Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

valhalla ha scritto:
martedì 20 agosto 2019, 16:19
no, un momento. una volta finito l'inchiostro si suppone che io getti via il calamaio? uops, missà che sto sbagliando qualcosa :D
Io si, uso i calamai TWSBI, il calamaio originale lo butto al momento del travaso. Non saprei che farmene, riempiono solo gli armadi.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Lamy »

Puoi sempre prendere la bottiglia da un litro di Pelikan 4001 e riempire il vecchio calamaio. Peccato che non facciano il blu nero nella bottiglia da 1 litro.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

Lamy ha scritto:
martedì 20 agosto 2019, 22:36
Puoi sempre prendere la bottiglia da un litro di Pelikan 4001 e riempire il vecchio calamaio. Peccato che non facciano il blu nero nella bottiglia da 1 litro.
Già fatto, sia Royal Blue che Brillant Black.
Le ho in ufficio, ogni tanto vengono i colleghi a riempire i loro calamai.

Al limite puoi provare a scurire il blu aggiungendo un po' di nero, come facevo io quando ero alle medie e alle superiori e nella cartoleria del mio paese trovavo solo l'inchiostro Pelikan.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Lamy
Levetta
Levetta
Messaggi: 693
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: GVFC Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Lamy »

Ci sarà una ragione per cui non fanno le bottiglie da un litro del Blau-Schwarz? Perché sicuramente si può ottenere un colore simile mescolando blu e nero della casa, ma quella componente ferrogallica che a me piace si perde.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

O forse perchè non è richiesto dal mercato?
Magari il blu e il nero vendono nel flacone da litro perchè vengono usati non solo per le stilografiche, ma anche per altri impieghi che noi ignoriamo.

Il Blu-nero Pelikan 4001 è bello, piace anche a me, solo che ogni volta che lo compri è un terno al lotto.
Mi sono capitati più di una volta cartucce e calamai in cui l'inchiostro era diventato un grigino slavato.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 742
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da schnier »

Volevo chiedere, se uno si avventurasse nell'acquisto del flacone da un litro in quanto tempo sarebbe costretto a consumarlo, cioè dopo quanto tempo si deteriora? Grazie

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

Se lo tieni al buio in un luogo fresco, almeno qualche anno. Il principale fattore di deterioramento degli inchiostri è l'immersione della penna, che aumenta la carica di batteri e muffe nell'inchiostro. Dal momento che per questo dovrai usare un altro calamaio, il problema non si pone.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 742
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da schnier »

Sarei quasi tentato. Ma a quanto ho capito dovrei travasare tutto in dei calamai per non far evaporare l'inchiostro. Parliamo di almeno 30 boccette da 30 ml.
Phormula ha scritto:
mercoledì 21 agosto 2019, 12:37

Magari il blu e il nero vendono nel flacone da litro perchè vengono usati non solo per le stilografiche, ma anche per altri impieghi che noi ignoriamo
Forse per l'arte?

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

No. Io ricarico un calamaio Twsbi da 50 ml e un calamaio da viaggio Visconti. Al massimo si satura un pelo, ma perché evapori ci vogliono decenni.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 732
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Automedonte »

Toglietemi una curiosità, ma quanto scrivete :shock:

1 litro di inchiostro dura tantissimo tempo e su questo siamo tutti d'accordo, se poi consideriamo che quasi tutti noi abbiamo più di una penna ed anche il piacere di sperimentare qualche inchiostro di colore diverso, dura ancora di più.

Vero che alla fine si risparmia ma in termini concreti il risparmio si concretizzerà in pochi euro (10?) all'anno.

Vale la pena per così poco portarsi a casa 1 litro di inchiostro dello stesso colore che, giustamente, ci sentiamo poi obbligati ad usare anche se magari scopro qualche colore che mi piace di più.

Io credo che la boccia da 1 litro possa andare bene se comprata in società e poi suddivisa, oppure da uno studente che scrive tanto e non ha ancora le tentazioni cromatiche che vengono da adulti.

