Alcuni test di scrittura

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di scrittura

Messaggio da Crononauta »

Per la prova della penna calligrafica avevo montato il pennino medio, per il cancelleresco (o quel che m'è saltato fuori) si è dimostrato un po' grosso. Ho quindi pensato che sarebbe stato meglio per il gotico, o almeno la mia personale rivisitazione dello stesso, ed eccomi cimentato all'opera:
Dies Irae
Dies Irae
dies_irae_gotico.jpg (589.84 KiB) Visto 2486 volte
La penna fa quel che può, l'inchiostro non è il massimo (credo sia anzi il massimo dell'inadatto visto che è il Parker Quink, pastoso e opaco: grossomodo l'opposto di quel che serve!) e io non ricordavo svariati caratteri che ho reinventato lì per lì :mrgreen:
Per il resto, a parte esercitare meglio la regolarità del tratto, ho alcuni "problemi" da risolvere: p.e. la doppia "S" mi viene comunque una schifezza, mentre la combinazione "st" non èil massimo... non so bene come uscirne. Qualche idea?
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2605
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Alexander »

@Irish: Ma quando lo fate entrare nel gruppo Calligrafi? È una forza della natura! :D

@Massimo: Innanzitutto complimenti per la scelta del testo, particolarmente adatto ad essere trasposto in caratteri gotici.. Non nascondo che ho sentito la rivisitazione di Mozart nella mia testa mentre leggevo xD E poi.. mi piacciono tantissimo le lettere maiuscole ed il dittongo "ae", hai uno stile davvero bello!
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9102
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Irishtales »

Bellissimo!
Massimo, hai una mano favolosa, il gotico poi sembra essere la tua scrittura "per vocazione"...hai qualche testo come riferimento?Pensi di riprendere lo studio del gotico canonico?
Comunque anche l'interpretazione personale è meravigliosa... ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

Irishtales ha scritto:Bellissimo!
Massimo, hai una mano favolosa, il gotico poi sembra essere la tua scrittura "per vocazione"...hai qualche testo come riferimento?Pensi di riprendere lo studio del gotico canonico?
Comunque anche l'interpretazione personale è meravigliosa... ;)
Beh grazie troppo onore!

In realtà gli unici testi che avevo avuto come riferimento erano il "Manuale delle Giovani Marmotte" e quel libro "Calligraphie Le Livre Atelier" di cui ho pubblicato qualche immagine.
Il gotico canonico però aspetterà, adesso mi sto dedicando a hiragana e katakana, cioè gli alfabeti giapponesi (no, non sono fanatico dei Manga! Diciamo che nel mio caso è quasi obtorto collo!). A parte l'intrinseca difficoltà di dare dei volumi equilibrati, visto che per noi sono caratteri del tutto "estranei", ho tuttavia scoperto che col pennino calligrafico uno sembra meno bestia di quello che è a scrivere in giapponese. Almeno agli occhi di un europeo... poi magari un giapponese la pensa diversamente... :shock:
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

Ecco quindi l'esercizio di stasera... hiragana e katakana. Non sono ancora un granché, alcune lettere mi vengono ancora abbastanza male, però il pennino calligrafico dà un effetto che mi piace anche in giapponese. Chissà se è considerato elegante anche dai giapponesi, o se per loro è una porcata! Chiederò.
Hiragana e Katakana
Hiragana e Katakana
hiragana_katakana.jpg (602.22 KiB) Visto 2455 volte
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2605
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Alexander »

A me piace molto.. Che pennino hai usato? Inchiostro, carta? Vedo un certo "show through", per questo chiedo..
P.S. Una traduzione no? :D
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

Alexander ha scritto:A me piace molto.. Che pennino hai usato? Inchiostro, carta? Vedo un certo "show through", per questo chiedo..
P.S. Una traduzione no? :D
Il pennino è quello "medio" della serie calligrafica nel libro "Calligraphie - Le livre atelier", in sostanza è una stilografica (economica) a cartuccia con un pennino piatto.
L'inchiostro è il pessimo Parker Quink, ma ho questo a portata di mano e per adesso uso questo... che poi a dire la verità il suo colore spento e opaco dà un effetto abbastanza realistico, considerato che in Giappone scrivevano tradizionalmente col pennello sulla tela, e questa ovviamente assorbiva molto e i colori quindi non erano quelli di un inchiostro brillante su carta.

La carta è un fetente quaderno "Monocromo - Pigna" formato A5 preso alla Coop a 3 euro la coppia. Però la carta non è malaccio, è vero che c'è un po' di "show through", ma è giustamente liscia, sufficientemente assorbente ma non troppo per rendere gradevole la scrittura anche con una stilografica. Per dire, gli A4 per la stampante sono molto peggio.

La traduzione... beh è semplicemente l'equivalente del loro "ABC", l'alfabeto insomma. In verticale, da sinistra a destra, prima in hiragana e poi in katakana, puoi leggere "A-I-U-E-O" (hanno un ordine diverso per le vocali! Noi abbiamo AEIOU, loro AIUEO!), poi "KA-KI-KU-KE-KO", quindi "SA-SHI-SU-SE-SO", "TA-CI-TSU-TE-TO", "NA-NI-NU-NE-NO", "HA-HI-FU-HE-HO" (dicono "FU" anziché "HU"), "MA-MI-MU-ME-MO", "YA--YU--YO" (mancano YI e YE, perché si fanno con le altre vocali), "RA-RI-RU-RE-RO" che si può leggere anche come "LA-LI-LU-LE-LO", e infine "WA-N-(W)O" in hiragana, e "WA-WI-WE-WO" in katakana, la "N" in katakana è l'ultimo simbolo da solo a destra.

