Pagina 1 di 2

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 7:30
da ASTROLUX
Ho un calamaio di PenBBS Diamine Poppy red, un vero rosso, ma...difficile da pulire.
Vorrei una sfumatura di rosso diversa e che non mi faccia impazzire per ripulire una penna a pistone...avrei pensato all'Oxblood od al Syrah. :think:
Gradirei sentire le vostre esperienze ed suggerimenti in merito.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 8:58
da Stilo80
Oxblood e Syrah mi sembrano scivolare il primo verso il nero del sangue coagulato, il secondo verso il burgundy. Parliamo quindi non di rossi puri. Se stai cercando un rosso puro lavabile, suggerisco Sheaffer script red. Se stai cercando il burgundy il Syrah va benissimo. Sul vintage visto che è anche a ph neutro, se ti può piacere un rosso terracotta suggerirei un Diamine Ancient Copper.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 11:46
da ASTROLUX
Stilo80 ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 8:58
Oxblood e Syrah mi sembrano scivolare il primo verso il nero del sangue coagulato, il secondo verso il burgundy. Parliamo quindi non di rossi puri. Se stai cercando un rosso puro lavabile, suggerisco Sheaffer script red. Se stai cercando il burgundy il Syrah va benissimo. Sul vintage visto che è anche a ph neutro, se ti può piacere un rosso terracotta suggerirei un Diamine Ancient Copper.
Vorrei un rosso scuro.... però che sia facilmente lavabile e non macchi le finestre di ispezione nelle penne a pistone. Il poppy lo uso solo nei converter o nelle cinesi a bassi costo.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 11:54
da Rodelinda
Rosso ciliegia intenso con forte shading e profumo meraviglioso? Facilissimo da lavare, da me personalmente caricato e lasciato vario tempo in una Aurora 98 Riserva Magica?
Signori, ho la risposta per voi: J. Herbin Les Subtiles - Rose ink!

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 15:21
da Spiller84
Io non ho mai avuto problemi col Diamine Poppy Red, anche se c'è da dire che lo ho usato solo su converter e sulla Ahab, ma per toglierlo è bastato qualche passaggio con sola acqua.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 15:38
da geko
Diamine Ancient Cooper, Oxblood e Rustic Brown.
Per tutti e tre nessun problema di lavaggio o di colorazione.
Li ho lasciati a lungo in una TWSBI 580 Diamond e in una Aurora Optima e con già un solo lavaggio le plastiche erano trasparenti e senza residui.
Li ho provati anche su altre penne e non hanno mai creato troppi problemi di scrittura mantenendo le caratteristiche delle penne stesse tranne un leggero peggioramento in caso di gruppi scrittura particolari (p.es. Pelikan).

Le gradazioni di rosso vanno, rispettivamente, dall'arancione scuro ramato, al sangue di piccione e finiscono con un terra di Siena bruciata e sanguinante.
Genericamente li potremmo inquadrare nella cartella dei rossi ma di sicuro non sono "rossi".

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 15:40
da Mauro78
Io mi trovo bene con il Rorher & Klingner Morinda...è un rosso non troppo acceso né troppo scuro e nelle penne dove l'ho utilizzato non mi ha dato problemi per la pulizia.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 15:56
da geko
Di R&K ho provato, poco, lo Sketch 42750 Jule; un rosso scuro che mi ha fatto un po' lavorare per toglierlo dalla finestrella d'ispezione.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 16:36
da lucawm
Il mio rosso preferito, che a mio parere è di una tinta abbastanza "standard" è il MontBlanc Corn Poppy Red. Costa un po' di più ma sulla qualità non si discute e sono pur sempre 60ml.
Luca

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 16:50
da hobbit
I rossi ..... stilograficamente parlando il mio colore preferito, scriverei solo in rosso se potessi! (ma i miei studenti non concordano :D )

Io ho provato:
Pelikan 4001: Buon rosso, equilibrato, non mi ha dato problemi.
Parker: l'ho trovato troppo chiaro e poco incisivo. Non mi ha mai dato comunque problemi.
R & K Morinda: BELLISSIMO, un po' più scuro del rosso medio. Non macchia le penne, l'unico difetto che gli trovo è che necessita di una buona carta, altrimenti tende a spandere, altrimenti lo userei sempre, sia per la correzione/evidenziazione che per la scrittura normale.
Montblanc Bordeaux: bello, ma scuretto e in qualche frangente emerge troppo una tendenza rosa-violacea. Anche questo non mi ha mai dato problemi.
Diamine Scarlet: con una forte componente rosa/magenta. Bello, deciso, al contrario del Morinda, non spande e può essere utilizzato su qualsiasi carta. L'ho usato molto per la correzione e al momento non mi ritrovo con penne macchiate.

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 17:18
da ASTROLUX
Rodelinda ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 11:54
Rosso ciliegia intenso con forte shading e profumo meraviglioso? Facilissimo da lavare, da me personalmente caricato e lasciato vario tempo in una Aurora 98 Riserva Magica?
Signori, ho la risposta per voi: J. Herbin Les Subtiles - Rose ink!
Il colore mi piace molto Rodelinda...ma devo aspettare che lo facciano al profumo legno, cuoio e di tabacco. :lol:
citazione:
https://www.youtube.com/watch?v=k3UGU9H39Nw

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 19:45
da merloplano
diamine red dragon? e' meno scuro dell'oxblood, si legge bene, non e' difficile da pulire (permanenza massima testata, 2 settimane). ma non e' rosso vivo

Rosso...relativo

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 20:05
da ASTROLUX
merloplano ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 19:45
diamine red dragon? e' meno scuro dell'oxblood, si legge bene, non e' difficile da pulire (permanenza massima testata, 2 settimane). ma non e' rosso vivo
Mi sembra troppo simile al poppy che ho già. :think:

Rosso...relativo

Inviato: giovedì 10 ottobre 2019, 9:53
da valhalla
geko ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 15:56
Di R&K ho provato, poco, lo Sketch 42750 Jule; un rosso scuro che mi ha fatto un po' lavorare per toglierlo dalla finestrella d'ispezione.
gli sketch ink sono una serie diversa, ai micropigmenti (e quindi sì, richiedono attenzione e cura).

Il morinda è la serie normale, non so cosa faccia in una demonstrator, ma di sicuro le macchie si lavano molto facilmente da dita, straccetti di pulizia (e foglio se ci finisce sopra acqua, purtroppo).

E secondo me è la sfumatura perfetta di rosso, ma questi sono gusti personali :)

Rosso...relativo

Inviato: giovedì 10 ottobre 2019, 12:51
da gianka03
Ciao,
io ho provato e mi piace molto il rosso della Montegrappa.
Giancarlo