Toglietemi questa curiosità perchè magari ci sono aspetti che io non colgo.
Cesare Augusto

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3415
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Phormula »

Toglietemi una curiosità, ma quanto scrivete
Io ho tre inchiostri che uso tantissimo: il Pelikan Royal Blue, il Diamine Presidential Blue e il Rohrer & Klingner Permanent Blue (modificato per scurirlo). Tutti gli altri inchiostri hanno un uso marginale rispetto a questi. Infatti ho sempre almeno una penna inchiostrata con tutti e tre, spesso più d'una, mentre gli altri li uso a rotazione.

Per quanto riguarda il Pelikan è l'inchiostro che uso in ufficio e in trasferta.
E' un inchiostro poco problematico, nessuno ha da ridire se lo uso anche sui documenti ufficiali, mi consente di correggere con l'eradicatore ed eventuali "incidenti" sono facilmente rimediabili, a volte anche passando l'eradicatore sulle dita. Non ultimo, se mi va a secco una penna perchè sono via dall'ufficio per un po', o semplicemente perchè me la dimentico inchiostrata nel cassetto, rimetterla in funzione è una passeggiata.

Infatti il flacone da litro è nell'armadio dell'ufficio e dura mediamente un anno.
Ogni tanto porto il calamaio da casa per riempirlo, ma a casa ne uso molto meno, preferisco il Presidential o il Rohrer.
Se tolgo i colleghi che ogni tanto vengono a riempirsi il calamaio, ne durerebbe circa due.
Il risparmio economico c'è stato, l'ho pagato 19,99 Euro, e ci riempio 20 volte il calamaio da 50 ml che non credo costi meno di 5 Euro, quindi un totale di 100 Euro. In un anno, ci salta fuori una penna.

Quanto scrivo? Un anno ho tenuto delle ricariche e consumo circa un litro di inchiostro l'anno, diviso tra le varie tipologie.
Metà era Pelikan Royal Blue, anche perchè ormai uso le cartucce solo sulle penne che uso per i viaggi in aereo, per non portarmi dietro il calamaio.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
Automedonte
Levetta
Levetta
Messaggi: 732
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Automedonte »

quindi per Te che scrivi tanto, colleghi a parte :D , 1 litro Ti durerebbe due anni.

Io non ho limitazioni sul colore di inchiostro da usare, ovviamente tengo sempre almeno 1 penna con un colore serio (blu o nero) ma per il resto scrivo per me: appunti, relazioni, agenda etc e posso usare vari colori, bronzo, viola, marrone, bourdeux etc non sono ancora indirizzato su un particolare colore.

Magari più avanti sarà così :thumbup:

Per ora però 1 litro di inchiostro sarebbe troppo per me :D
Cesare Augusto

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 742
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da schnier »

Un litro di inchiostro sono 33 boccette da 30 ml e ne avanza pure. Considerando che ogni boccetta costa 5 euro un litro fa una novantina di euro. Il boccione da 1000 ml sono 20 o 30 euro. È una questione di convenienza economica. Se ti piace quell'inchiostro non hai più il problema di dover comprare una nuova boccetta per un bel po'. Mentre gli altri inchiostri te li compreresti per il divertimento. Più che altro se non scrivi tanto come phormula che lo consuma in un anno rischi che in parte vada evaporando, ecco perché mi ponevo il problema.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Monet63 »

schnier ha scritto:
giovedì 14 maggio 2020, 21:35
Forse per l'arte?
No, per l'arte si usa altro, per via della resistenza alla luce.
Parlando di inchiostri tipicamente da scrittura, anche se la cosa può far storcere il naso a molti di noi, è più comune l'uso di inchiostro biro rispetto a quello stilografico (con tanti saluti alla fotoresistenza di cui accennavo prima), perché la biro permette un controllo della plasticità della linea superiore a qualsiasi stilografica.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 8676
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Ma è davvero conveniente il calamaio Pelikan 4001?

Messaggio da Ottorino »

Monet63 ha scritto:
venerdì 15 maggio 2020, 10:54
perché la biro permette un controllo della plasticità della linea superiore a qualsiasi stilografica.
:wave:
Trovo il concetto un po' oscuro. Puoi ampliare-dettagliare ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Rispondi

Torna a “Consigli ed esperienze per gli acquisti”