Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Invernomuto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2019, 12:58

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Invernomuto » giovedì 10 ottobre 2019, 21:43

Buongiorno,
guardavo in rete un video con i 7 grandi errori commessi dagli utilizzatori di stilografiche e fra questi vi è il non pulire periodicamente le penne con un lavaggio. Se non ricordo male, si parlava di lavare le penne almeno una volta al mese, anche se si utilizza lo stesso inchiostro, al fine di preservare il funzionamento dell'alimentatore.
Ammetto di non farmi troppi problemi e di lavare solo le penne che intendo non utilizzare per un bel po', mentre quelle che faccio lavorare le lavo raramente, solo se devo cambiare inchiostro.
Voi ogni quanto procedete con la pulizia?

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1602
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da HoodedNib » giovedì 10 ottobre 2019, 22:44

Invernomuto ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 21:43
Buongiorno,
guardavo in rete un video con i 7 grandi errori commessi dagli utilizzatori di stilografiche e fra questi vi è il non pulire periodicamente le penne con un lavaggio. Se non ricordo male, si parlava di lavare le penne almeno una volta al mese, anche se si utilizza lo stesso inchiostro, al fine di preservare il funzionamento dell'alimentatore.
Ammetto di non farmi troppi problemi e di lavare solo le penne che intendo non utilizzare per un bel po', mentre quelle che faccio lavorare le lavo raramente, solo se devo cambiare inchiostro.
Voi ogni quanto procedete con la pulizia?
Quando cambio inchiostro alla penna faccio un lavaggio approfondito.
Se non uso da un po' la penna a volte (dipende dall'inchiostro) scarico nella boccetta e ricarico (a volte butto proprio l'inchiostro), questo lo faccio se l'inchiostro ha cambiato colore concentrandosi.
Do una sciacquata al pennino nel caso che l'inchiostro si sia seccato e la penna non scrivesse piu' nonostante ci fosse ancora inchiostro (questo mi e' successo solo col Baystate Blue prima di iniziare a diluirlo).
Basta.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1337
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Monet63 » giovedì 10 ottobre 2019, 22:51

Lavo sommariamente se e quando cambio inchiostro: due o tre carica/scarica di acqua.
Lavo per bene quando so di dover riporre la penna, ma senza patemi, perché credo che un po' di acqua colorata (ossia diluizioni omeopatiche di inchiostro) non sia in grado di fare alcun danno.
Cerco di seguire la natura di una penna, che è quella di essere, per la maggior parte della sua vita, sporca di inchiostro.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1507
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da francoiacc » giovedì 10 ottobre 2019, 22:56

Quando le scarico se non le inchiostro per dare spazio ad altre penne le lavo per bene e le ripongo. In caso contrario le reinchiostro e le faccio lavorare. Comunque ho tutte le penne in rotazione quindi difficilmente superano le due ricariche. :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 310
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Gargaros » venerdì 11 ottobre 2019, 1:34

Io ci tengo all'igiene delle penne. Ecco perché faccio loro un bagno al mese e due docce settimanali.

A parte gli scherzi, lo faccio spesso. Perché ho la mania di pensionarle appena finisce la ricarica e riprenderle una settimana dopo. Non penso ci sia rischio di rovinarle. Forse l'unico dilemma è che smontandole di continuo si rischia di rendere meno solido l'incastro delle parti...

aferrarini
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 111
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2017, 12:28
La mia penna preferita: Lamy 2000
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da aferrarini » venerdì 11 ottobre 2019, 9:01

Le lavo solo quando cambio inchiostro e quando le ripongo. Se ricarico con lo stesso e l'inchiostro non si è seccato non faccio nessun lavaggio. Per lavaggi più approfonditi mi trovo bene con il liquido di pulizia J Herbin.

maicol69
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 132
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2014, 15:31
La mia penna preferita: PELIKAN 800
Il mio inchiostro preferito: pilot iroshizuku KON PEKI
Misura preferita del pennino: Medio
Località: BOLOGNA
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da maicol69 » venerdì 11 ottobre 2019, 9:32

… tendenzialmente, ad ogni cambio di inchiostro ...
Con alcuni inchiostri particolarmente impegnativi, una lavatina del pennino sotto l'acqua corrente (o in due dita d'acqua nel bicchiere) la do anche ogni 2-3 settimane, per tenere pulito il pennino e parti esterne (certi rossi particolarmente ostici o neri … pulviscolari)

:wave:

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3229
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Phormula » venerdì 11 ottobre 2019, 10:02

Gargaros ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 1:34
Forse l'unico dilemma è che smontandole di continuo si rischia di rendere meno solido l'incastro delle parti...
Il rischio è trovarsi una penna che trafila inchiostro.

