come passare il tempo...

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 598
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da sussak »

Sono uscito alle 6,30 a portare a spasso il cane, appena dopo l'alba per non incontrare proprio nessuno.
Sotto casa mia, in un viale di scorrimento, ancora deserto, due pattuglie della Guardia di Finanza stavano predisponendo un posto di blocco.
Qualcuno usa le vie del quartiere per entrare in città da Lodi e da Pavia. Fra poco, forse, arriverà anche l'Esercito. Può uscire una sola persona per volta, io ho il cane, mia moglie non varca più la porta da una settimana. Alle 6,00 come sempre mi lavo, mi taglio la barba, indosso giacca e cravatta (alla forma ci tengo, perchè se dovesse capitare almeno sono in ordine), scaldo un poco di latte, ignobile surrogato del cappuccino al bar, che è un lontano ricordo, ed esco per il mio quarto d'ora d'aria.
Poi la mattina è lunga, non sono il tipo da atteggiamenti nevrotici, come continuare a pelare con l'aspirapolvere lo stesso tappeto per un'ora tutti i sacrosanti giorni, ed allora mi metto a scrivere.
So bene che potrei essere socialmente più utile, ma credo che la mia utilità maggiore sia di starmene il più possibile rintanato per non intralciare i giovani. Allora prendo la mia agenda nera, la NAMISU con il suo bravo pennino EF, e scrivo. Oggi avevo tolto un poco di polvere a qualche libro, e vedi il caso è rispuntato "La peste" di Camus, di questi tempi un successo letterario, e mi son messo a coglierne il significato più oscuro.
Tanto per rallegrarmi un poco.
Allegati
Il mio quaderno
Il mio quaderno
NAMISU- pennino in titanio
NAMISU- pennino in titanio
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 662
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da Automedonte »

Sei un personaggio di altri tempi, parlare con Te deve essere istruttivo e rilassante ed è sempre piacevole leggere quello che scrivi.

Quando questa emergenza finirà, perché finirà prima o poi, spero di poterTi offrire un cappuccino con i fiocchi magari da Princi perchè
Mi sembra di aver capito che abiti non lontano da Porta Garibaldi.

Una domanda ma quello che scrivi è una Tua creazione o riporti frasi da altri scritti?

Silemar
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1205
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle-Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da Silemar »

Bello. Grazie sussak.
Laura

Avatar utente
blaustern
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2251
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 20:55
La mia penna preferita: Pelikan M800 Burnt Orange
Il mio inchiostro preferito: Graf Faber Castell Cobalt Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 047
Località: Europa
Contatta:

come passare il tempo...

Messaggio da blaustern »

Ormai Umberto è diventato per me un punto di riferimento quotidiano. Mi collego al forum con la speranza di trovare un suo intervento che mi accompagni per tutta la giornata... grazie per le tue parole sussak!
Geppina & Pelmingway

Avatar utente
Corvogiallo
Levetta
Levetta
Messaggi: 565
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2015, 16:09
La mia penna preferita: Waterman Carene
Il mio inchiostro preferito: Herbin terre de Feu
Misura preferita del pennino: Fine

come passare il tempo...

Messaggio da Corvogiallo »

Bello il post (mi ha fatto impazzire il “ci tengo alla forma...”) è bello il quaderno, l’attivi e bella anche la penna (condividiamo la passione per la Namisu, mi pare di intuire). Solo una domanda: è titanio?

nacanco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 305
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 12:06
La mia penna preferita: Perry
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano

come passare il tempo...

Messaggio da nacanco »

sussak ha scritto:
venerdì 20 marzo 2020, 8:58
Sono uscito alle 6,30 a portare a spasso il cane, appena dopo l'alba per non incontrare proprio nessuno.
( . . . )
Tanto per rallegrarmi un poco.
Scusa, Umberto, ma il cane è d'accordo sulle levatacce che gli fai fare?
A parte gli scherzi, mi unisco ai ringraziamenti per i tuoi interventi.
Michele

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 598
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da sussak »

La penna è una NAMISU Ixion in alluminio, a cui ho installato il pennino in titanio EF, esattamente questa:
Namisu Ixion
Namisu Ixion
Trovo che non conceda nulla all'estetica, ma è uno strumento eccezionalmente funzionale, in alluminio, e non mi ha mai piantato in asso.
Ho il vizio di cambiare i pennini, finchè non trovo quello più adeguato al mio scopo; non riuscirei mai a scrivere un diario con la Mont Blanc, che mi costringerebbe a cambiare spaziatura ed impostazione. Non sono un calligrafo, ma vado di getto, così come mi capita, spesso e volentieri appena mi sveglio, in quello che secondo me è il momento più lucido e produttivo della giornata, quando la mente è più libera; perciò perdonate le magagne.
Ho visto che qui ci sono degli artisti e dei maestri provetti in merito, ma francamente non ho più voglia di studiare (se mai ne ho avuta molta) e non ci riuscirei proprio.
Poi c'è un altro fatto che mi spinge, io con il mio quaderno vado d'accordo, come con poche altre cose; non mi viene mai il panico della pagina bianca che terrorizza tanto quelli che lo fanno di mestiere. Ovvero quando si fa qualcosa perchè ti piace farlo, riesce meglio di quando ti pagano per farlo.
Avevo due nonni che coesistevano come un cane ed un gatto: uno fiorentino, nero come il carbone, un altro romagnolo, rosso come il fuoco.
Ecco perchè sono una linguaccia, un tantino asociale, nonchè fumino di carattere. In sostanza una cliente mi definì "impolitico".
Quanto a piazza XXV aprile a Milano, una volta ci andavo spesso, ho la banca lì dietro, poi per tre anni ci son dovuto passare tutti i santi giorni per l'ospedale Fatebenefratelli ove era in terapia mia figlia. Ora sono mesi che non ci metto più piede, la metropolitana è un veicolo d'infezione.
Ricordo le buone pizze di Eataly, e gli spettacoli dell'Anteo, ma chissà quanto tempo passerà ancora...

