede, chiusa l'università, hanno preso sabato l'ultimo treno per casa, bulgari e rumeni partiti per i Balcani.
Sotto casa mia un'impresa di bergamaschi, notevolmente bestemmiatori, non si ferma neppure davanti a belzebù e sta ristrutturando un appartamento, così a martellate ci fa compagnia. Ogni tanto mi balla la scrivania, così ho messo il pc su quattro gommini come ammortizzatori.
La prima ambulanza del mattino alle 5.00 ci sveglia (sto vicino ad un ospedale), mi preparo e porto fuori il cane, che, invece di alzar la zampa, si piazza disperato davanti alla serranda abbassata del bar, non rassegnandosi alla perdita del suo pezzetto di brioches.
Incontro uno che viene dal fondo del viale e cambio marciapiede, passano due bus, la 74 e la 47, rigorosamente vuoti, che fanno il tour della periferia.
Torno a casa, tiro fuori il mio mastro e le penne ed inizio a scrivere le mie storie dell'epidemia.
Il coprifuoco pare che ci sia e funzioni, se circolassero delle pattuglie dell'esercito, la tv trasmettesse un'unico notiziario di stato e non funzionassero più i cellulari, potrebbe assomigliare al Cile di Salvator Allende (era il piano che ero riuscito a leggere al comando operativo di monte Venda- proprio sopra Vo- nella primavera del 1970, per sovvertire la situazione. Faceva schifo, ma era tutto pronto. La schivammo per un pelo).
Mia moglie è in video conferenza con i nipoti, poi tira fuori i suoi libri di cinese. Io esco per la quarta volta con il cane.
Statemi tutti bene e speriam che passi.
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
schnier
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 795
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da schnier »

sussak ha scritto:
giovedì 12 marzo 2020, 16:07
Qui sul naviglio si vive.
Anche perchè siamo rimasti in pochi: i cinesi sono scomparsi, letteralmente terrorizzati, i nordafricani non si vedono più, i ragazzi fuorisede, chiusa l'università, hanno preso sabato l'ultimo treno per casa, bulgari e rumeni partiti per i Balcani.
Sotto casa mia un'impresa di bergamaschi, notevolmente bestemmiatori, non si ferma neppure davanti a belzebù e sta ristrutturando un appartamento, così a martellate ci fa compagnia. Ogni tanto mi balla la scrivania, così ho messo il pc su quattro gommini come ammortizzatori.
La prima ambulanza del mattino alle 5.00 ci sveglia (sto vicino ad un ospedale), mi preparo e porto fuori il cane, che, invece di alzar la zampa, si piazza disperato davanti alla serranda abbassata del bar, non rassegnandosi alla perdita del suo pezzetto di brioches.
Incontro uno che viene dal fondo del viale e cambio marciapiede, passano due bus, la 74 e la 47, rigorosamente vuoti, che fanno il tour della periferia.
Torno a casa, tiro fuori il mio mastro e le penne ed inizio a scrivere le mie storie dell'epidemia.
Il coprifuoco pare che ci sia e funzioni, se circolassero delle pattuglie dell'esercito, la tv trasmettesse un'unico notiziario di stato e non funzionassero più i cellulari, potrebbe assomigliare al Cile di Salvator Allende (era il piano che ero riuscito a leggere al comando operativo di monte Venda- proprio sopra Vo- nella primavera del 1970, per sovvertire la situazione. Faceva schifo, ma era tutto pronto. La schivammo per un pelo).
Mia moglie è in video conferenza con i nipoti, poi tira fuori i suoi libri di cinese. Io esco per la quarta volta con il cane.
Statemi tutti bene e speriam che passi.
È appassionante il tuo modo di narrare le cose. Che è successo nel 1970?

CrMarcello
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2019, 10:16

Come ve la state cavando?

