Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

I problemi che incontriamo nel mondo delle Penne, oltre quelli generali. Parliamone.
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 9227
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Ottorino »

Non è la soluzione. Ti dovrebbe servire per capire meglio
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2214
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Monet63 »

Le MR e le Loom, le prime in particolare, hanno gruppi scrittura che rasentano la perfezione; ne avro usate una dozzina delle prime e una decina delle seconde, e tutti i gruppi erano fantastici.
Perché non provi a caricare un video mentre scrivi? Magari si tratta di una fesseria che, in alcune penne più accomodanti, passa inosservata.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
ClaudioHplus
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 74
Iscritto il: martedì 11 settembre 2018, 12:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da ClaudioHplus »

Monet63 ha scritto: martedì 6 aprile 2021, 13:41 Le MR e le Loom, le prime in particolare, hanno gruppi scrittura che rasentano la perfezione; ne avro usate una dozzina delle prime e una decina delle seconde, e tutti i gruppi erano fantastici.
Perché non provi a caricare un video mentre scrivi? Magari si tratta di una fesseria che, in alcune penne più accomodanti, passa inosservata.
:wave:
Certo, mi attrezzo un attimo e vedo come fare. Il problema è che non capita sempre e comunque, almeno con la MR, ma dipende anche non solo dalla carta ma anche dal lato del foglio sul quale scrivo. In ogni caso altre penne scrivono perfettamente su qualunque lato del foglio e su qualunque carta. Sono anche relativamente sicuro di non essere io il problema, anche se paradossalmente se così fosse sarebbe tutto più semplice.
Avatar utente
Bons
Levetta
Levetta
Messaggi: 749
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Solo una? Impossibile...
Il mio inchiostro preferito: Solo uno? E tutti gli altri?
Località: Monti degli abeti rossi

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Bons »

ClaudioHplus ha scritto: mercoledì 7 aprile 2021, 23:58 Sono anche relativamente sicuro di non essere io il problema, anche se paradossalmente se così fosse sarebbe tutto più semplice.
Immaginato che tu non sia sposato o convivente perché, nel caso, ci sarebbe qualcuno a ricordarti continuamente e insistentemente che il problema sei tu, sempre tu. :silent:
Angelo

Jake: Hey, what's going on?
Policeman: Ah, those bums won their court case, so they're marching today.
Jake: What bums?
Policeman: The fucking Nazi party.
Elwood: Illinois Nazis.
Jake: I hate Illinois Nazis!

The Blues Brothers
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2214
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Monet63 »

ClaudioHplus ha scritto: mercoledì 7 aprile 2021, 23:58 Certo, mi attrezzo un attimo e vedo come fare. Il problema è che non capita sempre e comunque, almeno con la MR, ma dipende anche non solo dalla carta ma anche dal lato del foglio sul quale scrivo. In ogni caso altre penne scrivono perfettamente su qualunque lato del foglio e su qualunque carta. Sono anche relativamente sicuro di non essere io il problema, anche se paradossalmente se così fosse sarebbe tutto più semplice.
C'è un insieme di aspetti che possono influire.
Ad esempio, sul alcune carte prive di dente - come le patinate tipo Rhodia - certi pennini in accoppiata con certi inchiostri (esempio, il vecchio Privare Reserve Velvet Black in accoppiata a una qualsiasi Delta con pennino M o superiori) stentano e possono diventare un incubo; questo non significa che siano difettosi, ma solo che sono meno accomodanti, e uso questo termine non a caso.
Ti faccio anche un esempio pratico.
La mia compagna usa regolarmente la stilografica, anche se per lei si tratta semplicemente del miglior strumento per scrivere e niente di più. Ha un modo di impugnare che - pur corretto - può indurre il pennino a saltare il primo millimetro.
Poi può anche essere che tu sia stato molto, molto sfortunato, ma probabilisticamente è quasi una follia, e inoltre mi perplimono alcune cose come, ad esempio, il pennino disallineato sull'alimentatore nella Pilot MR: in quel modello, e in tutti i modelli Pilot con quel gruppo scrittura, il pennino ha un suo alloggiamento, ed è impossibile avere un disallineamento tale da pregiudicare la scrittura, perché se il pennino è montato male il gruppo non entra nel suo alloggiamento; a proposito, la MR di cui parliamo è quella che ti era caduta a terra e il cui pennino si era deformato leggermente? Tra l'altro le MR sono tra le penne che io uso quando voglio usare inchiostri problematici, perché digeriscono di tutto con una certa disinvoltura: al momento ho una MR caricata con un inchiostro stilografico ferrogallico vintage, piuttosto aggressivo (niente a che vedere con i ferrogallici delicati odierni), e la penna lo sta gestendo bene, ma ha avuto bisogno di un minimo di stabilizzazione (cinque o sei pagine a righe, fitte, comunque niente di che).
Della Plaisir avevi già scritto, e avevamo individuato il problema: le penne devono scrivere, se un sistema va a regime e tu lavi tutto, non è detto che poi riparta al volo; se tu azzeri una penna, lavandola, prima di scrivere come prima potrebbe metterci parecchio, non è che te la cavi con una paginetta. Posseggo ben 14 (quattordici!) tra Preppy e Prefounte, e sai quante mi hanno dato problemi? Una sola.
Leggendo i vari tuoi interventi, mi sono fatto l'idea che tu faccia tutto troppo di fretta; perché non ti prendi il tempo e, soprattutto, lo concedi alle tue penne dopo averle caricate? Sono sicuro che la situazione migliorerà di molto.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
ClaudioHplus
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 74
Iscritto il: martedì 11 settembre 2018, 12:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da ClaudioHplus »

