Carioca Stilo

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 319
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da lucaparte » martedì 3 settembre 2019, 10:09

hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 1:37
Ma come scrive la cinesina? La Carioca (che è anche cinese) bene.
Certo che sulla decina d'euro ci sono le Jap Preppy/Plaisir che sono un altro pianeta.
la mia con cartucce blu ok, quella con cartucce nere no.
Luca

fifty years after

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Carioca Stilo

Messaggio da hobbit » martedì 3 settembre 2019, 11:57

Gargaros ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 2:05
Le Preppy le si trovano anche a 4 eurini.
Per me le Preppy restano le migliori penne economiche (danno fastidio anche a quelle costose), con l'unico inconveniente delle cartucce proprietarie. Problema aggirabile con l'uso del converter o dell'adattatore, entrambi trovabili su ebay a poco.

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da MiraB » martedì 3 settembre 2019, 12:51

hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 11:57
Gargaros ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 2:05
Le Preppy le si trovano anche a 4 eurini.
Per me le Preppy restano le migliori penne economiche (danno fastidio anche a quelle costose), con l'unico inconveniente delle cartucce proprietarie. Problema aggirabile con l'uso del converter o dell'adattatore, entrambi trovabili su ebay a poco.
Anche per me sono le migliori! E si trovano anche a meno di €4 con cartuccia compresa.

Ne ho appena acquistata un'altra, in blue-black, alla modica cifra di €3,70! :lol:

Se ci si vuol fare un set appunti di tre penne
stilografiche, per università o scuola, sono le stilo da scegliere: economiche ma con un alto livello di scrittura e qualità!
Sapere aude

Caterina




Immagine

Avatar utente
StrumScritt
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 122
Iscritto il: sabato 26 maggio 2018, 13:50

Carioca Stilo

Messaggio da StrumScritt » martedì 3 settembre 2019, 16:09

hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 11:57
Per me le Preppy restano le migliori penne economiche (danno fastidio anche a quelle costose), con l'unico inconveniente delle cartucce proprietarie. Problema aggirabile con l'uso del converter o dell'adattatore, entrambi trovabili su ebay a poco.
Il convertitore non si trova a poco, purtroppo... costa quasi come 3 Preppy!

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da MiraB » martedì 3 settembre 2019, 16:18

StrumScritt ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 16:09
Il convertitore non si trova a poco, purtroppo... costa quasi come 3 Preppy!
Non questi qui:
Capture+_2019-07-13-18-05-58.png
Capture+_2019-07-13-18-05-58.png (48.72 KiB) Visto 1877 volte
Sono converter per Plaisir/Preppy piú economici, due per €4 oppure uno per meno di €3.
Sapere aude

Caterina




Immagine

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Carioca Stilo

Messaggio da hobbit » martedì 3 settembre 2019, 17:15

StrumScritt ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 16:09
hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 11:57
Per me le Preppy restano le migliori penne economiche (danno fastidio anche a quelle costose), con l'unico inconveniente delle cartucce proprietarie. Problema aggirabile con l'uso del converter o dell'adattatore, entrambi trovabili su ebay a poco.
Il convertitore non si trova a poco, purtroppo... costa quasi come 3 Preppy!
Io ho quelli belli dorati, effettivamente costosi, ne pagai due 15 €, ma mi riferivo a quelli economici segnalati da MiraB.

Esiste anche un'altra possibilità casereccia. Le cartucce Parker hanno l'imbocco solo leggermente più stretto di quello Platinum. Con un trapano a bassa velocità ho allargato lievemente l'imbocco e ho trasformato una cartuccia Parker in Platinum che poi ricaricavo con la siringa (avevo smarrito l'originale). La cosa ha funzionato stabilmente vari mesi, poi ho deciso di dotare di converter le fide Preppy. Penso perciò che un qualunque converter Parker/Lamy possa subire la stessa lavorazione e diventare un converter compatibile con le Platinum.

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da MiraB » martedì 3 settembre 2019, 17:58

hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 17:15
Penso perciò che un qualunque converter Parker/Lamy possa subire la stessa lavorazione e diventare un converter compatibile con le Platinum.
Se si é in vena di sperimentare o in caso di necessità, non vedo problemi.
Ma vale la pena correre il rischio di danneggiare un converter Parker o Lamy che sia, quando con €4 se ne possono comprare due specifici? Inoltre, il converter Platinum dorato costa quanto un converter Parker o Lamy ( su internet ).
Sapere aude

Caterina




Immagine

Avatar utente
StrumScritt
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 122
Iscritto il: sabato 26 maggio 2018, 13:50

Carioca Stilo

Messaggio da StrumScritt » martedì 3 settembre 2019, 19:50

Vi ringrazio per la dritta riguardo il convertitore Platinum-compatibile; al contempo, mi scuso per il breve fuori-tema che il mio intervento ha generato e che sicuramente finirà qui.
Buona serata

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Carioca Stilo

Messaggio da hobbit » martedì 3 settembre 2019, 22:45

MiraB ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 17:58
hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 17:15
Penso perciò che un qualunque converter Parker/Lamy possa subire la stessa lavorazione e diventare un converter compatibile con le Platinum.
Se si é in vena di sperimentare o in caso di necessità, non vedo problemi.
Ma vale la pena correre il rischio di danneggiare un converter Parker o Lamy che sia, quando con €4 se ne possono comprare due specifici? Inoltre, il converter Platinum dorato costa quanto un converter Parker o Lamy ( su internet ).
Sicuramente no se lo si deve acquistare, ma se lo si ha in casa inutilizzato, perché no?

