Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Auretta Lusso - set
Auretta Lusso - set

Anni Settanta: il design in quasi tutti gli ambiti del vivere umano si affida a linee essenziali, a forme spigolose e geometriche, composte da segmenti per la maggior parte rettilinei. Si direbbe un'evoluzione, quasi estrema, dello stile razionalista che aveva dominato la seconda metà degli anni Trenta.
Cooperativa di abitazione per dipendenti comunali in via Montegani, Milano 1964
Cooperativa di abitazione per dipendenti comunali in via Montegani, Milano 1964
1.jpg (8.35 KiB) Visto 726 volte
Dall'auto all'arredamento, dall'architettura agli elettrodomestici, la linearità diviene quasi un comandamento estetico.
La Fiat 128
La Fiat 128
Il tavolino "Cumano" disegnato da Achille Castiglioni
Il tavolino "Cumano" disegnato da Achille Castiglioni
E' in questo panorama che Aurora offre la "Auretta Lusso", perfettamente corrispondente al gusto del momento. Di linee davvero pure ed essenziali, fino alla forma triangolare del pennino, la penna può essere senza dubbio considerata un'icona dello stile di quel decennio.
Auretta Lusso scomposta
Auretta Lusso scomposta
Grazie al forumista Linos, che ringrazio, ho potuto aggiungere alla mia piccola collezione di penne italiane una bella coppia di Auretta Lusso, composta da stilografica e penna a sfera.
Non si tratta d’oggetti di pregio particolare, ma li trovo interessanti proprio per la loro capacità di simboleggiare un decennio denso d’avvenimenti e di rivolgimenti, che avrebbe portato a quegli anni '80 nei quali si sarebbe coltivata l'illusione, presto svanita, d’un progresso senza limiti, figlio anche d’artifizi finanziari che, com'era logico attendersi, avrebbero presto indebolito la cosiddetta "economia reale".
Auretta Lusso aperta calzata
Auretta Lusso aperta calzata
La stilografica è molto sottile, ma non piccola, s’impugna molto bene e si rivela ottimamente bilanciata anche quando il cappuccio viene calzato. L'estetica è ben studiata, curando particolarmente la simmetria, con le estremità del fusto e del cappuccio che si restringono nella stessa maniera. L'innesto del cappuccio sul retro del fusto è particolarmente preciso e naturalmente consente alla penna di mantenere la sua purezza estetica.
La clip è perfettamente lineare e s’integra a meraviglia nel design della penna. Il cappuccio si chiude a scatto in modo molto convincente e netto.
Auretta Lusso - pennino
Auretta Lusso - pennino
Auretta Lusso - incisione
Auretta Lusso - incisione
La sezione è sottile, ma a differenza di quanto pensavo non rende affatto scomoda la scrittura.
Il pennino, un extra fine direi, è formato da una semplice placca d’acciaio di forma principalmente triangolare: il massimo dell’essenzialità e, per quei tempi, dello stile contemporaneo.
Ma ecco alcuni dati tecnici della stilografica...
- lunghezza chiusa: 136 mm
- lunghezza aperta: 122 mm
- lunghezza aperta con il cappuccio calzato: 156 mm
- diametro del fusto: 10 mm (9,2 mm nella parte più sottile)
- diametro del cappuccio: 10 mm (9,2 mm nella parte più sottile)
- diametro al centro della sezione: 8,7 mm
- peso: 16 gr
- peso del cappuccio: 6 gr
... e qualche dato sulla penna a sfera:
- lunghezza: 134 mm
- diametro del fusto: 8,4 mm
- diametro della parte superiore: 9,1 mm
- peso: 18 gr
Auretta Lusso - cartucce in confezione originale
Auretta Lusso - cartucce in confezione originale
La scrittura si rivela piacevole: il pennino è rigido, ma scorrevole e con un certo grado di risposta, il flusso perfettamente adeguato. Le cartucce proprietarie sono del tutto particolari, a causa della grandezza della bocca d’innesto, ma il set mi è pervenuto, grazie alla cortesia del venditore, con una cartuccia vuota intonsa, che ovviamente è adattissima al riempimento con una siringa.
Auretta Lusso - prova di scrittura
Auretta Lusso - prova di scrittura
Trovo che questa bella stilografica possa farsi ammirare anche oggi: purezza di linee e di materiali suscitano sempre interesse e simpatia e quasi sempre si sposano, come in questo caso, con l’eleganza .
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
Marsich
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 176
Iscritto il: sabato 7 aprile 2018, 0:32
La mia penna preferita: Omas 2001
Il mio inchiostro preferito: Herbin Lie De The
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:
Contatta:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Marsich »