Messaggio da CrMarcello »

Io benissimo, oggi primo giorno di telelavoro o smart working per il lavoro n.2, per il lavoro n.1 invece tutto normale perchè è da quasi 2 anni che posso lavorare da casa (o quella parte del mondo che considero tale in quel momento). Per il resto fatte le mie ore di ginnastica a casa (ma anche per quello avevo già attrezzato una zona un bel po di tempo fa) e tra un po vado a fare un po di meditazione :thumbup: e molto probabilmente finita quella faccio un'oretta di calligrafia con pennino ad intinzione e ferrogallico autoprodotto :thumbup: .L'unica cosa che per ora è limitata sono i corsi di calligrafia sospesi, ma tanto quelli si riprenderanno quando finirà questo periodo.

Avatar utente
Hiver77
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 336
Iscritto il: venerdì 7 febbraio 2020, 15:41
La mia penna preferita: Waterman Strong (del nonno)
Il mio inchiostro preferito: Platinum Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Hiver77 »

Periferia di Como: poca gente in giro, anche nei negozi di alimentari e nei supermercati. L'onda della spesa da "rifornimento di guerra" l'abbiamo già passata.
Si lavora da casa (marito informatico, io insegnante) con le bambine che alla terza settimana sono sempre più insofferenti (anche mamma e papà a dire il vero).
E' dura convicere la grande a sedersi a fare i compiti, quando non li fa gioca e litiga con la sorellina di 5 anni causa coabitazione coatta (e prepotenza del soggetto). Per fortuna abbiamo un pezzo di giardino e, meteo permettendo, appena posso le mando fuori.
Mi sono attrezzata per registrare videolezioni con tavoletta grafica e cuffie con microfono, ma lavorare con le bimbe (e il marito) in casa è dura. Mi devo interrompere di continuo e faccio metà delle cose nel doppio del tempo. :eh:
Sono preoccupata per dei genitori ultrasettantenni: in particolare per un padre fumatore che, dopo una pleurite fatta da alpino ventenne durante il servizio militare, ogni inverno si becca almeno una bronchite. Mia madre è caduta ai primi di novrembre fratturandosi una spalla e da allora fa fatica a stare dietro la casa. Esco solo per fare la spesa e cercherò di andare trovarli sporadicamente (sono figlia unica, abito a 3 km di distanza, ma in un altro comune, mannaggia!): vorrei potermi dividere ed essere contemporaneamente da loro a dare una mano e a casa con marito e figlie. :(
Last but not least da tre settimane mi sveglio mediamente verso le 2:30 di notte e non c'è verso di riprendere sonno prima delle 4:30/5:00 del mattino... :(

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da sussak »

Che è successo nel 1970?
Un casino che tutti ignorano. Il 12 dicembre 1969 scoppiò la bomba in piazza Fontana a Milano. Un mese dopo i piani di insurrezione erano pronti, già pronti da prima. L'Italia, dopo il golpe greco dei colonnelli nel 1967, doveva fare la stessa identica fine. Non posso entrare nei dettagli, ho capito tutto dopo da tutti i tasselli messi insieme. Purtroppo noi di leva ci avevano, senza dir nulla, sbattuti in mezzo.
Se vuoi approfondire, cerca su wikipedia "Rosa dei venti".
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
Miata
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1295
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-feather
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Miata »

schnier ha scritto:
giovedì 12 marzo 2020, 16:29
È appassionante il tuo modo di narrare le cose. Che è successo nel 1970?
La penso allo stesso modo. Scrivi davvero molto bene sussack, è un piacere leggerti. :clap:
Florinda
"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
schnier
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 795
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da schnier »

sussak ha scritto:
giovedì 12 marzo 2020, 17:03
Che è successo nel 1970?
Un casino che tutti ignorano. Il 12 dicembre 1969 scoppiò la bomba in piazza Fontana a Milano. Un mese dopo i piani di insurrezione erano pronti, già pronti da prima. L'Italia, dopo il golpe greco dei colonnelli nel 1967, doveva fare la stessa identica fine. Non posso entrare nei dettagli, ho capito tutto dopo da tutti i tasselli messi insieme. Purtroppo noi di leva ci avevano, senza dir nulla, sbattuti in mezzo.
Se vuoi approfondire, cerca su wikipedia "Rosa dei venti".
Parli del Golpe Borghese immagino.