Io ho l'abitudine di sciacquare il pennino delle penne a pistone passandolo sotto il rubinetto prima della ricarica.
Questo per evitare che la sporcizia accumulata contamini tutto l'inchiostro del calamaio o venga aspirata nell'alimentatore dal pistone.
Ogni tanto lo faccio anche con quelle a cartuccia, ad esempio quando ci vedo residui di carta.

Quanto al lavaggio vero e proprio, faccio un lavaggio accurato solo quando devo riporre la penna.
Con le penne a cartuccia a volte diluisco intenzionalmente una mezza cartuccia, e poi la uso.
Ho visto che spesso è sufficiente per togliere dall'alimentatore eventuali residui.
Lo smontaggio dell'alimentatore è una estrema ratio, che intraprendo di rado, quando la penna lo richiede.
Il rischio di deformare il pennino o l'alimentatore sono giochi che devono valere la candela.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
geko
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 181
Iscritto il: martedì 18 settembre 2018, 9:44
Località: BZ

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da geko » venerdì 11 ottobre 2019, 10:33

La fase della pulizia è fatta di quattro/cinque risciacqui con acqua saponata, mezza giornata con il serbatoio pieno d'acqua saponata e penna messa in verticale sulla punta sopra un fazzoletto di carta e termina con quattro/cinque risciacqui con acqua pura.
Al cambio di inchiostro o, a parità di inchiostro, ogni tre mesi, effettuo una fase.
Se si di dover riporre a lungo una penna, ripeto la fase per tre volte.
In caso di necessità tengo per mezza giornatala penna a punta in giù su un fazzoletto di carta con il serbatoio pieno di pulitore R&K e, a seguire, un po' di risciacqui con acqua.
Se ne sono capace, in occasione di una vendita, smonto la sezione e pulisco tutto.

Sembrerà paranoico ma usando solamente inchiostri permanenti, ferrogallici o pigmentati, preferisco comportarmi così.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11062
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da piccardi » venerdì 11 ottobre 2019, 15:29

Invernomuto ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 21:43
guardavo in rete un video con i 7 grandi errori commessi dagli utilizzatori di stilografiche e fra questi vi è il non pulire periodicamente le penne con un lavaggio. Se non ricordo male, si parlava di lavare le penne almeno una volta al mese, anche se si utilizza lo stesso inchiostro, al fine di preservare il funzionamento dell'alimentatore.
Nella mia modesta opinione questa è solo una fisima (preservare il funzionamento dell'alimentatore? se un alimentatore si rovinasse a stare a contatto con l'inchiostro le penne dovresti buttarle tutte, quello fa nella stragrande maggioranza del tempo). Son curioso degli altri 6 ...

Poi se si ha la fisima della pulizia pace, ma dal punto di vista di preservare la penna nell'uso ordinario il lavaggio periodico mensile non serve a nulla (per la penna, per l'ansia del padrone forse si...). Che fai pulisci il martello tutte le volte che hai finito di piantare un chiodo?

Il discorso è ovviamente diverso se hai un inchiostro che ti intasa la penna, ma la soluzione corretta sarebbe di non usarlo. Poi se la riponi certo che è opportuno lavarla, e idem se cambi inchiostro e vuoi evitare il mescolamento di colori, ma sono esigenze diverse.

Per il resto come diceva Phormula, una sciacquata al pennino se carichi da un calamaio, se no metti un'altra cartuccia e continui a scrivere...