Comunque i converter compatibili hanno un prezzone, ma se si hanno varie Platinum consiglio il converter originale dorato, è costruito e funziona benissimo.

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da MiraB » mercoledì 4 settembre 2019, 11:19

hobbit ha scritto:
martedì 3 settembre 2019, 22:45
Sicuramente no se lo si deve acquistare, ma se lo si ha in casa inutilizzato, perché no?
La terza opzione che non avevo considerato! :lol:
Sapere aude

Caterina




Immagine

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Carioca Stilo

Messaggio da hobbit » mercoledì 4 settembre 2019, 15:36

Comunque visto il prezzo ho ordinato due converter economici da Taiwan, vedremo come vanno rispetto gli originali.

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 342
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Carioca Stilo

Messaggio da Gargaros » mercoledì 4 settembre 2019, 21:48

Io non la prendo più. Ne avevo messe tre nel carrello, ma dopo la scoperta che sono cinesate ed essermi informato un po' sull'affidabilità, ho deciso di dire no.

Mi sono buttato su una Faber Castel Writing e su una Pelikan Jaz. Sì, sembra una contraddizione su quanto dicevo a proposito dell'impossibilità di fare spese alte in questo mese... e infatti lo è: non avrei potuto prendere 'ste due pennozze. Ma non ho resistito, e ho fatto qualche sacrificio... Probabilmente non mangerò pane per una settimana, ma il peso forma ne guadagnerà.

hobbit
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 373
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Le scolastiche
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black e Diamine Scarlet
Misura preferita del pennino: Fine

Carioca Stilo

Messaggio da hobbit » giovedì 5 settembre 2019, 0:06

TI dico, io invece mi sono stufato di fare acquisti, non per motivi strettamente economici, anche se in una certa misura contano anche quelli.
È che mi sono stufato di avere in giro tante cose che non utilizzo, che rendono la vita pesante, quando apro un cassetto trovo tutto tranne quello che cerco.
Io non sono un collezionista, apprezzo le stilografiche perché sono belle, scrivono bene, sono slow (come lo slow-food) e apprezzo il forum per il clima e la competenza che vi trovo. Perciò voglio solo le stilografiche che effettivamente utilizzo, le altre spero che prima o poi le cannibalizzino i miei figli (ne ho 5 di cui 2 attualmente usano la stilografica).
Perché allora ho acquistato la Carioca? Perché me la sono trovata davanti. Il mito, dovevo provarla. 1,40 € era irresistibile. E come scrive? Bene, sorprendentemente bene. Come ho già detto batte tutte le cinesi che ho provato. Batte forse anche la Lamy Safari. Perde con le Jap. Su quanto durerà non saprei dire, sicuramente più di 3 Bic che costerebbero 1,50 €.

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 342
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Carioca Stilo

Messaggio da Gargaros » giovedì 5 settembre 2019, 7:23

Probabilmente anche io la prenderei se la trovassi bella pronta in una cartolibreria. Ma solo in questo modo. Facendo ordini online ho sempre la sensazione che li faccia perché ci tengo. E in questo caso, purtroppo, non ci tengo più come all'inizio.

Sullo stufo da acquisto condivido. Un giorno capiterà anche a me... mi conosco troppo bene. La passione per le stilo resterà (in fondo è nata quando ero ancora moccioso), ma probabilmente altre priorità prenderanno il posto nella lista spese.

Avatar utente
lucaparte
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 319
Iscritto il: lunedì 25 marzo 2019, 9:11
La mia penna preferita: quella che non ho ancora perso
Località: Venezia
Sesso:

Carioca Stilo

Messaggio da lucaparte » giovedì 5 settembre 2019, 9:46

hobbit ha scritto:
giovedì 5 settembre 2019, 0:06
Io non sono un collezionista, apprezzo le stilografiche perché sono belle, scrivono bene, sono slow (come lo slow-food) e apprezzo il forum per il clima e la competenza che vi trovo. Perciò voglio solo le stilografiche che effettivamente utilizzo
Sono d'accordo con te: ne ho qualcuna in più del necessario, mi piace trovarle ai mercatini, trovo soddisfazione se le pago niente e valgono (come penne), ma le voglio usare: prima o poi mi dovrò fermare e sarò soddisfatto per l'uso di quelle che ho, così come anche dell'uso di materiale di cancelleria anche vintage (salvo il tampone Alcione!) :thumbup:
P.S. Con tutto il rispetto e l'ammirazione per i collezionisti, intendiamoci! ;)
Luca

fifty years after

Rispondi