Pilot capless vs Lamy 2000

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
FedeDH
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 30 gennaio 2018, 13:59

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da FedeDH »

Ciao a tutti,

diverso tempo fa avevo chiesto consiglio su questo forum per l'acquisto di una stilografica pratica e con ottima "sensazione" di scrittura, con tutti i limiti che questa definizione si porta dietro. In ogni caso, grazie ai vostri consigli sono arrivato a una shortlist che comprende queste due penne:
Lamy 2000
Pilot capless

Voi alla luce della vostra esperienza, cosa mi consigliate?

Grazie
kircher
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1171
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 5:44
Località: Firenze/Venezia/Basilea

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da kircher »

le ho entrambe e preferisco la Lamy 2000. la mia capless è molto pesante e non mi piace come s'impugna. A dispetto del suo ottimo pennino, non la uso mai. non amo molto neppure la lamy 2000, perché ha una sezione scivolosa, però la trovo decisamente più confortevole.
Lamy
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 789
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Royal Blue \ Lamy Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da Lamy »

Quali caratteristiche di queste due penne ti hanno portato ad escludere le altre? Quali caratteristiche delle due penne scelte hanno la priorità per te? Answer to these domande and avrai le rispost.
FedeDH
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 30 gennaio 2018, 13:59

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da FedeDH »

Lamy ha scritto: lunedì 24 febbraio 2020, 16:09 Quali caratteristiche di queste due penne ti hanno portato ad escludere le altre? Quali caratteristiche delle due penne scelte hanno la priorità per te? Answer to these domande and avrai le rispost.
Le caratteristiche sono:
i - Ottime performance di scrittura, cioè un buon pennino che non opponga molta resistenza alla carta, garantisca un flusso costante e omogeneo di inchiostro, un penna quindi con cui è piacevole scrivere;
ii - Praticità: la uso molto e tutto il giorno, passando da tastiera ad appunti a firme piu' e piu' volte. Quindi una penna con cappuccio a pressione che si impegna e disimpegna con facilità e che non sia gravosa da tenere in mano;
iii - Un look sobrio; la lascio anche a lungo sulla scrivania, non ho la metodica di metterla nel cassetto a chiave ogni volta che mi assento;
iv - Considerando anche il punto precedente, prezzo non esagerato (entro i 200 €).

Sono stato un po' approssimativo e ho cercato di esporvi nel modo piu' oggettivo e tecnico possibile (e forse un po' buffo) i miei desiderata. Nonostante adoro le stilografiche e ci scrivo da quando sono bambino (contagiato dal mio vicino di casa ortopedico che me ne regalo' una per la prima comunione), non sono un cultore della materia come voi.
Attualmente scrivo con una Aurora optima regalata a mia mamma dal suo datore di lavoro per i 25 anni di servizio. Eccelle al punto i), ma di certo non a quelli ii) - iv).
Avatar utente
HoodedNib
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2070
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da HoodedNib »

Il problema e' semplice e si riduce a: o la provi o ti conosci abbastanza bene per escludere una delle due.
A me la lamy 2000 piace di piu' per il semplice motivo che mi da fastidio il fatto di trovarmi sulla presa la clip della capless ma ad altri da fastidio la sezione della Lamy 2000 e per niente fastidio la clip della Capless.
E questo e' solo il metodo di paragone che uso io... ah io NON ho la capless ma per come tengo la penna so gia' che mi darebbe fastidio una clip sul punto esatto dove poggio il dito :)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”
Lamy
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 789
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Royal Blue \ Lamy Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da Lamy »

Scherzavo un po' bonariamente sugli inglesismi, ci casco pure io ahimè :thumbdown:

