Penna entry level per uso generico e calligrafico

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 574
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Lamy » mercoledì 21 febbraio 2018, 14:02

Un saluto a tutti!
Oggi vorrei chiedere un consiglio a voi esperti di stilografiche e calligrafia sulla penna da acquistare. La mia prima penna ideale costa intorno ai 20€, ha il pennino flessibile per poter praticare la calligrafia, consente la ricarica dell'inchiostro tramite calamaio e si presta ad un uso quotidiano per la scrittura regolare di tutti i giorni. Probabilmente sto chiedendo l'impossibile, dunque bisogna cercare di trovare un ottimo compromesso tra costo, idoneità d'uso, sistema di ricarica, finezza e flessibilità del pennino, inchiostri utilizzabili e aspetto.
Mi piace molto la Lamy Al Star Ocean Blue, ma non ha il pennino flessibile e non credo sia adatta per fare pratica di calligrafia. Stesso discorso vale per la Safari e per la Pilot Kakuno. Se riusciste a consigliami qualcosa di simile alle penne menzionate che aderisca il più possibile alle mie richieste ne sarei molto felice.

Avatar utente
sciumbasci
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 963
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da sciumbasci » mercoledì 21 febbraio 2018, 15:55

Noodler's Ahab o Konrad sono le uniche che credo rientrino in quel budget di spesa

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1469
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da MaPe » mercoledì 21 febbraio 2018, 16:10

sciumbasci ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 15:55
Noodler's Ahab o Konrad sono le uniche che credo rientrino in quel budget di spesa
La Creeper, la Ahab e la Konrad costano più di 20€ (sempre che non si riescano a trovare con un forte sconto o di seconda mano)
Massimo

Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 574
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Lamy » mercoledì 21 febbraio 2018, 16:19

Vi ringrazio per le risposte e mi scuso per aver sbagliato sezione. Ho cercato le penne proposte e in alcuni colori posso affermare che mi piacciono. Le penne menzionate si trovano sui 20$ su un sito famoso specializzato, mentre sul colosso dell'e-commerce costano sui 27€(prezzo comunque buono per una prima penna). Chiaramente la cifra di 20€ è indicativa, mi posso spingere anche più in su come costo se per poco di più c'è un best buy.
PS: in alternativa potrei anche prendere una Lamy ed una Noodler's, di cui almeno una usata così da non spendere troppo ed avere un paio di penne con inchiostro, converter e della buona carta. Magari ci sentiamo nella sezione degli scambi quando potrò.

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1078
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da AinNithael » mercoledì 21 febbraio 2018, 16:41

MaPe ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 16:10
sciumbasci ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 15:55
Noodler's Ahab o Konrad sono le uniche che credo rientrino in quel budget di spesa
La Creeper, la Ahab e la Konrad costano più di 20€ (sempre che non si riescano a trovare con un forte sconto o di seconda mano)
Nel sito di uno dei negozi convenzionati con il forum le ho viste a 25 euro circa.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

kircher
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1044
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Venezia/Basilea

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da kircher » mercoledì 21 febbraio 2018, 16:47

Sei sicuro che ti serva un pennino flessibile e non un pennino tronco per il tipo di scrittura che vuoi tentare? il pennino tronco è molto più facile da trovare che un pennino flessibile. e le cartucce si possono ricaricare da un calamaio semplicemente usando una siringa.

Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 574
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Lamy » mercoledì 21 febbraio 2018, 16:55

Ciao Kircher, l'obiettivo è quello di migliorare la calligrafia di tutti i giorni con una penna di uso quotidiano. Mi piacciono anche le calligrafie antiche o comunque sullo stile di quella Cancelleresca, ma per il momento posso accontentarmi di una grafia migliore. Se però mi dite che per fare esercizi di calligrafia occorre necessariamente un pennino tronco allora mi orienterò diversamente.