p.s.
Il cane è grosso, nel senso che per essere un Flat Retriever è decisamente fuori taglia.
Si beve almeno 6 lt di acqua al giorno, quindi puoi immaginare con quale felicità esca di casa.
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

nacanco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 305
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 12:06
La mia penna preferita: Perry
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano

come passare il tempo...

Messaggio da nacanco »

sussak ha scritto:
venerdì 20 marzo 2020, 13:51
( . . . )
p.s.
Il cane è grosso, nel senso che per essere un Flat Retriever è decisamente fuori taglia.
Si beve almeno 6 lt di acqua al giorno, quindi puoi immaginare con quale felicità esca di casa.
Bene, ho imparato che esiste anche il Flat Coated Retriever, non lo conoscevo. Ho letto che è un cane di ottimo carattere, molto attivo, di ottima compagnia. E di solito il cane, nei dovuti limiti, rispecchia un poco il carattere del padrone . . .
Grazie ancora per parlare in modo così aperto di te: è un piacere leggerti.
Adesso scusa, ma ho visto che il tappeto si è sporcato dall'ultima passata di questa mattina e sento di doverlo pulire.
Buona giornata.
Michele

Avatar utente
balthazar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 364
Iscritto il: giovedì 28 febbraio 2019, 19:20
Località: Foggia

come passare il tempo...

Messaggio da balthazar »

La Peste, Camus, il significato oscuro ... nel '47 l'infezione di "quella" peste era stata debellata (anche se non sconfitta del tutto, come ogni tanto dobbiamo amaramente constatare - corsi e ricorsi?) ma il bello in quell'opera è che possiamo anche leggerla tal quale, per quello che è, fuor di metafora e possiamo trovarci tanto dell'oggi nostro.
Comunque mi piace il tuo modo di usare il tempo :D

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 598
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da sussak »

il bello in quell'opera è che possiamo anche leggerla tal quale,

Certo, ma è un tantino angosciante.
Penso che la resistenza fisica ora come ora, quando man mano ci dicono che dobbiamo resistere ancora un mese, no, forse ancora due, sia basilare.
Poi però bisognerebbe anche considerare la tenuta psicologica, e quanti, per sostanzialmente sani, potranno cadere in depressione.
Quindi, se dovessi dare un consiglio, cercate letture più leggere, anche se può sembrare un'eresia.
Ho un problema personale: non riesco più a leggere, cioè a concentrarmi. Sono stato anche un lettore forte, due o tre libri alla settimana.
Ora con la biografia di Snowden, di per sè istruttiva e molto interessante, procedo al ritmo di due pagine e mezza al giorno.
Passo le giornate da semi-recluso a leggere le rassegne stampa su internet, continuando ad incrementare la mia preoccupazione.
Ho dentro un tarlo che mi rode, ed anche dei timori "grassi". Un pensiero ricorrente di quanto siamo allo stato attuale un boccone facile ed appetibile.
Mia moglie dice che quello è il minore dei problemi; beata lei.
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
balthazar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 364
Iscritto il: giovedì 28 febbraio 2019, 19:20
Località: Foggia

come passare il tempo...

Messaggio da balthazar »

Sussak la letteratura come medicina è un prodotto che non cura tutti allo stesso modo ;) Ricordo ad esempio di aver letto che tante persone erano riuscite ad uscire da stati depressivi (a volte gravi, con pulsioni suicide) - anche - con l'aiuto della lettura delle opere di Emile Cioran :lol:

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 735
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da schnier »

balthazar ha scritto:
venerdì 20 marzo 2020, 20:07
Sussak la letteratura come medicina è un prodotto che non cura tutti allo stesso modo ;) Ricordo ad esempio di aver letto che tante persone erano riuscite ad uscire da stati depressivi (a volte gravi, con pulsioni suicide) - anche - con l'aiuto della lettura delle opere di Emile Cioran :lol:
Nel senso che sono passati dal suicidio all'omicidio?

Avatar utente
Miata
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1289
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-feather
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

come passare il tempo...