Io ho posseduto la Capless e provato la Lamy 2000 e:
1) Entrambe scrivono molto bene, ma la Capless mi pare che scriva meglio;
2) Qui vince la Lamy 2000 perché, se è vero che togliere il cappuccio alla Lamy richiede qualche decimo di secondo in più rispetto al tempo richiesto per premere il pulsante a scatto della Capless, la penna a pistone della casa tedesca si ricarica molto più agevolmente della stilografica giapponese. Il CON-50 della Capless fa così pietà che tocca riempirlo con la siringa e a questo punto il converter in dotazione perde di utilità. Le cartucce? A me non piacciono, il blu è troppo liquido e allarga il tratto; inoltre i colori facilmente reperibili sono limitati spesso al blu e al nero.
3) Più sobrio dell'aspetto della Lamy 2000 non credo che sia molto. Anche alcune versioni della Capless sono sobrie, ma non tutte.
4) la Lamy 2000 costa meno di 200€ mentre la capless potrebbe superare i 200€ solo per un cambiamento di colore e/o finiture. Certo, ci sono alcune Lamy 2000 che costano un occhio della testa, ma perlomeno cambia anche il materiale. Il corpo delle Capless moderne è sempre realizzato in ottone e il costo maggiore è dovuto semplicemente al cambio di finitura o alla decorazione maki-e.
Io prenderei una Lamy 2000 ma se potessi scegliere altro comprerei una Sailor. A mio avviso i pennini Sailor sono i migliori.
Avatar utente
JetMcQuack
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 443
Iscritto il: martedì 31 dicembre 2013, 21:50
La mia penna preferita: Pelikan 101
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Pavia
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da JetMcQuack »

Prendi una Sheaffer Targa.
Usala un bel po' e poi prendi le altre due. Io le ho entrambe e se ne dovessi scegliere solo una delle due da portare su un'isola deserta prenderei la Lamy2000. Con la capless non riesco a fare il giusto click...(nel senso che non scatta quel qualcosa... :D :D )
FedeDH
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 30 gennaio 2018, 13:59

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da FedeDH »

Grazie per risposte. Non so a voi, ma con gli inglesimi maccheronici la memoria rievoca subito "two is megl' che uan".

Le Sailor che citavi per qualita' del pennino sono pero' tutte della stregua della mia attuale Aurora se non sbaglio... cioè una penna "importante"
Lamy
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 789
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Royal Blue \ Lamy Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da Lamy »

FedeDH ha scritto: lunedì 24 febbraio 2020, 17:00 Grazie per risposte. Non so a voi, ma con gli inglesimi maccheronici la memoria rievoca subito "two is megl' che uan".

Le Sailor che citavi per qualita' del pennino sono pero' tutte della stregua della mia attuale Aurora se non sbaglio... cioè una penna "importante"
Non ho capito se parli di importanza economica o meno. In caso affermativo le Sailor con pennino in oro si trovano a partire da 125€ nei negozi convenzionati col forum.
FedeDH
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 30 gennaio 2018, 13:59

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da FedeDH »

Lamy ha scritto: Non ho capito se parli di importanza economica o meno. In caso affermativo le Sailor con pennino in oro si trovano a partire da 125€ nei negozi convenzionati col forum.
No parlo di cappuccio a vite, dimensioni, peso. Mi sbaglio?
Maruska
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2330
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pilot Capless
Il mio inchiostro preferito: Bleu Nuit J. Herbin
Misura preferita del pennino: Fine
Località: imperia (provincia)
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da Maruska »

Le ho entrambe, la Lamy mi piace ma non sopporto la sezione scivolosa dell'impugnatura e sto pensando di venderla. La Capless scrive da dio e guai a chi me la tocca! Ho tre Capless. Ne ho anche una black matte che vorrei vendere solo perché la sento scivolosa.

Ma fra le due non ho il minimo dubbio: Capless!
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)
merloplano
Levetta
Levetta
Messaggi: 658
Iscritto il: mercoledì 3 gennaio 2018, 15:36
La mia penna preferita: kafka
Il mio inchiostro preferito: eau de nil
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da merloplano »