Monet63 ha scritto: giovedì 8 aprile 2021, 3:05
ClaudioHplus ha scritto: mercoledì 7 aprile 2021, 23:58 Certo, mi attrezzo un attimo e vedo come fare. Il problema è che non capita sempre e comunque, almeno con la MR, ma dipende anche non solo dalla carta ma anche dal lato del foglio sul quale scrivo. In ogni caso altre penne scrivono perfettamente su qualunque lato del foglio e su qualunque carta. Sono anche relativamente sicuro di non essere io il problema, anche se paradossalmente se così fosse sarebbe tutto più semplice.
C'è un insieme di aspetti che possono influire.
Ad esempio, sul alcune carte prive di dente - come le patinate tipo Rhodia - certi pennini in accoppiata con certi inchiostri (esempio, il vecchio Privare Reserve Velvet Black in accoppiata a una qualsiasi Delta con pennino M o superiori) stentano e possono diventare un incubo; questo non significa che siano difettosi, ma solo che sono meno accomodanti, e uso questo termine non a caso.
Ti faccio anche un esempio pratico.
La mia compagna usa regolarmente la stilografica, anche se per lei si tratta semplicemente del miglior strumento per scrivere e niente di più. Ha un modo di impugnare che - pur corretto - può indurre il pennino a saltare il primo millimetro.
Poi può anche essere che tu sia stato molto, molto sfortunato, ma probabilisticamente è quasi una follia, e inoltre mi perplimono alcune cose come, ad esempio, il pennino disallineato sull'alimentatore nella Pilot MR: in quel modello, e in tutti i modelli Pilot con quel gruppo scrittura, il pennino ha un suo alloggiamento, ed è impossibile avere un disallineamento tale da pregiudicare la scrittura, perché se il pennino è montato male il gruppo non entra nel suo alloggiamento; a proposito, la MR di cui parliamo è quella che ti era caduta a terra e il cui pennino si era deformato leggermente? Tra l'altro le MR sono tra le penne che io uso quando voglio usare inchiostri problematici, perché digeriscono di tutto con una certa disinvoltura: al momento ho una MR caricata con un inchiostro stilografico ferrogallico vintage, piuttosto aggressivo (niente a che vedere con i ferrogallici delicati odierni), e la penna lo sta gestendo bene, ma ha avuto bisogno di un minimo di stabilizzazione (cinque o sei pagine a righe, fitte, comunque niente di che).
Della Plaisir avevi già scritto, e avevamo individuato il problema: le penne devono scrivere, se un sistema va a regime e tu lavi tutto, non è detto che poi riparta al volo; se tu azzeri una penna, lavandola, prima di scrivere come prima potrebbe metterci parecchio, non è che te la cavi con una paginetta. Posseggo ben 14 (quattordici!) tra Preppy e Prefounte, e sai quante mi hanno dato problemi? Una sola.
Leggendo i vari tuoi interventi, mi sono fatto l'idea che tu faccia tutto troppo di fretta; perché non ti prendi il tempo e, soprattutto, lo concedi alle tue penne dopo averle caricate? Sono sicuro che la situazione migliorerà di molto.
:wave:
No no, quella MR purtroppo è defunta. Ho avuto quattro MR: due USA, una cadutami e con l'altra ci ho "giocato" perché non era scorrevole quanto la Kakuno (colpa ovviamente mia per aver danneggiato il pennino di questa seconda MR USA); e due europee, una con rebbi disallineati e pennino non centrato, rimandata al mittente, e l'altra, l sostituta, solo con pennino non centrato. Foto sotto della prima europea (fotografata appena tolta dalla scatola, senza averla smontata).

