Omas “Grand” Paragon nera HT

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 369
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da fufluns » lunedì 15 luglio 2019, 9:09

Passo dall’Italia, in giro per lavoro, e ne approfitto per passare qualche giorno con papà e mamma, entrambi a pochi giorni dal loro novantesimo compleanno. Che fantastici! E passo qualche giorno nella casa dove sono cresciuto, tra le cose che non ho mai portato via con me (nè lo farò questa volta, ahimè...): cerco tra i miei libri e sfoglio la raccolta che il grande Giorgio Colli aveva curato per Adelphi, frammenti della sapienza greca che cercano di ricomporre il mondo del pensiero presocratico. Che buon odore le pagine un po’ ingiallite, che belli i caratteri greci accanto a quelli latini...
Trovo fogli di una carta vergata di Hahnemühle, “carta di guardia” dice il pacchetto, la taglio e ci copio sopra qualcosa.

1D743D5A-BC91-49D7-8A5D-F2D6D1195A7C.jpeg
Che meraviglia di pennino la Omas “Grand” Paragon! Ho con me una penna nera con finiture “high tech” (non ho mai capito perché le chiamino così), con pennino fine. Ne avevo maldestramente scollegato il fondello dal pistone e, malgrado i miei tentativi, non ero più riuscito a ricomporre la faccenda. Ho pensato di portarla con me, forse in Italia avrei potuto trovare qualcuno capace di ripararla, già, ma chi? non conosco nessuno nè so se esista ancora qualcun capace di mettere mano a una stilografica...
Siccome la ciliegina sulla torta del mio breve viaggio italiano è stata una visita alla Montegrappa in quel di Bassano (tornerò su questo argomento con un lungo e tedioso resoconto...), una volta lì ho chiesto svergognatamente al tecnico riparatore Michele se potesse darci un’occhiata. Finita la mia visita, Michele aveva rimesso a nuovo la mia Omas, una penna che non aveva mai visto prima!
Come ho già scritto (repetita juvant), non ho mai capito come questa penna abbia potuto non essere amata. È perfetta. Le dimensioni, il pennino, la forma! Nessun’altra penna che io conosca assomiglia davvero tanto alla gentile curvatura di una colonna dorica...

Avatar utente
Corvogiallo
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 496
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2015, 16:09
La mia penna preferita: Waterman Carene
Il mio inchiostro preferito: Herbin terre de Feu
Misura preferita del pennino: Fine

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da Corvogiallo » lunedì 15 luglio 2019, 9:53

Meraviglioso tutto, omas, Colli, frammento, caratteri, carta, storia a lieto fine. Io ne ho una identica in tutto (di omas, non di storia!) ma con la sezione non in metallo e un bel pennino broad. Effettivamente è molto bella nella forma e nel contrasto tra nero e cromature/ pennino e in più il pennino scorre a meraviglia! Complimenti

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1665
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da HoodedNib » lunedì 15 luglio 2019, 10:41

Non e' l'unica penna con quella forma, ce ne sono altre, assomiglia e in modo molto pronunciato alle Sailor Pro Gear, delle Giapponesi che io amo. Su come scrive beh... quello lo sai tu, non ho Omas, ne tantomeno quella specifica Omas per confrontarle ma anche se fosse dalle parti della penna da me citata sarebbe qualcosa di fantastico (e non escludo possa essere migliore)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1585
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da francoiacc » lunedì 15 luglio 2019, 11:03

Non posso che confermare, non ho ancora trovato tra le antiche e le moderne una OMAS che non solo scrive bene, ma è un piacere unico usare.
Bellissima la storia di Montegrappa, ho avuto a che fare un paio di volte con il loro servizio post vendita e mi ero già fatto un'idea molto positiva di loro, la tua esperienza non fa altro che confermare che sono davvero eccezionali :clap: :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da MiraB » lunedì 15 luglio 2019, 12:30

E io passo di qui per caso, senza nulla in particolare da leggere o commentare. La solita sbirciatina al forum e mi ritrovo invece regali simili!

Leggo con grande piacere, come sempre, delle tue storie e dei bellissimi lavori da cui prendere ispirazione: la precisione con la quale vengono composti, la smisurata passione che trasmettono e che trasmetti ogni volta... Grazie!