per me ne' una ne' l'altra ma la decimo (la capless magra). non ha il "problema" della sezione grassa e pesa il giusto. la mia ha pennino f. l'm e' abbastanza piu' largo, quello che ho provato era un m occidentale, l'f e' xf occidentale. manca il punto di mezzo. il pennino e' piu' molleggiato del lamy. la cartuccia si ricarica con una siringa e con f dura un sacco, vorrai cambiare colore prima che sia vuota, non e' che sia obbligatorio usare cartucce pilot (e il blue-black non e' niente male). tra l'altro, cartuccia pilot 0.9-1.0ml, ricarica lamy e' 1.1ml, e dura di meno perche' il flusso e' abbondante. decidi di provare un pennino piu' largo? 80 euro per il gruppo scrittura. lamy? oltre i 100
per me la domanda e': vuoi shading e bearti delle sfumature quando scrivi, spesso su carta buona? lamy 2000, m (almeno). la usi per lavoro, magari con carte di dubbia qualita'? ti serve un flusso moderato ma non secco: decimo, f. da quello che hai scritto, decimo. la 2000 e' una boxster, la decimo una i3. per andare in ufficio tutti i giorni, meglio i3

la penna mettila in tasca e non lasciarla sulla scrivania, tanto e' in metallo e sopravvivera'
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2116
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da Monet63 »

Non sopportando le capless, che trovo drammaticamente brutte, la mia scelta sarebbe a dir poco ovvia: Lamy 2000.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Avatar utente
fantabaffo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 143
Iscritto il: sabato 10 agosto 2019, 22:39
La mia penna preferita: Pilot Capless "faccettata"
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: VR

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da fantabaffo »

Wow, che bella domanda!

Pilot Capless e Lamy 2000, due penne diversissime a vedersi, ma estremamente simili.
Sono le penne in assoluto più rappresentative di due produttori di assoluta eccellenza, sono due oggetti di modernità e di design, anticonvenzionali e tecnicamente avanzatissime per l'epoca della loro nascita: per entrambe, quel 1966 in cui si cominciava a sentire nell'aria il profumo di passi importantissimi per l'umanità, come la conquista della luna ma anche come il tradursi (proprio in quell'epoca) della corsa al progresso in una corsa che per la prima volta nella storia dava rilevanza ai diritti dei cittadini ed al miglioramento della qualità della vita. Ovviamente, a livello geografico il tutto va circoscritto, ma trovo sempre appagante contestualizzare la nascita di oggetti ed opere di valore. :)

Tuttavia, se si tratta di una penna DA USARE, la vera domanda da porsi è questa:
Userò la penna per lunghe e continuative sedute di scrittura, oppure per prendere appunti a corsi o convegni, lunghi pure ma scrivendo a tratti?
La risposta esce da sola. Se la tua penna ti accompagna su banchi universitari, riunioni aziendali, corsi di formazione, congressi... solo la Capless ti offre la comodità di aprire-chiudere quando vuoi, senza far cadere il tappo, senza usare due mani... senza sembrare matto! :lol:
Al contrario, la Lamy 2000 è una macchina da scrittura a lungo termine: impugni e scivoli sulla carta.
Questo è il mio punto di vista. ;)

Precisazione: non possiedo la 2000, ho solamente avuto modo di provarla; possiedo invece 2 Capless delle quali una è la versione sfaccettata anni '90, che preferisco sia a livello estetico che nell'impugnatura: quest'ultima corrisponde nelle dimensioni e nel peso alla Decimo che già ti è stata consigliata sopra, e che ti consiglierei di provare prima di procedere all'acquisto.
maicol69
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2014, 15:31
La mia penna preferita: PELIKAN 800 BLU OCEAN
Il mio inchiostro preferito: pilot iroshizuku KON PEKI
Misura preferita del pennino: Medio
Località: BOLOGNA
Sesso:

Pilot capless vs Lamy 2000

Messaggio da maicol69 »

sono penne molto particolari
la capless ha una impugnatura che rende oggettivamente difficoltoso scrivere a lungo, ma ha pennino e alimentazione eccezionali (come tutte le pilot, secondo me)
la lamy ha la sezione in metallo che, dopo un po' che scrivi, la rende un po' scivolosa
attento quindi - mi permetto di dire - all'uso principale che vorrai farne (per firmare e brevi note, entrambe perfette; per lunghe sessioni di scrittura, tipo appunti lezione universitaria … anche no)
dovendo scegliere, comunque, opterei per la lamy
:wave:
Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”