Non sopporto i medici.

Per fare due chiacchiere insieme su argomenti vari
raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » giovedì 10 ottobre 2013, 17:58

Posso dirlo? Ho voluto aprire questa discussione per raccogliere le vostre esperienze e un po' per sfogo personale.
Non sopporto più i medici che, dopo aver preso la laurea 40 anni orsono, continuano a prescrivere gli stessi farmaci quando gli stessi sono superati e sostituiti con farmaci più efficaci e con meno effetti collaterali.
Non sopporto i medici di base che non si prendono la briga di visitare il paziente e che probabilmente non lo guardano nemmeno in faccia.
Ho il setto nasale deviato, evidente anche a un non addetto ai lavori e il mio medico di base non ha mai nemmeno pensato di informarmi sui rischi e sui problemi che esso può portare nel tempo.
Non sopporto i medici che fanno diagnosi sbagliate a causa della loro tendenza a vedere il tutto in modo sommario senza ascoltare il paziente e senza valutare l' enorme quantità di variabili che possono essere presenti. Un medico che ragiona a comparti stagni dovrebbe cambiare lavoro.
Non sopporto i medici che non ti ascoltano e nemmeno ti lasciano la possibilità di esporre chiaramente la questione, con la presunzione di fare una diagnosi davanti ad un pezzo di carta scritto da qualcun altro oppure delle semplici analisi del sangue.
Non sopporto nemmeno la loro aria presuntuosa e di superiorità quando, utilizzando un linguaggio propriamente medico, esponi la questione nei minimi dettagli. Ti guardano chiedendoti se tutte le informazioni che stai esponendo le hai lette su internet oppure te le sei semplicemente inventate. Ignorano completamente le competenze acquisite da alcune persone in altri campi, quale può essere lo studio della biologia, con un sorrisetto di chi pensa che tu non capisca niente e non dovresti dire assolutamente nulla.
Non sono poi nemmeno rare le accuse che vengono rivolte ai pazienti come: "se lei sa già tutto, cosa viene a fare da me?", "lei è ipocondriaco", "tutto ciò che è reperibile su internet è falso, compresi i vari articoli scritti da altri medici in proposito", ho ragione solo io. Spesso la curiosità o l' interesse per qualcosa viene scambiata per ipocondria.
E' divertente vedere la presunzione di certi personaggi che spesso sbagliano diagnosi con il sorriso e la sicurezza di chi crede di sapere tutto e non aver più nulla da imparare.

Con questo chiudo e faccio presente che non ODIO i medici. Ne conosco personalmente alcuni che continuano ad aggiornarsi e ascoltano con attenzione il paziente, ragionando a volte con lui, cercando di arrivare ad una soluzione insieme.
Penso un buon medico debba sfruttare le competenze acquisite grazie alla logica e all' intuito personale. Non serve a niente imparare una valanga di nozioni se poi non si è in grado di accendere il neurone e farlo funzionare.

Ciao a tutti! ;)

lolnarcan
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 310
Iscritto il: venerdì 16 novembre 2012, 11:52
Il mio inchiostro preferito: R&K Salix
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Chieti

Non sopporto i medici.

Messaggio da lolnarcan » giovedì 10 ottobre 2013, 19:36

Agli informatori scientifici di quei farmaci piacciono tanto quei medici.. Ci sono più interessi in gioco di quelli che puoi anche solo immaginare.

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » giovedì 10 ottobre 2013, 20:33

Hai perfettamente ragione... si, so come funziona purtroppo :evil: Quel che mi fa arrabbiare di più è tutto il resto però. Puoi anche dare un farmaco meno efficace per interesse personale ma non esimerti dal tuo lavoro non visitando un paziente o facendo diagnosi sbagliate perchè svolgi il tuo lavoro con poca serietà. Comunque tranquilli, non volevo fare una polemica; ero più che altro curioso di leggere le vostre risposte e confrontarmi con voi.