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1469
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da MaPe » mercoledì 21 febbraio 2018, 17:28

AinNithael ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 16:41
MaPe ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 16:10


La Creeper, la Ahab e la Konrad costano più di 20€ (sempre che non si riescano a trovare con un forte sconto o di seconda mano)
Nel sito di uno dei negozi convenzionati con il forum le ho viste a 25 euro circa.
Comprese le spese di spedizione o senza?
Massimo

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1078
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da AinNithael » mercoledì 21 febbraio 2018, 17:35

MaPe ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 17:28
AinNithael ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 16:41


Nel sito di uno dei negozi convenzionati con il forum le ho viste a 25 euro circa.
Comprese le spese di spedizione o senza?
Senza
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Siberia
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 822
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Siberia » mercoledì 21 febbraio 2018, 17:52

I pennini Noodler non sono flessibili
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Avatar utente
rsk80
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 46
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:27
La mia penna preferita: Pilot Custom 823 (SF)
Il mio inchiostro preferito: Diamine Asa Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da rsk80 » mercoledì 21 febbraio 2018, 17:57

Personalmente mi son trovato bene con le Pilot Plumix, che si trovano a circa 12€
online (escluse spese di spedizione) e disponibili con pennino calligrafico da EF fino a BB.
I pennini di queste Plumix (non flessibili, ma tronchi) sono compatibili con le Pilot Kakuno/MR/Prera.

Ne ho ordinato quest'estate una con pennino F, al prezzo di 10€ in quel periodo,
ho tolto il pennino dal corpo della Plumix (di plastica, anche se comodo da usare) e
l'ho inserito nella mia Pilot MR. Che dire, il pennino è decente. Graffia un po', ma a quel
prezzo un pennino per il corsivo non potrebbe essere diverso, e con l'ottimo inchiostro
nero Aurora e carta non troppo economica si può ridurre l'attrito, che comunque non è eccessivo.

Altrimenti se cerchi pennini flessibili opterei per una bella penna Jinhao x750 che trovi
sui 10€ e i pennini Zebra G (venduti in confezioni da 10 a circa 15€) che sono installabili
senza troppi problemi (le Jinhao hanno pennino estraibile #6) e su youtube si trovano
numerose guide su come fare.

Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 574
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Lamy » mercoledì 21 febbraio 2018, 20:29

@Siberia: sono confuso, sono flessibili oppure no?
@rsk80: la possibilità di poter usare la Pilot Kakuno con diversi pennini mi piace! Posso spendere anche qualcosa di più per dei pennini di qualità migliore adatti alla calligrafia. I circa 20€, ma anche 30€, sono per la sola penna con un pennino incluso. Se hai consigli per pennini validi ti ascolto :thumbup: Dispiace per la Lamy...

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11479
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da piccardi » mercoledì 21 febbraio 2018, 20:36

Lamy ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:29
@Siberia: sono confuso, sono flessibili oppure no?
No, a quel che ho visto si flette solo premendo come dannati.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1078
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da AinNithael » mercoledì 21 febbraio 2018, 21:30

piccardi ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:36
Lamy ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:29
@Siberia: sono confuso, sono flessibili oppure no?
No, a quel che ho visto si flette solo premendo come dannati.

Simone
<scrib... scrib...>
<digita "svuota carrello" in tutta fretta>

Grazie! Stavo per fare un acquisto impulsivo.
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who

Avatar utente
Giotto
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 415
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Il mio inchiostro preferito: I neri, i verdi, i marroni ...
Fp.it Vera: 103
Località: Provincia di Varese
Sesso:

Penna entry level per uso generico e calligrafico

Messaggio da Giotto » mercoledì 21 febbraio 2018, 21:38

Lamy ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:29
Dispiace per la Lamy...
La versione Ocean Blue della Lamy Al Star ha una bella tonalità, potrebbe essere anche un mio futuro acquisto. Come mai ti dispiace? Volendo, per circa 5€ puoi comprare un pennino tagliato e sostituirlo (sulle Safari / Al Star è veramente semplice farlo); aggiungendo altri 5€ circa si può avere un converter per essere in grado di caricare l'inchiostro da un calamaio.

Confermo la bontà della Pilot Plumix: utilizzando l'inchiostro della casa non ho la stessa sensazione di rsk80, ma potrebbe benissimo dipendere dalla carta.
piccardi ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:36
Lamy ha scritto:
mercoledì 21 febbraio 2018, 20:29
@Siberia: sono confuso, sono flessibili oppure no?
No, a quel che ho visto si flette solo premendo come dannati.

Simone
Ho una Noodler's Creaper e sì, per allargare sensibilmente il tratto occorre premere con sufficiente forza ... e a quel punto è tutto alle ortiche. A parte questo rimane una penna abbastanza valida anche se, come primissimo esemplare di stilografica, personalmente opterei per una Lamy Safari / Al Star (da considerare l'impugnatura "triangolare").

Rispondi

Torna a “Consigli ed esperienze per gli acquisti”