Per la Plaisir, oltre ad averla "resettata", il problema era pure il canale centrale troppo stretto, e ora che l'ho allargato scrive molto molto meglio.

Il discorso è che la MR e la Loom le ho usate, la Loom in particolare, anche con più inchiostri (Iroshizuku e Lamy T52) e il problema con l'Iroshizuku è solo migliorato ma non sparito con la Loom, mentre paradossalmente con la MR andava meglio il T52. Come carta sto usando quaderni Pigna Monocromo Quaxima 100, una cartaccia veramente veramente pessima: troppo ruvida (e a me attualmente un po' di feedback piace) e con enormi differenze tra il fronte e il retro di una pagina.

In ogni caso grazie per il supporto, alla fine sono ancora un novizio e il confronto con chi ha più esperienza di me mi è certamente di stimolo. :D
Allegati
Canale non allineato.jpg
Rebbi disallineati.jpg
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2214
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Monet63 »

Beh, intanto eliminiamo il fattore carta: anche se la Quaxima 100 non è sempre il massimo (dipende dai lotti, a volte è più compatta a volte meno), non è scivolosa né viscida, anzi sotto quell'aspetto ha un buon dente e aiuta molto, e quindi a mio avviso non può influire sul genere di problema di cui parliamo. Potrebbe, in realtà, avere ancor aun suo ruolo, perché carte troppo assorbenti richiedono più inchiostro, e in certe penne il sistema può andare in asfissia, ma questo succede in genere quando si scrive a lungo senza pause.
In quanto ai rebbi, è difficile avere perfetta simmetria, perché l'impostazione di scrittura di ognuno modifica quella che sarebbe la geometria ideale. Nella prima foto li vedo comunque troppo larghi, e questo sarebbe un primo problema da risolvere. Nella seconda, se tu usi la penna ruotata in un certo modo, quella geometria ci sta tutta; ad esempio, i pennini delle stilografiche della mia compagna sono tutti così, perché lei scrive con la penna leggermente ruotata. Hai fatto interventi sulla MR, volti ad aprire i rebbi? Perché se l'hai fatto, magari esagerando, il problema è quello. Non capisco bene, ma mi sembra che lo spazio inferiore tra le due porzioni di iridio sia anche più largo di quello superiore, il che potrebbe produrre false partenze, a causa delle parti esterne dei rebbi estroflesse verso l'alto.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
ClaudioHplus
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 74
Iscritto il: martedì 11 settembre 2018, 12:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da ClaudioHplus »