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 998
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Non sopporto i medici.

Messaggio da courthand » giovedì 10 ottobre 2013, 23:08

Non posso che quotare incondizionatamente Raffaele.
Grazie a Dio, in un momento di grande bisogno (un figlio di 18 anni con un carcinoma al rino-faringe) ho trovato (Firenze, ospedale di Careggi) dei medici come quelli che sogni di trovare, grande competenza, disponibilità, umanità: a distanza di anni continuiamo periodicamente a cercarci.
Ma quanti ne ho trovati in mille altre occasioni cui la descrizione di Raffaele si attaglia perfettamente.
Del resto il medico è solo un essere umano ... solo alcuni sono Uomini (o Donne).
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1353
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Non sopporto i medici.

Messaggio da Monet63 » venerdì 11 ottobre 2013, 1:30

Sono in una situazione di stress psicologico da vari anni, a causa di alcuni medici (di base e specialisti) che hanno continuato a brancolare nel buio di fronte ad una serie di sintomi - alcuni dei quali estremamente gravi e preoccupanti che peggiorano e si intensificano velocemente - che suggerirebbero quantomeno accertamenti mirati e piuttosto semplici. Parlo di medici che dicono "tutto ok!" di fronte ad una concentrazione assurda di leucociti nelle urine, che mi dicono "è solo stress, lei somatizza tutto" quando riferisco di avere avuto 5 casi di diplopia, altrettanti di parestesie emisoma sinistro e due episodi di cecità monoculare transitoria sinistra in un solo pomeriggio, che ti rispondono "lei non è un medico" quando faccio presente di essere tutt'altro che stressato (svolgo - da libero professionista - il mestiere più bello del mondo, sogno nel cassetto realizzato di tutta una vita, con tutta la rilassatezza degli orari che voglio) eppure mi tremano le mani al punto da non poter neanche toccare un pennello.
Proprio oggi ho passato più di mezza giornata in ospedale (sono tornato a casa un'oretta fa) a causa di una doppia r.m. magnetica all'encefalo - con e senza mezzo di contrasto - in priorità U (senza prenotazione), che alla fine è stata sostituita arbitrariamente con una tac encefalo dal medico di guardia, con una motivazione del tipo "non possiamo eseguirla, facciamo una tac, tanto va bene lo stesso".
Sono stressato? Certo. Tutto ciò che avrei coluto negli ultimi anni sarebbe stato un medico con una frase del tipo "hai questa tale patologia". Sto male dentro l'anima, in certe giornate mi sento uno straccio, divento antipatico, sgarbato e sgradevole, ma nessuno riesce a spiegarmi il perché.
Ho cambiato medico di base proprio stamattina (è stata una giornata allucinante), mi è sembrato in gamba e preparato, per niente supponente o distratto; è stata la prima vera visita in vita mia (quasi 3 ore in due tranches) durante la quale mi è stata misurata la pressione 2 volte e mi sono state rivolte domande specifiche riguardo la mia storia clinica. Sto ricominciando a sperare, mi è passata la paura, ho la netta impressione di essere in buone mani.
Di certo è in buone mani la sua stilografica, in bella mostra sulla scrivania, una economica Parker Frontier interamente in metallo caricata a inchiostro blueblack. Ecco, mi stanno entrambi simpatici (il medico e la penna), e tutto sommato mi hanno strappato un sorriso.

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 2:08

@courthand

Ciao amico! Mi dispiace molto. Purtroppo è semplice in queste situazioni passare per "idioti di circostanza" quindi non dirò null' altro. Sono felice che tu abbia trovato un equipe di medici in gamba che hanno davvero a cuore la salute dei pazienti.
I medici di cui parli sono praticamente introvabili e spesso sono precari mentre le cattedre da medico di base sono occupate da veri idioti raccomandati.
Ti auguro ogni bene.

