Facciamole a pezzi (?)

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Rispondi
Avatar utente
Phrancesco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2019, 9:43
La mia penna preferita: non so, ma odio la Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: inchiostro simpatico
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Emilia Romagna a manetta
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Phrancesco »

Ciao, oggi le mie elucubrazioni mi hanno portato a questo: noto spesso i prezzi delle parti di ricambio su ibei di marchi come Montblanc, che, come sempre accade per i ricambi di qualunque categoria merceologica, sono offerti a prezzi piuttosto salati. Allora ho pensato questo: cosa trattiene uno che vuole mettere in vendita una MB dal venderla a pezzi? Probabilmente guadagnerebbe di più, così come spenderebbe di più uno che si facesse una 149 comprando i pezzi. Pare quasi un controsenso, io attribuire un valore maggiore a una penna vecchia con tutte le sue parti originali piuttosto che una ottenuta assemblando parti. Cosa vi trattiene dal vendere a pezzi i vostri pezzi pregiati?
Francesco
--
Hey Jude, don't make it bad
Avatar utente
Automedonte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1555
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Automedonte »

In teoria hai ragione ma in pratica non funziona così perchè entra in ballo il “valore assoluto”

Ipotizza, per semplificare, di avere una penna composta da 20 pezzi che si possono vendere a 100 euro l’uno.
In teoria, secondo il tuo ragionamento, la penna intera dovrebbe costare 2.000 euro o anche di più se originale.

Ora se qualcuno è possessore di una penna di tal fatta che vale più di mille euro e gli manca 1 pezzo, è facile che sia disposto a spendere 100 euro per renderla funzionante.

Viceversa di persone disposte a spendere più di 2.000 euro ne trovi poche, per questo il prezzo dell’intero finisce per essere inferiore.

In pratica si sfrutta la necessità che qualcuno ha di quel pezzo senza il quale il suo bene di valore sarebbe inservibile, al contrario l’acquisto di quella penna non è indispensabile e se il prezzo non è conveniente puoi rivolgerti ad altro.
Cesare Augusto
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 9228
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Ottorino »

Senza parlare del fatto che ti ritroveresti i cassetti di penne senza pennino e senza cappuccio, le parti che si rompono di piu'
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Avatar utente
Phrancesco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2019, 9:43
La mia penna preferita: non so, ma odio la Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: inchiostro simpatico
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Emilia Romagna a manetta
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Phrancesco »

Automedonte ha scritto: domenica 28 febbraio 2021, 21:01 In teoria hai ragione ma in pratica non funziona così perchè entra in ballo il “valore assoluto”
Certo, il tuo ragionamento non fa una grinza.
Francesco
--
Hey Jude, don't make it bad
Avatar utente
Phrancesco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2019, 9:43
La mia penna preferita: non so, ma odio la Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: inchiostro simpatico
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Emilia Romagna a manetta
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Phrancesco »

Ottorino ha scritto: domenica 28 febbraio 2021, 21:04 Senza parlare del fatto che ti ritroveresti i cassetti di penne senza pennino e senza cappuccio, le parti che si rompono di piu'
Sì, ma magari vendendo pennino e cappuccio hai quasi raggiunto il prezzo di vendita dell'intera penna... Il resto mancia.
Francesco
--
Hey Jude, don't make it bad
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 9228
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Ottorino »

Incuriosito dal tuo "magari" ho cercato in rete i prezzi dei tappi delle 144 e 146.
Quelli venduti, non quelli "li vorrei vendere a tanto".
Dai 40 a 60 €.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Avatar utente
Phrancesco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2019, 9:43
La mia penna preferita: non so, ma odio la Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: inchiostro simpatico
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Emilia Romagna a manetta
Sesso:

Facciamole a pezzi (?)

Messaggio da Phrancesco »

Ottorino ha scritto: domenica 28 febbraio 2021, 22:01 Incuriosito dal tuo "magari" ho cercato in rete i prezzi dei tappi delle 144 e 146.
Quelli venduti, non quelli "li vorrei vendere a tanto".
Dai 40 a 60 €.
Per una 149:
Fusto+pistone 219€
Fusto 115€
Pistone 129€
Alimentatore 69€
Cappuccio 159€

Ma, effettivamente, qualcuno li comprerà davvero a quelle cifre?
Francesco
--
Hey Jude, don't make it bad
Rispondi

Torna a “Consigli ed esperienze per gli acquisti”