Avatar utente
Miata
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1295
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-feather
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Miata »

Lavoro nel commercio: i negozi sono chiusi quindi non si fanno ordini e in molti hanno congelato quelli già in corso. Il lavoro d'uffico lo svolgevo già da casa, ma in questo momento è congelato anche lui, di conseguenza. Vivo a Palermo, fuori città e per fortuna ho un terrazzo dove, con l'aiuto del bel tempo di questi giorni, ci si può distrarre un po' curando le piante, spazzolando il gatto (se continuo così resterà senza pelo) e leggendo un libro. Oggi sono andata al supermercato ed a parte la breve attesa per gli ingressi regolamentati e la sensazione di trovarsi in uno scenario surreale andando in giro per i corridoi indossando mascherina e guanti, era tutto molto tranquillo. La mattina sono andata a correre e verso le 8.30 c'era qualcuno che passeggiava, ma meno persone del solito. Il mare invece è sempre lo stesso.
20200312_090435.jpg

p.s. se abbia senso indossare la mascherina al supermercato non lo so, l'85% delle persone l'aveva; io la tenevo nella zaino ma l'ho indossata forse più per "rispetto" verso gli altri. I guanti invece me li ha dati un impiegato con un piglio che faceva intendere che non si trattava di una semplice cortesia.
Florinda
"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 581
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da gionni »

Golpe Borghese, su Wikipedia ci sono diverse informazioni.

Qui a Torino io continuo a lavorare, ma da me sono presenti non più del 10-15% dei lavoratori, gli altri tutti in smart working. La paura serpeggia sempre più intensa, al lavoro come a casa, e c'è uno stato di ansia diffusa che non scompare mai.

Speriamo che la situazione torni normale tra poco.
Per combattere la tensione intanto ha appena acquistato una penna inglese degli anni 40 sulla baia..

Ciao. Gionni

Avatar utente
Miata
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1295
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-feather
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Come ve la state cavando?

Messaggio da Miata »

gionni ha scritto:
giovedì 12 marzo 2020, 17:36
Per combattere la tensione intanto ha appena acquistato una penna inglese degli anni 40 sulla baia..
Keep calm
and
carry on

Florinda
"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 630
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da sussak »

Sto guardando il sito delle penne di Santini. Bellissime, quella che costa meno vale più della mia spesa per una settimana. La penna non la posso mangiare, mi spiace Santini.
Sento mia moglie che, studiando cinese, chiede: "come stai, hai mangiato ?" - comincio a preoccuparmi (sono i corsi per la terza età del Comune di Milano; faranno bene ?).
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
G P M P
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2334
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2012, 16:06
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Blue
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 003
Arte Italiana FP.IT M: 003
Fp.it ℵ: 003
Fp.it 霊気: 003
Località: Pescara
Sesso:

Come ve la state cavando?

Messaggio da G P M P »

Tra Pescara e Città Sant'Angelo, la vita è strana. In macchina, tutto sembra normale - tanto dalla macchina che vuoi vedere? Quando fa notte, però, ti accorgi di essere solo per strada, e un po' fa effetto.

In azienda, invece, è dura. Ho il 30% dei colleghi a casa con un certificato medico. No, non per il contagio: in Abruzzo i casi sono 84, e per fortuna - e l'impegno di tutti - crescono abbastanza lentamente. Una parte di loro avrà scelto la via dell'isolamento responsabile; ad alcuni (credo pochissimi) avrà fatto effetto un po' di ansia (e ci sta tutta).

Rimaniamo quindi in pochi, e teniamo aperta la baracca con le mani seccate dal disinfettante e la bocca coperta dalle mascherine, attenti a starci ad almeno tre mattonelle. La notte c'è chi si da fare con alcol e ozono, a mensa non possiamo toccare niente e al caffé ci mettiamo in cerchio lontani lontani, come se dovessimo giocare a torello.

Nonostante le difficoltà (neanche troppo pesanti), il momento più brutto è quando esci dall'azienda, e pensi che sei stato l'unico ad essere stato fuori casa, e ti chiedi se sei stato abbastanza attento da non portarti appresso un coronavirus.
Giovanni Paolo

Rispondi

Torna a “Chiacchiere in libertà”