Messaggio da Miata »

Buongiorno sussak, o se posso permettermi, Umberto!
Mi unisco al coro di chi ti ringrazia per questa iniziativa e di chi ti apprezza il tuo modo di scrivere, decisamente avvincente.
La forma, bhe, la forma è importante, sono d'accordo: è anch'essa un tipo di bellezza, direi forse un anello di congiunzione tra bellezza e disciplina.
Non amo le penne "fredde" in metallo, ma questa Namisu e il pennino il titanio hanno una gran personalità. Mi piace molto la tua scrivania.

Nemmeno io conoscevo il Flat Retriever, mi fermavo solo al Golden.


La mia routine mattutina non è dissimile alla tua, ma è declinata in modo differente: come prima cosa mi occupo del gatto, che dorme in casa ma che la mattina, dopo la colazione vuole uscire fuori a fare un giro e metto via lettiera e cuccia; apro le imposte per far entrare luce e aria e nel frattempo metto sul fuoco il bollitore per il tè. Poi mi ritrovo qui nel mio studio a riempire un paio di diari (uno giornaliero, uno "una tantum" e un altro dove annoto i pasti) e a visitare il forum.

A presto
Florinda
"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
sussak
Levetta
Levetta
Messaggi: 598
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da sussak »

Ciao, il mio nick è solo una espressione geografica, il posto dove sono nato.
Cioè, come dico io, un non luogo. Un non luogo come chiamare Fiume, un dove il nome era ungherese, poi italiano, poi croato.
Dio volle che ci nacqui nell'intermezzo. Cose che capitano, e cose che capitano è stato a suo tempo anche il riuscire ad uscirne.
Preferisco senz'altro che si usi il mio nome, grazie, a me i mimetismi non piacciono.

Il flat coated retriever nasce come al solito da un incrocio, tra il terranova ed il setter gordon.
Del primo ha la stazza e del secondo il profilo. E' rigorosamente nero. E' essenzialmente un cane da riporto in terreni misti e paludosi.
Ha due doti eccezionali: il fiuto e la memoria (lo usa per questo anche la Protezione Civile). E soprattutto la docilità e l'affettuosità.
E' un cane espansivo, che adora il contatto fisico e si fida di tutti. E' totalmente silenzioso, non abbaia mai, è equilibrato e non attacca mai lite per primo. Ma all'occasione ha due mascelle potentissime. Soffre tremendamente la solitudine e vuol vivere a stretto contatto con il suo partner.
Uso questo termine perche considera il bipede non un padrone, ma un compagno, un socio di vita. Ecco perchè l'ho scelto.

Di cani con questo ne ho avuti 14, e negli ultimi 30 anni erano tutti randagi che raccoglievo per strada.
Il guaio di queste povere bestiole è che erano tutte più o meno malate. Quando morì l'ultimo, un dolcissimo cane da topi, era la vigilia del Natale del 2011. Considerando il mio pessimo umore, mia moglie ed una delle mie figlie pensavano che fossi depresso, anche se non era vero.
Mai sofferto di depressione o di turbe mentali. E' che sono un cane sciolto anch'io, ed il mio cane era l'unico essere di cui mi fidassi.
Passando i mesi notai persistenti ricerche della consorte sul web, e incurioto scoprii che erano rivolte a "shiba inu".
Eh no ! Buon Dio, un cane da combattimento giapponese no.
Così, fatta conoscenza con una gentilissima e curiosa signora finlandese, ho portato a casa il cucciolo che piaceva a me.
Cribbio, cresceva e cresceva. Il padre kg 32, lui è diventato 58 kg. Si chiama Nils, ed è qui sotto alla scrivania.
Stammi bene.
Allegati
Minna cerca di insegnare a Nils il riporto del dummy.<br />(fatica sprecata)
Minna cerca di insegnare a Nils il riporto del dummy.
(fatica sprecata)
Umberto

Se la democrazia declina è perché la lasciamo declinare. Benedetto Croce

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1937
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

come passare il tempo...

Messaggio da fab66 »

Ok Umberto....mi hai convinto...mi sono fatto la barba dopo una settimana..mia moglie ti ringrazia :mrgreen:
Però rimango in tuta... dal lunedì al venerdi però mi vesto come se dovessi andare in ufficio anziché lavorare da casa( a me smart working non piace :D ).
Questa mattina sono andato a comprare i giornali a mamma che fortunatamente abita a cinque minuti da casa nostra... beh ammetto che ci ho messo un po' di più... non la vedevo così dalla morte del mio babbo più di 20 anni fa, è preoccupata per noi, non vorrebbe neanche che andassimo da lei!!! Però poi la videochiamata WhatsApp per il compleanno dell'unica nipote l'ha convinta..
Chiudo con una battuta di pubblica utilità: fate riaprire i parrucchieri per favore...non mi si può vedere :o
Ah, questa arriva da mia figlia...il buon lucky non se la passa male!
Allegati
20200315_105218.jpg
Fabrizio

Rispondi

Torna a “Chiacchiere in libertà”