Quando si cominciano i kanji allora c'è da piangere... :cry:
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9102
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Irishtales »

Piace molto anche a me; anche se non sono abituata alle grafie orientali, mi sembra che tu abbia una bellissima mano che traspare in qualsiasi tipo di calligrafia ;)
(Ho dovuto però cambiare il titolo dell'argomento perché le prove inserite e gli argomenti del thread sono molteplici).
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Simone
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1362
Iscritto il: sabato 28 gennaio 2012, 13:46
La mia penna preferita: Pelikan M200 (per ora...;))
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Poussiere de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Simone »

Come ti capisco con gira nata e katakana! Anche io scrivucchio :D però mai con penna calligrafica...

Hai mai provato con il pennello o n pennino flessibile? L'effetto potrebbe più o meno essere lo stesso, forse più di uno stub
Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
Che il potente spettacolo continui,
e che tu puoi contribuire con un verso.

W.W.

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

Simone ha scritto:Come ti capisco con gira nata e katakana! Anche io scrivucchio :D però mai con penna calligrafica...
Hai mai provato con il pennello o n pennino flessibile? L'effetto potrebbe più o meno essere lo stesso, forse più di uno stub
L'idea di provare col pennino calligrafico m'è venuta intanto perché ce l'avevo montato, poi perché guardando i caratteri giapponesi, mi sono accorto che la loro caratteristica è proprio - essendo originariamente vergati con un pennello - quella del tratto che "sfuma" o che s'intensifica. Che è una caratteristica simile a quella che si ottiene coi pennini calligrafici, quindi mi sono detto: perché non provare?

Per quanto riguarda i pennelli, mia moglie a casa ha l'armamentario "vero", coi pennelli e l'inchiostro giapponesi, ma non mi azzardo: i pennelli non fanno per me. Mi danno l'idea del pittore, e io a disegnare sono sempre stato un pianto!

Comunque l'esercizio di stasera era l'onciale... o, come al solito, una mia libera reinterpretazione:
O Fortuna - onciale
O Fortuna - onciale
ofortuna_onciale.jpg (299.95 KiB) Visto 2436 volte
Anche qui ho parecchio da mettere a posto, ma come prima prova mi chiamo soddisfatto.
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
kristy64
Levetta
Levetta
Messaggi: 567
Iscritto il: domenica 11 marzo 2012, 16:59
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 067
Arte Italiana FP.IT M: 049
Fp.it ℵ: 064
Località: livorno
Sesso:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da kristy64 »

COMPLIMENTI.
Veramente bravi.
Kristy64

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9102
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Irishtales »

Massimo, cosa ne pensi di queste penne (fude nib)?
Sono adatte alla scrittura Giapponese?
viewtopic.php?f=8&t=3338&p=44371&hilit=fude+nib#p44371
Hanno un tratto variabile che sembra davvero una pennellata! Mi piacerebbe vederti all'opera con una penna del genere. Però ribadisco, con la mano che hai dovresti metterti davvero a studiare gli alfabeti canonici occidentali, oltre a quello Giapponese... ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

rembrandt54

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da rembrandt54 »

Complimenti Massimo....sei bravissimo !!!

stefano

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

Irishtales ha scritto:Massimo, cosa ne pensi di queste penne (fude nib)?
Sono adatte alla scrittura Giapponese?
viewtopic.php?f=8&t=3338&p=44371&hilit=fude+nib#p44371
Hanno un tratto variabile che sembra davvero una pennellata! Mi piacerebbe vederti all'opera con una penna del genere. Però ribadisco, con la mano che hai dovresti metterti davvero a studiare gli alfabeti canonici occidentali, oltre a quello Giapponese... ;)
Che pennino strano, non ne ho mai visto uno dal vivo! E se lo avessi visto senza che nessuno mi dicesse niente, probabilmente avrei preso la pinza e l'avrei raddrizzato :lol:
Non saprei sinceramente dire come si può comportare col giapponese, in realtà sono meno che neofita coi vari kana. Tuttavia una cosa l'ho verificata, coi pennini calligrafici "tradizionali" (cioè quelli piatti nostri, insomma) si ottiene un effetto simile ma non uguale a quello di un pennello.
Infatti il pennello fa i tratti più o meno larghi a seconda non solo di come è girato, ma anche di quanto si preme. Inoltre, soprattutto, rende molto evidente la direzione della pennellata. Con un pennino calligrafico invece il "largo-stretto" è dato quasi unicamente da come è girato, per cui non sempre gli effetti ottenuti sono quelli corretti. Forse un pennino molto elastico potrebbe permettere di ottenere effetti simili a quelli di un pennello.

Il pennino di quelle fude nib onestamente non so se possono essere adatti o meno. Per quello che ho capito di come funzionano, occorre prenderci un po' la mano perché mi sembra di capire che lo spessore del tratto è dato dall'inclinazione verticale che gli si imprime.

Specie per il mio livello col giapponese, ora, sono tutte valutazioni al di sopra delle mie capacità attuali!
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Avatar utente
Crononauta
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 500
Iscritto il: martedì 8 gennaio 2013, 16:16
La mia penna preferita: Aurora 98 millerighe oro
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Blu-Nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 079
Località: Ravenna
Sesso:
Contatta:

Alcuni test di calligrafia

Messaggio da Crononauta »

L'esercizio di stasera voleva essere il minuscolo umanistico. Ma qualcosa è andato storto, non ha assolutamente l'"atmosfera" di quella grafia, non riesco però a capire perché. Irish... qualche suggerimento?!
Orlando Furioso
Orlando Furioso
orlando_furioso.jpg (570.97 KiB) Visto 2369 volte
Massimo Bacilieri
Omas Extra 620, Pelikan M250, Aleph n.79, Aurora... troppe

Rispondi

Torna a “Calligrafia”