Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
CarCarlo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 10 settembre 2014, 16:53
La mia penna preferita: Montblanc 149
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Kon-Peki
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Salerno
Sesso:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da CarCarlo » mercoledì 5 aprile 2017, 8:38

LorenzoB ha scritto: Scusa @carcarlo , il Fuyu-Gaki è un buon inchiostro per evidenziare i concetti e per uso personale, oppure preferisci lo yamabudo?
Onestamente io preferisco Yama Budo; secondo me è fantastico per gli appunti personali, di certo non è un colore "convenzionale" per i documenti, ma ne tengo sempre una penna carica. ;)

Avatar utente
AinNithael
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 922
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
Località: Torino

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da AinNithael » lunedì 7 agosto 2017, 22:43

Grazie! Utilissimo :clap:

Avatar utente
Gabbianom
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 48
Iscritto il: venerdì 3 aprile 2015, 14:34

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da Gabbianom » mercoledì 20 settembre 2017, 19:18

Ringrazio per questi contenuti che mi hanno fornito la capacità di orientarmi nell'offerta Pilot. Al momento sto utilizzando l'ajisai e l' asa-gao. Blu meravigliosi.
Comprato anche la fountain Yama Budo dal venditore giappo-francese.

Avatar utente
UnGuido
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: mercoledì 8 novembre 2017, 6:24
La mia penna preferita: Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Syo -ro
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese
Sesso:
Contatta:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da UnGuido » venerdì 30 agosto 2019, 12:07

Mi "aggancio" qui che non so se sia il caso di scrivere un nuovo post.
Ho il Syo-Ro da un po' di tempo che uso sulla Pelikan Souveran con pennino F.
Alla recensione aggiungerei la mia esperienza.
Questa estate ho portato con me la penna e, per vari motivi, l'ho usata molto poco.
Mi sono accorto che anche riprendendo a usarla regolarmente, la scrittura era diventata poco fluida. Mi era venuto anche il dubbio che si trattasse di un problema di pennino. La carta è sempre la stessa (Fabriano, Clairefontaine, e altre inferiori).
Un paio di giorni fa ho provveduto a ricaricare la penna (era circa a metà) e, pian piano, la scrittura è tornata regolare. Flusso, scorrevolezza.
In effetti è come se l'inchiostro, col caldo dell'estate, si fosse un po' seccato nel serbatoio. Il che, considerando tutto, ci sta.
Consigli al riguardo? È una caratteristica di questo inchiostro? (in realtà prima usavo un Edelstein verde, ma non saprei fare un paragone).
un saluto a tutti!
g.

Avatar utente
CarCarlo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 10 settembre 2014, 16:53
La mia penna preferita: Montblanc 149
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Kon-Peki
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Salerno
Sesso:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da CarCarlo » venerdì 30 agosto 2019, 12:24

UnGuido ha scritto:
venerdì 30 agosto 2019, 12:07
Mi "aggancio" qui che non so se sia il caso di scrivere un nuovo post.
Ho il Syo-Ro da un po' di tempo che uso sulla Pelikan Souveran con pennino F.
Alla recensione aggiungerei la mia esperienza.
Questa estate ho portato con me la penna e, per vari motivi, l'ho usata molto poco.
Mi sono accorto che anche riprendendo a usarla regolarmente, la scrittura era diventata poco fluida. Mi era venuto anche il dubbio che si trattasse di un problema di pennino. La carta è sempre la stessa (Fabriano, Clairefontaine, e altre inferiori).
Un paio di giorni fa ho provveduto a ricaricare la penna (era circa a metà) e, pian piano, la scrittura è tornata regolare. Flusso, scorrevolezza.
In effetti è come se l'inchiostro, col caldo dell'estate, si fosse un po' seccato nel serbatoio. Il che, considerando tutto, ci sta.
Consigli al riguardo? È una caratteristica di questo inchiostro? (in realtà prima usavo un Edelstein verde, ma non saprei fare un paragone).
un saluto a tutti!
g.
Personalmente ritengo abbastanza normale che usando molto poco la penna ti si sia seccato un pò l'inchiostro, non è un difetto che attribuirei al tipo di inchiostro ma, almeno per quanto mi riguarda, è una condizione che riscontro spesso in generale. Non so il clima caldo, ma sicuramente il pennino F ha contribuito ad accentuare il problema, nonostante la Souveran abbia un alimentatore che di norma assicura un bel flusso abbondante. In tutti i casi non me ne preoccuperei più di tanto, un paio di refill con lo stesso inchiostro, un pò di carta assorbente ed un utilizzo un pò più frequente bastano quasi sempre a rimettere la penna in funzione. Nella peggiore delle ipotesi, al massimo, un lavaggio con semplice acqua tiepida, evitando di ricorrere a miscele improbabili.

Carlo

Avatar utente
UnGuido
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: mercoledì 8 novembre 2017, 6:24
La mia penna preferita: Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Syo -ro
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese
Sesso:
Contatta:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da UnGuido » venerdì 30 agosto 2019, 12:28

CarCarlo ha scritto:
venerdì 30 agosto 2019, 12:24

Personalmente ritengo abbastanza normale che usando molto poco la penna ti si sia seccato un pò l'inchiostro, non è un difetto che attribuirei al tipo di inchiostro ma, almeno per quanto mi riguarda, è una condizione che riscontro spesso in generale. Non so il clima caldo, ma sicuramente il pennino F ha contribuito ad accentuare il problema, nonostante la Souveran abbia un alimentatore che di norma assicura un bel flusso abbondante. In tutti i casi non me ne preoccuperei più di tanto, un paio di refill con lo stesso inchiostro, un pò di carta assorbente ed un utilizzo un pò più frequente bastano quasi sempre a rimettere la penna in funzione. Nella peggiore delle ipotesi, al massimo, un lavaggio con semplice acqua tiepida, evitando di ricorrere a miscele improbabili.

Carlo
Ti ringrazio. Sì, ma mi pare tornata già "in forma" solo con la ricarica fatta.
A sostegno di quanto dici avevo anche la sensazione che scrivendoci un po' il flusso tendesse a esaurirsi. Forse si era seccato proprio nell'alimentatore e da qui tutto il resto.

Avatar utente
CarCarlo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 10 settembre 2014, 16:53
La mia penna preferita: Montblanc 149
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Kon-Peki
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Salerno
Sesso:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da CarCarlo » venerdì 30 agosto 2019, 12:41

Io un pò di tempo fa presi una Pelikan Classic M120 Iconic Blu con pennino F. Sin dalla prima carica di inchiostro mi fu chiaro che avrei dovuto inchiostrarla solo per usarla di frequente, altrimenti mi si secca e diventa una vera dannazione. Se proprio la penna è problematica si potrebbe optare per inchiostri un pò più acquosi che tendono a lasciare meno depositi tra serbatoio ed alimentatore. In tutti i casi, a mio parere, la soluzione migliore è quella di tenere poche penne inchiostrate, in modo da poterle usare di frequente e a rotazione.

Carlo

Avatar utente
UnGuido
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: mercoledì 8 novembre 2017, 6:24
La mia penna preferita: Pelikan
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Syo -ro
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese
Sesso:
Contatta:

Recensione di tutti i Pilot Iroshizuku

Messaggio da UnGuido » venerdì 30 agosto 2019, 12:53

Altra cosa: mi sono accorto che il pennino non era avvitato perfettametne (ma non si muoveva). Forse questo aveva contribuito a far entrare aria.
In ogni caso considerato l'uso regolare della penna mi sa che non ci saranno più occasioni per farlo seccare ;-)
grazie ancora
g

Rispondi