Che bella presentazione, sembra di ritornare a quel decennio!
Inoltre non avevo mai pensato all'influenza culturale su un mezzo di scrittura, la tua recensione mi apre una nuova prospettiva dalla quale guardare anche altri modelli!
Avatar utente
Bons
Levetta
Levetta
Messaggi: 749
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Solo una? Impossibile...
Il mio inchiostro preferito: Solo uno? E tutti gli altri?
Località: Monti degli abeti rossi

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Bons »

Senza voler scatenare guerre partigiane (adesso mi è anche chiaro il perché di certi interventi :thumbup: ), ed essendo pressoché contemporanee: è l'Auretta che si è spudoratamente ispirata alla Parker 25 o è la 25 a essersi spudoratamente ispirata all'Auretta? O semplicemente era nell'aria un tale disegno?
Sul serio, senza malizia, mi piacerebbe saperlo.

Certo che il pennino, nella sua semplicità produttiva, è di una bruttezza impensabile.
Angelo

Jake: Hey, what's going on?
Policeman: Ah, those bums won their court case, so they're marching today.
Jake: What bums?
Policeman: The fucking Nazi party.
Elwood: Illinois Nazis.
Jake: I hate Illinois Nazis!

The Blues Brothers
Avatar utente
Linos
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 879
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Linos »

Come sempre, ottima e interessante recensione. :thumbup: Ringrazio anche per la citazione. :wave:
Avatar utente
Polemarco
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 991
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Polemarco »

Bons ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 20:52 Senza voler scatenare guerre partigiane (adesso mi è anche chiaro il perché di certi interventi :thumbup: ), ed essendo pressoché contemporanee: è l'Auretta che si è spudoratamente ispirata alla Parker 25 o è la 25 a essersi spudoratamente ispirata all'Auretta? O semplicemente era nell'aria un tale disegno?
Sul serio, senza malizia, mi piacerebbe saperlo.

Certo che il pennino, nella sua semplicità produttiva, è di una bruttezza impensabile.

Il riferimento della Auretta è la Hastil.
Avevo sempre pensato che Lusso fosse la variante argentata
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Marsich ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 20:16 Che bella presentazione, sembra di ritornare a quel decennio!
Inoltre non avevo mai pensato all'influenza culturale su un mezzo di scrittura, la tua recensione mi apre una nuova prospettiva dalla quale guardare anche altri modelli!
Grazie, sei molto gentile.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
Tribbo
Levetta
Levetta
Messaggi: 651
Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2019, 15:37
La mia penna preferita: Pelikan M200 Grey Marbled
Il mio inchiostro preferito: Waterman Serenity Blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Tribbo »

Ma che bravo Alberto! Bellissima recensione, curata e completa, direi a 360 gradi, proprio come mi piace. Bravissimo! :clap:

Così credo si capisca bene il "concetto" di una penna, intesa come condensazione del sentire comune del tempo

Certo concordo che l'estetica è veramente minimale e il concetto del pennino è veramente semplificato all'osso. Per quanto riguarda le contaminazioni tra Parker 25 e Auretta, credo che probabilmente la somiglianza sia dovuta più alle tendenze futuristiche degli anni 70 che ad una diretta ispirazione tra le due case
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Tribbo ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 22:31 Ma che bravo Alberto! Bellissima recensione, curata e completa, direi a 360 gradi, proprio come mi piace. Bravissimo! :clap:

Così credo si capisca bene il "concetto" di una penna, intesa come condensazione del sentire comune del tempo

