impugnando le penne sottili

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
Rispondi
Avatar utente
Hiroshi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 153
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2015, 21:53
La mia penna preferita: Kaweco Dia 2
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Reggio Emilia
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da Hiroshi »

Impugnando una penna sottile, specialmente le penne con forma cilindrica, mi capita di esercitare involontariamente una fortissima pressione fra pollice, indice e penna. Dopo un brevissimo tempo ho la mano molto indolenzita. Ho provato a stringere meno mi, ma deve essere una questione del tutto involontaria.
Capita anche a voi?
Certo, rientrerà nella variabilità per cui c'è chi preferisce penne sottili, chi medio-grandi come me, chi grandi. Mi chiedo come ho fatto a usare una Papermate Dynasty satinata ai tempi delle superiori, forse l'abitudine costante di scrivere. :?:
Forza e onore! Massimo Decimo Meridio

alessandro95
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 26
Iscritto il: venerdì 6 dicembre 2019, 16:43
La mia penna preferita: Non esiste ancora
Il mio inchiostro preferito: Non esiste ancora
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Padova

impugnando le penne sottili

Messaggio da alessandro95 »

Ciao! Capita anche a me :D se il diametro è ridotto faccio fatica a tenerla saldamente e quindi mi viene naturale stringerla per controllarla meglio.
Anche il peso conta: se pesa di più la lascio scrivere con il suo stesso peso altrimenti mi viene da premere di più sul foglio, anche se comunque le stilografiche ovviamente non richiedono pressione per scrivere...credo che sia solo l’abitudine alle biro che usavo fino a un anno e mezzo fa, ora cestinate tutte quante :lol:

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 13304
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da maxpop 55 »

alessandro95 ha scritto:
domenica 31 maggio 2020, 23:40
..........................
..........l’abitudine alle biro che usavo fino a un anno e mezzo fa, ora cestinate tutte quante :lol:
Bene, bravo :clap: :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3404
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

impugnando le penne sottili

Messaggio da Phormula »

Io invece amo le penne sottili. Avendo fatto le scuole negli anni '70 e '80, le penne erano così. Scrivo senza problemi anche con penne più larghe, ma non con la stessa precisione e velocità, mentre la calligrafia tende a diventare più larga. Credo che sia questione di abitudine.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

hobbit
Levetta
Levetta
Messaggi: 513
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Platinum Preppy e Lamy ABC
Il mio inchiostro preferito: Lamy Blue e Montblanc Bordeaux
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da hobbit »

Mah, ogni penna ha il suo equilibrio. Alcune penne sottili si tengono bene, altre meno.
Ad esempio la vituperata Bic è a mio giudizio equilibrata, mentre le Staedtler (quelle gialle e nere) meno.
Con le Pilot a sfera a punta fine, non quelle gel, scrivevo benissimo, scorrevano senza sforzo.
Tra le mie prime stilo c'è stata la Parker Vector, che è tra le più fini come impugnatura, mi ci trovavo benissimo, ora meno perché mi sono abituato all'impugnatura più larga.
Perciò dipende!
Francesco

maylota
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 188
Iscritto il: venerdì 28 febbraio 2020, 12:01
La mia penna preferita: Quelle che scrivono bene
Il mio inchiostro preferito: Waterman Florida Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: 45°28′01″N 09°11′24″E
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da maylota »

Hiroshi ha scritto:
domenica 31 maggio 2020, 23:31
Impugnando una penna sottile, specialmente le penne con forma cilindrica, mi capita di esercitare involontariamente una fortissima pressione fra pollice, indice e penna. Dopo un brevissimo tempo ho la mano molto indolenzita.
Capita anche a me. Però se calzo il cappuccio, il "difetto" scompare, la penna è più bilanciata e viene da stringere meno.
Negli ultimi decenni le penne sono diventate sempre più giganti e col cappuccio sono quasi tutte poco pratiche se non ridicole (oltre al fatto che si rovinano pure in alcuni casi).
Ma con le scolastiche (e le vintage senza steroidi) è un discorso diverso. Mia opinione personalissima, ovviamente :D

Avatar utente
Hiroshi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 153
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2015, 21:53
La mia penna preferita: Kaweco Dia 2
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Reggio Emilia
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da Hiroshi »

Grazie del confronto, ci sono tanti spunti interessanti, ad esempio l'equilibrio della penna e, aggiungo, la sensazione che dà il materiale a contatto con le dita. L'acciaio satinato forse è quello che dà l'impressione di minor presa, anche se poi così non è.
In effetti la vituperata Bic si impugna bene e non dà questi problemi.
Forza e onore! Massimo Decimo Meridio

Avatar utente
jebstuart
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 770
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

impugnando le penne sottili

Messaggio da jebstuart »

Capita anche a me, probabilmente perché temo di non controllarle al meglio.
E' uno dei motivi per cui non sopporto le penne sottili.


PS: Concordo sul ruolo peggiorativo dei metalli. Con quelle in resina, ad esempio, il fenomeno si verifica in misura minore.
Mauro

Rispondi

Torna a “Chiacchiere in libertà”