Una menzione speciale alla Penna, ovviamente!
Sapere aude

Caterina




Immagine

Avatar utente
Stilo80
Levetta
Levetta
Messaggi: 511
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da Stilo80 » lunedì 15 luglio 2019, 14:04

Appuntamento fisso con la bellezza del classico. Se dovessi passare da Milano faccelo sapere. Ad alcuni meneghini, sia doc che non, piacerebbe fare la tua conoscenza.

Per il momento, come sempre, i miei complimenti più vividi.
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 369
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da fufluns » martedì 16 luglio 2019, 10:24

Come sempre, un grazie di cuore agli amici del forum per le loro belle parole.

Le penne sono fatte per scrivere. Persino noi pennofili, a volte, lo dimentichiamo, presi dalla pulita bellezza degli strumenti.

Ma se vogliamo scrivere, allora sul nostro foglio si apre un mondo di parole nostre e non nostre, di ricordi, di presenti e di libri, di affetti e di vita. Per questo una penna è il regalo più bello che esista. Persino una lista di cose da fare, buttata giù alla meglio, è un segno migliore che nessun segno.

Vi allego il segno felice di questa mattina, mattina di sole splendido dopo la tempesta, nel mondo rarefatto e antico di Saluzzo. Buona giornata a tutti.

5F542917-7F5B-4002-A2D2-7785BD6A0EA0.jpeg

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1665
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da HoodedNib » martedì 16 luglio 2019, 10:39

fufluns ha scritto:
martedì 16 luglio 2019, 10:24
Come sempre, un grazie di cuore agli amici del forum per le loro belle parole.

Le penne sono fatte per scrivere. Persino noi pennofili, a volte, lo dimentichiamo, presi dalla pulita bellezza degli strumenti.

Ma se vogliamo scrivere, allora sul nostro foglio si apre un mondo di parole nostre e non nostre, di ricordi, di presenti e di libri, di affetti e di vita. Per questo una penna è il regalo più bello che esista. Persino una lista di cose da fare, buttata giù alla meglio, è un segno migliore che nessun segno.

Vi allego il segno felice di questa mattina, mattina di sole splendido dopo la tempesta, nel mondo rarefatto e antico di Saluzzo. Buona giornata a tutti.

5F542917-7F5B-4002-A2D2-7785BD6A0EA0.jpeg

per qualche ragione sono tentato di scrivere questa risposta dando del lei/voi ma siccome so che non ci tieni sappi che l'avrei fatto :)
Unisci ottime penne ad ottima calligrafia senza dimenticarsi che il tutto e' unito ad un ottima vita :)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 369
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Omas “Grand” Paragon nera HT

Messaggio da fufluns » giovedì 18 luglio 2019, 9:17

Quanto alla Omas “Grand” Paragon...

Capisco che, al piacermi l'ultima incarnazione della Paragon di Omas, mi ritrovo in una minoranza di appassionati, capisco che ognuno abbia i suoi gusti, capisco che a qualcuno, o a molti, possa non piacere. Capisco meno l’acrimonia che suscita questo strumento dell’ultima Omas, la denigrazione che con frequenza ne accompagna i commenti.

Vi assicuro che vi sono molte, moltissime penne, vecchie e nuove, che non mi piacciono. Non le compro, ma non ne faccio una crociata: tra l'altro, anche per una forma di rispetto per chi le possiede e le ammira.

Se qualcuno non ama l’impugnatura metallica, la “Grand” Paragon non fa per lui o per lei. Altrimenti, davvero, è una penna splendida. Ho letto qui su questo forum che qualcuno, riferendosi a una nuova Paragon (ma in realtà si trattava di una Bologna), indicava di sentirla inconsistente e mal realizzata.
Io ho della "Grand" Paragon una sensazione opposta, di grande presenza e solidità, e di una certa cura nel dettaglio.

Dal mio punto di vista é un vero peccato che non la facciano più, perché la trovo una tra le penne contemporanee italiane di maggior carattere e bellezza. Chissà, forse i nuovi proprietari del marchio la rimettano in produzione, certo non più con le splendide celluloidi che altri si sono aggiudicati, ma magari con qualche sobrio acrilico. Io, almeno, ci spero ancora (o Ancora)...

Rispondi