SImone

PS Questa pagina riassume la questione: http://www.fountainpen.it/Lavaggio_di_u ... ilografica si accettano suggerimenti, critiche, revisioni.
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Spiller84
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2018, 23:38
Località: Isernia
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Spiller84 » venerdì 11 ottobre 2019, 15:53

Lavo le penne se cambio colore dell'inchiostro e se devo riporle, altrimenti le lascio così. In fin dei conti, sono fatte per stare a contatto con l'inchiostro. Per la cronaca, ho una Aurora Ipsilon che è caricata da giugno sempre con Noodler's Black, quello bulletproof, siringato in cartuccia. Mai nessun problema, né residui né intasamenti, e scrive bene su qualsiasi carta. Spiuma solo su carta da fotocopie economica. Forse, a volte, ci facciamo troppi problemi nell'usare le nostre penne

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7899
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da Ottorino » venerdì 11 ottobre 2019, 15:58

Secondo me solo dopo due o tre di cariche col solito inchiostro la penna si assesta e funziona meglio. Mi sta capitando adesso con una Aurora Talentum che aveva a bordo degli scarsissimi residui di rosso nonmiricordo.
Con la prima carica di 4001 ogni tanto c'erano dei salti. Che sembrano spariti con la seconda carica di ieri senza lavaggio.

Ho comunque visto penne di "esseri normali" mai lavate per anni, che dal lavaggio hanno tratto giovamento.

Per rispondere alla domanda iniziale: ogni 6 mesi, un anno a meno di cambi di inchiostro o di lungo riposo
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da vito72 » venerdì 11 ottobre 2019, 19:13

Io ad esempio ho sempre inchiostrata fissa la lamy 2000 e la lavo di solito quando cambio inchiostro. A rotazione uso una penna fissa per il mio diario ciclistico dove annoto tutti i dati delle mie uscite,ogni anno con un differente colore per capire a colpo d'occhio le stagioni, per la stagione 2019 ho usato la lamy 2000 appunto con aurora blu, quindi da dicembre 2018 ad oggi credo di averla lavata 2 volte per viaggi di andata e ritorno fuori nazione la penna va benissimo, comunque a prescindere dai viaggi, per me una o due volte ogni anno è sufficiente, a meno che, ripeto, non cambio inchiostro.Nel caso della 2000 è facilissimo sfilare il gruppo pennino alimentatore senza grossi rischi di allargare qualche cosa. Con altre penne dipende, da che inchiostro ho messo dentro ma le penne a pistone non le smonto mai le lavo con aspirazione e basta, poi se devo riporle per lunghi periodi ho l'abitudine di tenere solo il gruppo in ammollo una notte e lasciarle asciugare e poi le ripongo.

Avatar utente
sciumbasci
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 883
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da sciumbasci » venerdì 11 ottobre 2019, 19:19

Da quando ho smesso i ferogallici, ho smesso i lavaggi.

Avatar utente
king91
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 138
Iscritto il: sabato 7 gennaio 2012, 14:33
La mia penna preferita: MB Ernest Hemingway
Il mio inchiostro preferito: Colorverse Black Hole
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Genova

Lavaggio penne, ogni quanto lo fate?

Messaggio da king91 » sabato 12 ottobre 2019, 1:28

Io utilizzo 2-3 penne fisse le altre le tengo scariche nei loro astucci :D
Le penne che utilizzo vengono lavate quando ne hanno bisogno. Nel mio caso circa una 1 volta ogni 3 mesi o al cambio colore di inchiostro ( tendo ad essere conservativo sull’inchiostro :shh: ).
Per quanto riguarda il lavaggio seguo la procedura scritta nei post precedenti: acqua e aspirazioni fino a che non esce acqua colore trasparente , 3 h stilo riempita in mezza ricarica con acqua e sapone per piatti nel serbatoio e\o converter .
Poi metto la penna in verticale ad asciugare con carta assorbente sotto il pennino.
Utilizzo anche santuariamente uno spazzolino da denti con setole morbide sull’alimentatore x eliminare formazioni residue di inchiostro.
Sono d’accordo con ottorino mantenendo lo stesso inchiostro le penne si assestano. E secondo me si sviluppa una conoscenza maggiore della propria penna ( tratto, flusso,durata etc..)
SulLa mia 149 sono due anni che uso inchiostro Montblanc Permanent Black e so perfettamente quando necessita di pulizia o eventuale manutenzione.

P.S quelle di poco valore le lascio cariche anche diversi mesi :lol:

Rispondi