@Monet63

Mi dispiace molto per la tua situazione, credimi. Non ho voluto parlarne ma, tanti problemi di cui soffro ora, sono stati causati dal menefreghismo e l' incompetenza delle persone che mi hanno "curato". Anche se sono giovane ho purtroppo parecchi problemi e, alla sola età di 15 anni, ho perso il normale uso della mano sinistra a causa di uno schiacciamento che ha causato una lesione di un nervo della mano. Si sarebbe potuta curare e ora forse non avrei difficoltà in alcuni movimenti e dolore urente ogni santo giorno. Forse non sarei guarito del tutto ma sicuramente la mia mano sarebbe in condizioni migliori.
Come fare a non odiarli? E' come parlare della politica e son ben felice che non se ne discuta sul forum(in quanto vietato) dal momento che finiremmo per roderci solo il fegato.
Anch'io ho sofferto di amaurosi transitoria nell' occhio sinistro. Non ho ancora scoperto la causa e fortunatamente è diverso tempo che questo non accade più.
Tutto quello che descrivi, compresa l' amaurosi transitoria, mi fa pensare ad una massa estranea che comprime le aree cerebrali provocandoti questi episodi insieme al tremore e scatti d'ira improvvisi.
Non sono un medico ma permettimi di chiederti da quanto tempo vanno avanti questi episodi.
Sono sicuro che dalla risonanza magnetica avrai le risposte che cerchi e sarai finalmente in pace.
Non preoccuparti per un' eventuale "massa", non esistono solo tumori maligni. Ho un' amica di 40 anni che ha un tumore benigno che gli causa sintomi molto simili ai tuoi. Nel suo caso la massa estranea comprime un' area differente del cervello causandole sbandamento, perdita di equilibro e altre cose del genere relative a quella specifica area. Ovviamente i sintomi percepiti a livello fisico dipendono da quale area del cervello viene compressa da questa ipotetica massa.

Le mie sono solo ipotesi tratte da poche cose che conosco(passione personale) ma sono fiducioso sul fatto che riuscirai a risolvere i tuoi problemi.
Sui leucociti nelle urine non so nulla, quindi non dico nulla per non fare figuracce :mrgreen: Può essere anche che leucotici e sintomi neurologici siano in qualche modo collegati tra loro e quindi non centri nulla il discorso della massa di cui ti ho parlato. Di medicina conosco poche cose quindi ti prego di non prendermi troppo sul serio ;)

Stammi bene!

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 2:12

OT

....e visto che sei un nuovo utente colgo l' occasione per darti il mio benvenuto(anche se sicuramente l'ho già fatto) e complimentarmi con te per i tuoi gusti personali. L' Aurora Talentum è un penna davvero splendida.

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 3:15

Scusa se aggiungo questo nuovo post. Mi è venuta in mente un' altra cosa:

hai parlato di leocociti nelle urine vero?
Mi viene in mente solo un' infezione renale o alla vescica. Alla fine in che altro modo potrebbero finire all' interno delle urine? Mi viene in mente una cosa studiata molto tempo fa ovvero il passaggio di E.coli dall' intestino all' uretra con conseguente infezione dell' apparato escretore.
Se avessi un' infezione però dovresti accorgertene da alcuni "disturbi" che preferirei non elencare. Non mi dilungo oltre :)

Per il resto ti auguro di stare bene.

Avatar utente
sangrisano
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 137
Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 8:59
La mia penna preferita: Sailor Profit 1911
Il mio inchiostro preferito: Diamine Teal, Waterman Purple
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sumirago (Varese)

Non sopporto i medici.

