Consiglio stilografica cinese

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Avatar utente
sciumbasci
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1013
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da sciumbasci »

Hiroshi ha scritto:
sabato 23 maggio 2020, 10:42
Almeno le cinesi hanno il vantaggio che presentano a prezzi irrisori sistemi di caricamento particolari.

Mi aggiungo anche io a chiedere un consiglio, dato che il mercato è estremamente variegato, e non è facile prenderci con modello e taglia pennino.

Se cercassi una penna col pennino carenato tipo Parker, ma con tratto medio, esiste?

Avevo comprato la Hero 616, oltretutto da un italiano per non aspettare mesi, ma tra le perdite nel filetto e una micro crepa nella parte superiore l'ho dovuta eliminare, per non ritrovarmi sempre con le mani colorate.
Tutte le penne carente cinesi hanno tratti EF 0.38: puoi provare con la 601 e montarci i pennini fude ma non è operazione semplicissima

Avatar utente
Hiroshi
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 163
Iscritto il: mercoledì 30 settembre 2015, 21:53
La mia penna preferita: Kaweco Dia 2
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da Hiroshi »

Peccato..
Grazie però dell'informazione così adesso lo so.
Vorrà dire che simbolicamente con il primo stipendio presso la nuova azienda (l'anno ideale per cambiare lavoro :o ) mi prenderò un set di 6 penne jinhao 992 pennino F che ho visto su internet.

(In realtà avevo anche pensato a una E.428 aerodinamica quarta serie in H0... poi ho decisamente ridimensionato l'acquisto)
Forza e onore! Massimo Decimo Meridio

hobbit
Levetta
Levetta
Messaggi: 518
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Platinum Preppy e Lamy ABC
Il mio inchiostro preferito: Lamy Blue e Montblanc Bordeaux
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da hobbit »

Dopo aver avuto varie cinesi:
- quattro 3008 che ho buttato;
- due 51a di cui una ne ho rovinata io nel tentativo di renderla accettabile;
- una 605 che ha trovato pace con il trapianto di un pennino Pelikan;
- una M2 che tutto sommato è discreta.

Io credo che i “cinesi” possano costruire buoni prodotti, ma anche con loro è bene spendere qualche euro.

Non ci dovrebbe sorprendere se la penna che viene 0,99 € spedita abbia qualche problema.

Bisognerebbe chiedersi perché alcune penne cinesi hanno un prezzo e altre cinquanta volte tanto.


La mia idea

Post-edit: ho solo corretto un errore di battitura dovuto al cellulare!
Ultima modifica di hobbit il sabato 23 maggio 2020, 16:19, modificato 3 volte in totale.
Francesco

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da schnier »

Sono fatte per il mercato interno. Devono soddisfare un mercato di un miliardo e mezzo di persone e da poco sono riusciti a produrre la penna a sfera da soli. Non sono fatte per il lusso.

Avatar utente
ricart
Levetta
Levetta
Messaggi: 627
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da ricart »

Hobbit ha detto che:

"Io credo che i “cinesi” possano costruire buoni prodotti, ma anche con loro è bene spendere qualche euro"

Me lo spiegate perché è bene con loro spendere qualche euro?

Attendo grazie

Mandi
Riccardo

Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie (G.U.)

Avatar utente
fantabaffo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 116
Iscritto il: sabato 10 agosto 2019, 22:39
La mia penna preferita: Pilot Capless "faccettata"
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: VR/TN

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da fantabaffo »

ricart ha scritto:
sabato 23 maggio 2020, 15:55
Hobbit ha detto che:

"Io credo che i “cinesi” possano costruire buoni prodotti, ma anche con loro è bene spendere qualche euro"

Me lo spiegate perché è bene con loro spendere qualche euro?

Attendo grazie

Mandi
Hobbit ha scritto "ANCHE con loro è bene....". Semplice richiamo ad una comune legge del mercato: il costo di produzione non può certamente eccedere il prezzo di vendita, e dunque, a parità di condizioni, se mi oriento verso un prodotto più costoso mi aspetto (mediamente) una qualità più elevata.

hobbit
Levetta
Levetta
Messaggi: 518
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16
La mia penna preferita: Platinum Preppy e Lamy ABC
Il mio inchiostro preferito: Lamy Blue e Montblanc Bordeaux
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da hobbit »

Esatto, ringrazio fantabaffo per la precisazione.

Poi ognuno spende come e dove crede.

Io per quanto riguarda le penne mi sono orientato verso le giapponesi e le tedesche, non per motivi di credo, ma perché nella fascia che a me interessa offrono quello che mi sembra più adeguato a me.
Francesco

Avatar utente
HoodedNib
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2068
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da HoodedNib »

Del resto risparmia quanto vuoi ma alla fine se vuoi qualcosa di migliore devi spendere un po' di piu' o hai quel che spendi... con limitazioni e quant'altro.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Gargaros
Levetta
Levetta
Messaggi: 606
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: Al momento: Cross Bailey
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Consiglio stilografica cinese

Messaggio da Gargaros »

L'unica cinese che ho preso a "0,99" era una pataccata che imitava una Jinhao assemblata così male che l'alimentatore e il pennino venivano fuori anche se solo glielo chiedevi a voce.
HoodedNib ha scritto:
domenica 24 maggio 2020, 16:04
Del resto risparmia quanto vuoi ma alla fine se vuoi qualcosa di migliore devi spendere un po' di piu' o hai quel che spendi... con limitazioni e quant'altro.
Se elencassi le magagne che ho avuto con penne di marche blasonate... Parlo comunque di penne economiche, di non più di 30 o al massimo 40 euro. Però tante magagne davvero.

In fin della fiera si resta scottati meno se spendi cinque euro per una cinese che si rivela una delusione che non 35 euro per una Faber-Castel che semplicemente non puoi usare.

Rispondi

Torna a “Penne Stilografiche”