Certo concordo che l'estetica è veramente minimale e il concetto del pennino è veramente semplificato all'osso. Per quanto riguarda le contaminazioni tra Parker 25 e Auretta, credo che probabilmente la somiglianza sia dovuta più alle tendenze futuristiche degli anni 70 che ad una diretta ispirazione tra le due case
Grazie. Concordo pienamente con te circa lo stile delle due stilografiche.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Bons ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 20:52
Certo che il pennino, nella sua semplicità produttiva, è di una bruttezza impensabile.
All'inizio anch'io la pensavo così, ma osservando meglio la penna mi sono reso conto della sua rigorosità stilistica, della quale il pennino fa parte integrante e coerente.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
Miata
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1425
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
La mia penna preferita: Sheaffer Lifetime Triumph 1000
Il mio inchiostro preferito: Noodler's X-feather
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Miata »

Come spessissimo accade, mi sento quasi in dovere di ringraziare Andrea per queste recensioni.
Si tratta di una penna lontanissima dai miei gusti e interessi, ma l'accurato inserimento nel contesto storico sempre presente nei tuoi scritti, permettere, se non di apprezzarla in toto, ma di comprenderne la natura della penna. E capire è alla base di tutto.
Florinda
"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris
Immagine
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Miata ha scritto: lunedì 15 febbraio 2021, 8:42 Come spessissimo accade, mi sento quasi in dovere di ringraziare Andrea per queste recensioni.
Si tratta di una penna lontanissima dai miei gusti e interessi, ma l'accurato inserimento nel contesto storico sempre presente nei tuoi scritti, permettere, se non di apprezzarla in toto, ma di comprenderne la natura della penna. E capire è alla base di tutto.
Grazie, sei molto gentile. :wave:
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Una piccola aggiunta, a proposito del design di questa stilografica, che non troppo stranamente rimanda anche allo stile razionalista degli anni Venti e Trenta.
Soprattutto in architettura e nell'arredamento, anche in quel periodo le linee dritte e spigolose, molto razionali a prima vista ed in qualche modo, almeno allora, legate all'idea di progresso, spopolavano e si erano imposte come espressione di modernità.
Basta dare un'occhiata ad un paio d'edifici molto famosi oppure ad un componente d'arredo importante come la sala da pranzo:
Lo RCA building a New York, completato nel 1933
Lo RCA building a New York, completato nel 1933
L'Empire State building di New York
L'Empire State building di New York
La sala da pranzo disegnata da H. Fels negli anni Venti
La sala da pranzo disegnata da H. Fels negli anni Venti
Se non sapessi che l'Auretta Lusso fu introdotta negli anni 70, penserei ad un progetto del primo dopoguerra. Di certo, su quel tavolo non sembrerebbe fuori posto...
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Utilizzo questa stilografica Auretta Lusso da poco tempo, e non ho ancora finito la prima cartuccia, ma sono lieto di poter confermare che si tratta di un'ottima scrittrice, ideale, dato il pennino F (vero), anche per prendere nota velocemente su carta molto scadente.
Davvero molto pratica e, almeno ai miei occhi, d'una bellezza e d'un rigore stilistico che non stancano.
Allegati
Aurora Auretta Lusso - pennino.JPG
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Aineias
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 274
Iscritto il: lunedì 12 agosto 2013, 8:55
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 159/331
Il mio inchiostro preferito: attualmente -> Visconti blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Derry
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da Aineias »

A Casirati ha scritto: lunedì 15 febbraio 2021, 15:50 Una piccola aggiunta, a proposito del design di questa stilografica, che non troppo stranamente rimanda anche allo stile razionalista degli anni Venti e Trenta.
....Bauhaus?

Saluti
Aineias
Avatar utente
A Casirati
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1639
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Auretta Lusso: stile dagli anni Settanta

Messaggio da A Casirati »

Aineias ha scritto: mercoledì 3 marzo 2021, 20:01
A Casirati ha scritto: lunedì 15 febbraio 2021, 15:50 Una piccola aggiunta, a proposito del design di questa stilografica, che non troppo stranamente rimanda anche allo stile razionalista degli anni Venti e Trenta.
....Bauhaus?

Saluti
Giusta menzione!
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"
Rispondi

Torna a “Recensioni”