Messaggio da sangrisano » venerdì 11 ottobre 2013, 14:28

I medici sono professionisti come gli altri, qualcuno è più bravo, qualcuno meno - qualcuno è più superficiale, qualcuno meno - qualcuno è più empatico, qualcuno meno. In molti casi (vedi medico di base) si trovano a combattere contro una burocrazia abnorme, e vengono imposti loro limiti e budget da rispettare.
Ciò detto, va da se che un medico frettoloso, superficiale, obsoleto, prima o poi si trova senza pazienti. Posso raccontare la mia esperienza personale: anni fa mi capitava di svegliarmi al mattino con un forte bruciore all'occhio sinistro e forte lacrimazione; su consiglio di un amico sono andato da un oculista molto quotato, il quale mi ha fatto una visita superficiale, e ha diagnosticato: "Forse dormi con l'occhio semiaperto". Quando la situazione è diventata insostenibile sono andato in ospedale, dove un vecchio oculista ha diagnosticato una cheratite erpetica, e mi ha prescritto i farmaci per curarla - con successo. Quindi, a dispetto della fama - e della parcella - il secondo ha svolto correttamente il suo lavoro, mentre il primo è stato superficiale e indisponente.
Dopo tutto, un vecchio detto recita: "Gli errori dei cuochi si coprono con la maionese, quelli dei medici con la terra"... :lol:
Sono rimasto per qualche ora senza connessione Internet, e ho conosciuto delle persone stupende qui a casa.
Dicono di essere la mia famiglia.
Immagine

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 16:07

Il tuo discorso non fa una piega ma... l' ortopedico che si è occupato della mia scoliosi da ragazzino non conosceva la differenza tra una vera gamba corta e una falsa gamba corta dovuta all' inclinazione del bacino dovuta a sua volta dalla scoliosi.
Ha ben pensato di "curarmi" con un plantare peggiorandomi ulteriormente la curvatura di 3 gradi(ero andato li per migliorare, non peggiorare)
L' ultimo superspecialista che ho incontrato, infettivologo, non conosceva neppure le basi dell' immunologia che io appreso alle scuole superiori. Ammetto di non aver frequentato una scuola normale ma ciò non toglie che una cosa del genere non dovrebbe essere possibile.
Tutto questo si aggiunge poi al menefreghismo generale e tutto il resto di cui ho parlato. Qui non centra essere più o meno bravi.
Vorrei anche fare presente che abito al nord; giusto per sfatare il mito che al nord la medicina funziona bene e che i casi di malasanità si verificano solo al sud. Se ci fosse una denuncia per ogni diagnosi errata, non ci sarebbe più bisogno di quel ridicolo test di medicina perchè non ci sarebbero più medici e i pochi bravi che ci sono, spesso precari, potrebbero avere il posto che meritano come specialisti o medici di famiglia.

A presto ;)

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1353
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Non sopporto i medici.

Messaggio da Monet63 » venerdì 11 ottobre 2013, 16:12

sangrisano ha scritto: Dopo tutto, un vecchio detto recita: "Gli errori dei cuochi si coprono con la maionese, quelli dei medici con la terra"... :lol:
Questa non la sapevo! Io adoro i detti efficaci ed elegantemente umoristici, e questo me lo annoto nel mio taccuino dedicato.
raffaele90 ha scritto: Per il resto ti auguro di stare bene.
Ti ringrazio. In ogni caso il mio nuovo medico mi rasserena, mi da l'impressione di sapere esattamente dove, come e cosa cercare, ha formulato ipotesi che erano sfuggite a tutti facendomi domande specifiche e mirate, mi fido "a istinto" di lui, e non solo per l'eccellente fama che si trascina dietro. La prima cosa che mi ha detto, dopo le presentazioni di rito, è stata una frase del tipo "non si preoccupi, scopriremo le cause di ciò che le dà malessere e le risolveremo". Ora, a parte la bella penna sulla scrivania (che può notare solo un appassionato), ho fatto attenzione a molte cose, che non sempre sono scontate; studio pulitissimo, assenza di portacenere, linguaggio non tecnico con me ma incomprensibile quando ha telefonato ad una collega per chiedere un parere, ed altri particolari del genere.
Insomma, oggi sono di buon umore, si nota? :)