Monet63 ha scritto: giovedì 8 aprile 2021, 14:16 Beh, intanto eliminiamo il fattore carta: anche se la Quaxima 100 non è sempre il massimo (dipende dai lotti, a volte è più compatta a volte meno), non è scivolosa né viscida, anzi sotto quell'aspetto ha un buon dente e aiuta molto, e quindi a mio avviso non può influire sul genere di problema di cui parliamo. Potrebbe, in realtà, avere ancor aun suo ruolo, perché carte troppo assorbenti richiedono più inchiostro, e in certe penne il sistema può andare in asfissia, ma questo succede in genere quando si scrive a lungo senza pause.
È un po' il mio caso, poiché scrivo per molto tempo, dai 40 minuti all'ora, con pause brevissime. E infatti alcune volte vedo una diminuzione del flusso, con altre penne magari meno capricciose.
Monet63 ha scritto: giovedì 8 aprile 2021, 14:16 In quanto ai rebbi, è difficile avere perfetta simmetria, perché l'impostazione di scrittura di ognuno modifica quella che sarebbe la geometria ideale. Nella prima foto li vedo comunque troppo larghi, e questo sarebbe un primo problema da risolvere. Nella seconda, se tu usi la penna ruotata in un certo modo, quella geometria ci sta tutta; ad esempio, i pennini delle stilografiche della mia compagna sono tutti così, perché lei scrive con la penna leggermente ruotata. Hai fatto interventi sulla MR, volti ad aprire i rebbi? Perché se l'hai fatto, magari esagerando, il problema è quello. Non capisco bene, ma mi sembra che lo spazio inferiore tra le due porzioni di iridio sia anche più largo di quello superiore, il che potrebbe produrre false partenze, a causa delle parti esterne dei rebbi estroflesse verso l'alto.
:wave:
Quelle foto sono quelle della prima MR europea che ho rimandato indietro, quindi non ho toccato nulla. Grattava abbastanza specie dal basso verso l'alto, aveva false partenze e saltava. Quella di ora salta in genere quando faccio la S (il tratto superiore), le i, i puntini sulle i e in generale dal basso verso l'alto. Però non lo fa sempre, solo a volte magari dopo sessioni medio-lunghe. Guarda caso, non salta mai quando sto provando a filmare. :roll:

Può essere un problema di aria nella cartuccia, magari anche per il flusso che tende a diminuire? Io carico le cartucce con la siringa, e volente o nolente aria dentro ce ne sta sempre. Adesso tipo vedo la cartuccia verso la fine, ma con ancora dell'inchiostro, piena di bolle, e sto avendo problemi di flusso.
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2214
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Monet63 »

ClaudioHplus ha scritto: giovedì 8 aprile 2021, 15:42 Può essere un problema di aria nella cartuccia, magari anche per il flusso che tende a diminuire? Io carico le cartucce con la siringa, e volente o nolente aria dentro ce ne sta sempre. Adesso tipo vedo la cartuccia verso la fine, ma con ancora dell'inchiostro, piena di bolle, e sto avendo problemi di flusso.
Potrebbe essere che il sistema non compensi a dovere, ma il fatto che ricarichi non ha influenza: all'interno della cartuccia avrai sempre un fluido (aria o inchiostro che sia). Fa una prova: la prossima volta che la penna inizia a scrivere male togli la cartuccia e la reinserisci. Nient'altro: non premere o fare niente, semplicemente togli e rimetti. Se il flusso ritorna, significa che il fluido (l'inchiostro) che viene a mancare mentre scrivi non viene compensato dall'altro fluido (l'aria).
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
sansenri
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 496
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da sansenri »

piccardi ha scritto: domenica 4 aprile 2021, 23:42
sansenri ha scritto: domenica 4 aprile 2021, 23:23 A meno di eccezioni, solitamente devi essere pronto a smanettare di più sulle economiche, per farle scrivere in modo decente.
Devo dire che la mia limitata esperienza (nel campo delle penne recenti) va nella direzione opposta, su scolastiche come safari, kakuno, g78, preppy, mai avuto alcun problema, eccellenti sempre e da subito (ma non ho provato le cinesi, e questo è senz'altro un bias significativo). Su penne assai più blasonate (e molto più costose, talvolta spaventosamente più costose) di problemi di flusso, salti, scarsa scorrevolezza ne ho avuti diversi.

Non faccio statistica, però osservo che per una scolastica è essenziale scrivere bene, perché è solo per quello viene comprata. Per una edizione limitata questo non è necessariamente vero.

