Cartolina dalla seconda guerra mondiale

La storia della grafia quotidiana dagli esempi di quaderni e scritti del passato
Rispondi
valhalla
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 75
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Fine

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da valhalla » giovedì 17 ottobre 2019, 20:51

cartolina_ww2_vs.png
cartolina_ww2_rs.png
Ho nascosto i cognomi di chi potrebbe avere ancora degli eredi agli stessi indirizzi, le persone citate ovviamente non ci sono più da tempo.

Lucia Borsa abitava ad Induno Olona (VA), ma era frequentemente a Porto Santelpidio a mare presso dei parenti; Laura era una vicina di casa ed amica che ne ha ritirato la posta, tra cui una lettera ed una cartolina del figlio Alfredo, in quel momento in Russia (ne è tornato).

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da vito72 » giovedì 17 ottobre 2019, 22:03

Vedendo lettere e cartoline non posso fare a meno di pensare: ma come siamo diventati...
Il XXI dopo l'anno dovrebbe essere il ventunesimo anno dall'avvento dell'era fascista..

valhalla
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 75
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Fine

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da valhalla » venerdì 18 ottobre 2019, 9:27

vito72 ha scritto:
giovedì 17 ottobre 2019, 22:03
Il XXI dopo l'anno dovrebbe essere il ventunesimo anno dall'avvento dell'era fascista..
Lo è. Un po' mi stupisce che venisse usato anche in contesti informali, ma immagino che essendo la cartolina visibile fosse molto più prudente così

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3229
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da Phormula » venerdì 18 ottobre 2019, 10:24

valhalla ha scritto:
venerdì 18 ottobre 2019, 9:27
vito72 ha scritto:
giovedì 17 ottobre 2019, 22:03
Il XXI dopo l'anno dovrebbe essere il ventunesimo anno dall'avvento dell'era fascista..
Lo è. Un po' mi stupisce che venisse usato anche in contesti informali, ma immagino che essendo la cartolina visibile fosse molto più prudente così
Si, durante il periodo bellico la posta era sottoposta a censura.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da vito72 » venerdì 18 ottobre 2019, 14:07

Infatti per via della censura, inoltre non dimentichiamoci che era un periodo in cui oltre alla polizia politica giravano tante spie e delatori, ma come del resto in tutti i regimi.

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1337
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da Monet63 » venerdì 18 ottobre 2019, 14:40

Che fascino queste carte... ci perdo ore nei mercatini a guardarle.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 978
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da analogico » venerdì 18 ottobre 2019, 18:28

Phormula ha scritto:
venerdì 18 ottobre 2019, 10:24

Si, durante il periodo bellico la posta era sottoposta a censura.
Ma nonostante ciò scarterei l'ipotesi che qualcuno possa aver subito qualsiasi tipo di conseguenza per il solo fatto aver omesso di integrare la data con il corrispondente anno dell' Era Fascista.
Ho visto diverso materiale, sia corrispondenza, che altro tipo di materiale , sprovvisto di tale annotazione, anche risalente agli anni del conflitto mondiale.
Molto probabilmente, militari, dipendenti dell’amministrazione pubblica o chiunque altro fosse aduso a redigere documenti ufficiali, riportava l’anno dell’ E.F. anche sulla corrispondenza privata più per una forma di abitudine che per timore di ritorsioni.
Temo che ci volesse ben altro per mettersi nei pasticci con la censura.
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3229
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Lamy 2000 F
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Cartolina dalla seconda guerra mondiale

Messaggio da Phormula » venerdì 18 ottobre 2019, 21:34

analogico ha scritto:
venerdì 18 ottobre 2019, 18:28
Phormula ha scritto:
venerdì 18 ottobre 2019, 10:24

Si, durante il periodo bellico la posta era sottoposta a censura.
Ma nonostante ciò scarterei l'ipotesi che qualcuno possa aver subito qualsiasi tipo di conseguenza per il solo fatto aver omesso di integrare la data con il corrispondente anno dell' Era Fascista.
...
Temo che ci volesse ben altro per mettersi nei pasticci con la censura.
Mettersi nei pasticci solo per questo, no. Ma tieni presente che molte persone in quegli anni preferivano stare sotto il radar, cioè mantenere le apparenze per non dare alcun appiglio al regime per prendersela con loro. Soprattutto quelli che avevano avuto persone loro vicine che avevano subito le conseguenze dell'essere considerati nemici dal regime.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Rispondi