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 16:37

Ciao Monet :)

Sono contento che tu abbia trovato un buon medico di base ;) Io ho conosciuto un medico neurologo che rispecchia esattamente la descrizione che tu fai del tuo medico di base. E' divertente perchè spesso discutiamo assieme in linguaggio medico e non ci capisce nessuno ahahah...
Comunque io starei tranquillo perchè la calma è un' ottima base per affrontare questo genere di cose. Starei tranquillo anche perchè se manifesti questi sintomi da 2 anni(mi sembra di averlo letto), certamente non è nulla di grave. Per grave intendo ciò che pensi. Non mi va di scrivere un trattato ma sicuramente saprai, dalle persone che avrai conosciuto, che quando ci sono certe malattie, c'è un peggioramento più o meno rapido delle condizioni del paziente in assenza di terapie.
Quello che mi fa arrabbiare di più è che saresti potuto essere meno fortunato e non cavartela ovviamente grazie ai simpatici medici che non ti hanno permesso di fare immediatamente gli esami di controllo, accusandoti di ipocondria.
Alle volte i pazienti sono ipocondriaci ma certamente questo non è il tuo caso.
Ho un amico di 23 anni che aveva difficoltà digestive, bruciore di stomaco e fitte al petto da sdraiato. Le fitte al petto sono una conseguenza della formazione di aria che va a comprimere il torace e anche il diaframma dando, a volte, anche una spiacevole sensazione di soffocamento. Dopo averci parlato 5 minuti gli ho consigliato di prendere appuntamento da un buon gatroenterologo(avendo io il medesimo problema) ma non mi ha voluto dare ascolto preferendo andare direttamente in privato chiedendo di fare una valanga di esami, terrorizzato da queste fitte toraciche.
Te li elenco perchè ancora adesso, a distanza di tempo, mi viene da ridere :lol:

1)analisi del sangue
2)elettrocardiogramma
3)elettrocardiogramma delle 24 ore(non contento di non aver trovato nulla dal primo esame)
4)lastra ai polmoni(per paura di un temibile carcinoma polmonare che colpisce specialmente i 21enni, rigorosamente non fumatori :mrgreen: )
5)elettroencefalogramma(perchè?)
6)esame del sonno(ancora: perchè?)

In ultima analisi, dopo un anno, ha deciso di darmi retta e ora prende il lansoprazolo sentendosi benissimo(a differenza di me che fatico a tenere a bada la gastrite).

Vabbè, almeno ti farò fare una risata!
PS: un medico con una stilografica è una garanzia, ehehehe :lol:
Ultima modifica di raffaele90 il venerdì 11 ottobre 2013, 17:01, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1353
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Non sopporto i medici.

Messaggio da Monet63 » venerdì 11 ottobre 2013, 16:53

raffaele90 ha scritto:Ciao Monet :)
Vabbè, almeno ti farò fare una risata!
PS: un medico con una stilografica è una garanzia, ehehehe :lol:
Infatti! :D
Per il resto, ho un carattere di indole ottimistica, anche se a volte posso essere irascibile. E poi mi piacciono le Aurora! :D
Esco, un salutone a tutti.

raffaele90

Non sopporto i medici.

Messaggio da raffaele90 » venerdì 11 ottobre 2013, 16:59

Aurora Talentum e Aurora black sono l' accoppiata perfetta :D
Io ci ho messo un bel po' prima di capire quale fosse il miglior nero del mercato e alla fine ho scelto Aurora!

A presto!

Avatar utente
Giorgio1955
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 28 settembre 2013, 16:06
La mia penna preferita: ←Ancora --- Zerollo→
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 black
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 030
Località: Galatina (LE)
Sesso:

Non sopporto i medici.

Messaggio da Giorgio1955 » domenica 13 ottobre 2013, 9:41

Sono un medico; e non uso una, ma più stilografiche! Un saluto - Giorgio

Rispondi