Simone
Sulle scolastiche probabilmente hai ragione. Se penso alle scolastiche di una volta ti do ancor più ragione. Ho però un po' la sensazione, come in molte altre cose, che la qualità di base si stia abbassando.
Pensavo di più alle economicissime (cinesi soprattutto), lì davvero o sai mettere mano o due su tre le cestini da subito... (anche se ho l'impressione che il trend sia opposto, in quel caso stanno gradualmente aumentando la qualità, quasi unicamente per la richiesta export, ma anche il costo).
ClaudioHplus
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 74
Iscritto il: martedì 11 settembre 2018, 12:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da ClaudioHplus »

Monet63 ha scritto: giovedì 8 aprile 2021, 18:15 Potrebbe essere che il sistema non compensi a dovere, ma il fatto che ricarichi non ha influenza: all'interno della cartuccia avrai sempre un fluido (aria o inchiostro che sia). Fa una prova: la prossima volta che la penna inizia a scrivere male togli la cartuccia e la reinserisci. Nient'altro: non premere o fare niente, semplicemente togli e rimetti. Se il flusso ritorna, significa che il fluido (l'inchiostro) che viene a mancare mentre scrivi non viene compensato dall'altro fluido (l'aria).
:wave:
Grazie farò certamente questa prova e vedrò come va. Nel caso ritorni come posso risolvere? E se non ritorna?
Giusto per dare l'idea, questo mi è capitato oggi con la MR: la parte di sopra è dopo una mezz'ora o poco più circa di scrittura; la seconda parte dopo un'oretta che la penna è stata ferma. Sembrano due penne diverse con due tratti diversi e due inchiostri diversi. E dal vivo l'effetto è ancora più accentuato.
Allegati
Riduzione flusso 1.jpg
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2214
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Monet63 »

Mi pare proprio un problema di alimentatore che non riesce a soddisfare la richiesta di inchiostro del pennino. Questo potrebbe essere causato da un problema di disequilibrio dei fluidi in gioco (inchiostro e aria) o semplicemente da un alimentatore che non è in grado, oltre un certo limite, di fornire l'inchiostro necessario in sessioni di scrittura lunghe. Una carta che assorbe molto peggiora il problema.
Non tutte le penne sono in grado di reggere le lunghe sessioni, a prescindere dal prezzo; ce la fa, con estrema facilità, la mia Delta Goldpen Mezzanotte, ma tra quelle che posseggo riescono benissimo tutte le Pelikan M2xx, le Lamy Safari, le Kaweco Sport, la Jinhao 992, le Pilot MR (tutte le Pilot in genere in realtà).
Aggiornaci.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Avatar utente
jebstuart
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 898
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor Manyo Konagi
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da jebstuart »

Mia esperienza 2021:

1. Sailor Progear Realo pennino 21K F = sostituita per malfunzionamento pennino.
2. Platinum #3776 Century pennino 14K SF = in corso di sostituzione per malfunzionamento pennino.

E ho detto Sailor e Platinum, non Penne Scrause Mogadiscio o Premiate Penne Farlocche del Catai. Ne deriva che o debbo farmi benedire, o il controllo qualità - anche nel Paese del Sol Levante - comincia a perdere colpi.
Forse entrambe avrebbero potuto essere sistemate da un Nibmaster (professionista o faidate), ma personalmente ritengo che il nuovo difettato vada sostituito e non riparato.



PS: Aggiungo che il servizio post vendita dei due negozi venditori (uno di Isernia ed uno di Roma) è stato impeccabile.
Mauro
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 9227
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da Ottorino »

jebstuart ha scritto: venerdì 9 aprile 2021, 11:01 1. Sailor Progear Realo pennino 21K F = sostituita per malfunzionamento pennino.
2. Platinum #3776 Century pennino 14K SF = in corso di sostituzione per malfunzionamento pennino.
Dettagli ? fatti male ? disallineati ? cosa ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Avatar utente
jebstuart
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 898
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor Manyo Konagi
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Qual è il problema nel controllo qualità con le stilografiche?

Messaggio da jebstuart »

Ottorino ha scritto: venerdì 9 aprile 2021, 11:54 Dettagli ? fatti male ? disallineati ? cosa ?
Apparentemente perfettamente allineati, ma entrambi con ampi salti di tratto, anche con le cartucce proprietarie (oltre che con un certo numero di altri inchiostri).
Avendo in animo di chiedere la sostituzione, ho evitato di toccarli entrambi.
Mauro
Rispondi

Torna a “Problematiche di settore”