Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Consigli e dritte su come rendere al meglio con la fotografia.
Rispondi
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 369
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da fufluns » venerdì 8 marzo 2019, 2:12

Avevo notato che in una particolare ora del giorno, alla fine delle giornate di sole, c'è un punto nella mia casa in cui la luce crea un bellissimo motivo di luci e ombre diagonali. Volevo riprenderlo con la mia macchina fotografica e ho preparato un set con alcune delle mie penne stilografiche preferite, quattro Montegrappa Extra (una Extra, due Extra 1930 e una Extra Otto) appoggiate sulla loro scatola di legno di radica, e poi ho atteso il momento esatto.
 
È difficile migliorare la qualità delle sfumature di colore e la profondità della celluloide utilizzata da Montegrappa nei modelli Extra. Sono delle penne davvero straordinarie.
 
Ho effettuato una lunga esposizione con la fotocamera montata sul treppiede, includendo nell'immagine i fiori rosso vivo di una pianta di Amaryllis. Mi piace come la luce gioca con la celluloide intricata delle Extra.

Light of the down on the Montegrappa Extra's box ©FP.jpg
Già che c'ero, ho effettuato anche una ripresa un po' caravaggesca dei fiori di Amaryllis, che ovviamente non vi risparmio...

Amaryllis caravaggesco ©FP.jpg

Avatar utente
Massimo59
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 96
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2018, 13:10
La mia penna preferita: M120 per motivi affettivi
Il mio inchiostro preferito: Waterman blu
Misura preferita del pennino: Stub
Località: Brianza

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da Massimo59 » venerdì 8 marzo 2019, 8:59

complimenti... :o

Avatar utente
Polemarco
Levetta
Levetta
Messaggi: 514
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da Polemarco » venerdì 8 marzo 2019, 11:13

Complimenti per le bellissime fotografie e per il gioco di colori.
Ma complimenti anche per la Hypnerotomachia Poliphili che si staglia, in bella vista, sul fondale.
Io ho l'edizione in due volumi della Adelphi del 2006.
Adesso capisco quale possa essere stata la "con"genesi lontana di alcuni tuoi disegni.
Cordialità.
Polemarco

P.S. Una domanda, nei due volumi in cofanetto a destra del Colonna, c'è un'immagine come questa ?
caduceus-1-3-5.jpg
caduceus-1-3-5.jpg (60.89 KiB) Visto 1297 volte

Avatar utente
Stilo80
Levetta
Levetta
Messaggi: 507
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da Stilo80 » venerdì 8 marzo 2019, 11:35

Polemarco ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 11:13
Complimenti per le bellissime fotografie e per il gioco di colori.
Ma complimenti anche per la Hypnerotomachia Poliphili che si staglia, in bella vista, sul fondale.
Io ho l'edizione in due volumi della Adelphi del 2006.
Adesso capisco quale possa essere stata la "con"genesi lontana di alcuni tuoi disegni.
Cordialità.
Polemarco

P.S. Una domanda, nei due volumi in cofanetto a destra del Colonna, c'è un'immagine come questa ?
caduceus-1-3-5.jpg
Un libro per nulla parlante direi... 😉

Complimenti per le foto e le magnifiche penne.
Ultima modifica di Stilo80 il venerdì 8 marzo 2019, 19:22, modificato 2 volte in totale.
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1530
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da francoiacc » venerdì 8 marzo 2019, 11:58

La bellezza di queste Montegrappa è abbagliante.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da MiraB » venerdì 8 marzo 2019, 14:18

I raggi del Sole si posano come una tiepida carezza sulla superficie di questi gioielli e a noi non resta che ammirare l'opera che, con sempre sorprendente capacità, vien fuori...!

Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 369
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Alcune Montegrappa Extra e tarda luce

Messaggio da fufluns » venerdì 8 marzo 2019, 23:22

Massimo59 ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 8:59
complimenti... :o
Grazie, Massimo!
Polemarco ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 11:13
Complimenti per le bellissime fotografie e per il gioco di colori.
Ma complimenti anche per la Hypnerotomachia Poliphili che si staglia, in bella vista, sul fondale.
Io ho l'edizione in due volumi della Adelphi del 2006.
Adesso capisco quale possa essere stata la "con"genesi lontana di alcuni tuoi disegni.
Cordialità.
Polemarco

P.S. Una domanda, nei due volumi in cofanetto a destra del Colonna, c'è un'immagine come questa ?
Caro, carissimo Polemarco, grazie per le belle parole e per la sua attenzione. Ha assolutamente ragione quanto alla genesi di molti dei miei disegni. L'ispirazione non é diretta, perché i disegni dell'edizione aldina della Hypnerotomachia (che fossero, come si é ipotizzato, di Benedetto Bordon o del Secondo Maestro che illustrò la edizione del 1470 del Canzoniere di Petrarca, il cosiddetto Canzoniere Grifo) sono in realtà inimitabili. Serene e astratte, supremamente placide e complesse, sono tra le più belle incisioni librarie del nostro rinascimento. Accanto a questi disegni inarrivabili, consulto e scopiazzo diligentemente anche quelli del bellissimo Libro degli Emblemi del milanese Andrea Alciato (che possiedo nella edizione di Adelphi) e altre raccolte moderne meno note.
Quanto ai due volumi a destra del Colonna, sono una antologia dei lavori realizzati in Colombia dalla spedizione Mutis durante la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. Non vi é la incisione che mi indica lei, ma in compenso vi sono alcune delle illustrazioni di piante (e molte orchidee) più belle, a mio avviso, dell'intera storia della botanica.
Stilo80 ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 11:35
Un libro per nulla parlante direi... 😉
Complimenti per le foto e le magnifiche penne.
Ha tutte le ragioni, Stilo80. La Hypnerotomachia é un libro più bello che intelligibile, più grato da sfogliare che da leggere! Grazie per i complimenti.
francoiacc ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 11:58
La bellezza di queste Montegrappa è abbagliante.
Sí, Francesco! Queste penne sono un tesoro al quale ritorno con infinito piacere ogni volta che siedo alla mia scrivania, dopo un giorno di lavoro. Con infinito piacere...
MiraB ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 14:18
I raggi del Sole si posano come una tiepida carezza sulla superficie di questi gioielli e a noi non resta che ammirare l'opera che, con sempre sorprendente capacità, vien fuori...!
Grazie, MiraB, per vedere così bene e per capire così bene.

Rispondi