Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Silvia1974
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 23 agosto 2019, 8:17
La mia penna preferita: TWSBI Diamond 580 Rose Gold
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Silvia1974 »

Monet ok, potrei fare una recensione apposta, visto poi che non sono la sola ad avere questo inchiostro e potrebbe essere utile per confronti 👍🏻
Che emozione: sarebbe la mia prima recensione :D


E comunque tre minuti fa ho comprato tre inchiostri R&K tracui Sepia e due verdi :lol:
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2237
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Monet63 »

Gargaros ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 21:46 A me sembra più seppia questo che non quello R&K.

Quello R&K sembra un marrone scuro. Ma forse è lo scanner ad averlo falsato?

Comunque è un'impressione personale. Tu che sei artista ne sai meglio di me :mrgreen:
E' solo una questione di intendersi sui termini. Tecnicamente, il vero color sepia è un grigio molto caldo, vagamente brunastro, con un accenno di sottosfumatura verdognola, anche se nel mondo degli inchiostri passano per "sepia" moltissimi bruni più o meno brillanti. Il Rohrer è un vero sepia, nel senso che il colore rispecchia ciò che comunemente si intende con quel nome. Il Campo Marzio invece, a seconda della penna in cui lo si carica, spazia dal Terra di Siena mezza bruciata al terra d'ombra bruciata, quindi un bruno.
Silvia1974 ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 22:11 E comunque tre minuti fa ho comprato tre inchiostri R&K tracui Sepia e due verdi :lol:
Preferisco sorvolare: io sono un vero e proprio drogato di inchiostri, devo solo tacere e cercare di passare inosservato. :mrgreen:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Silvia1974
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 23 agosto 2019, 8:17
La mia penna preferita: TWSBI Diamond 580 Rose Gold
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Silvia1974 »

:lol: :lol: :lol:
Avatar utente
HoodedNib
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2070
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da HoodedNib »

Comunque quel Campo Marzio Tabacco e' un bell'attrezzo :) Si e' abbastanza trasparente ma e' una cosa che ha anche il suo fascino
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2237
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Monet63 »

HoodedNib ha scritto: giovedì 29 agosto 2019, 11:08 Comunque quel Campo Marzio Tabacco e' un bell'attrezzo :) Si e' abbastanza trasparente ma e' una cosa che ha anche il suo fascino
Io la penso come te. Non a caso sono alla quarta bottiglia.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Avatar utente
Rodelinda
Levetta
Levetta
Messaggi: 583
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 23:10
La mia penna preferita: L'Aurora Hastil!
Il mio inchiostro preferito: Quello che non ho ancora!
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Hinterland Milanese
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Rodelinda »

Silvia1974 ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 20:57 4E88E35A-8119-46A5-B6CB-A7CABEB82CA9.jpeg

Fatta una prova al volo. Confermato che il Sepia è più deciso e coprente rispetto ad un inchiostro simile che ho e che.. mi piace meno! Qui di grazie di nuovo ;)
Ma sai che adesso che lo vedo nella foto lo sto rivalutando un sacco? È davvero un marrone ricco e interessante, qui è venuto meglio che nella scansione della recensione
Avatar utente
AinNithael
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1602
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 23:25
La mia penna preferita: Ehm... stanno diventando tante
Il mio inchiostro preferito: blu-nero oppure viola
FP.it 5000: 019
Località: Torino

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da AinNithael »

Monet63 ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 22:59
Gargaros ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 21:46 A me sembra più seppia questo che non quello R&K.

Quello R&K sembra un marrone scuro. Ma forse è lo scanner ad averlo falsato?

Comunque è un'impressione personale. Tu che sei artista ne sai meglio di me :mrgreen:
E' solo una questione di intendersi sui termini. Tecnicamente, il vero color sepia è un grigio molto caldo, vagamente brunastro, con un accenno di sottosfumatura verdognola, anche se nel mondo degli inchiostri passano per "sepia" moltissimi bruni più o meno brillanti. Il Rohrer è un vero sepia, nel senso che il colore rispecchia ciò che comunemente si intende con quel nome. Il Campo Marzio invece, a seconda della penna in cui lo si carica, spazia dal Terra di Siena mezza bruciata al terra d'ombra bruciata, quindi un bruno.
Silvia1974 ha scritto: mercoledì 28 agosto 2019, 22:11 E comunque tre minuti fa ho comprato tre inchiostri R&K tracui Sepia e due verdi :lol:
Preferisco sorvolare: io sono un vero e proprio drogato di inchiostri, devo solo tacere e cercare di passare inosservato. :mrgreen:
Finalmente! Da quanto tempo ero alla ricerca di un seppia vero. Grazie!
Enrica
"Non essere mai codardo o crudele. Cerca di essere sempre gentile, ma non smettere mai di essere buono." Doctor Who
Avatar utente
vito72
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1164
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Lamy 2000
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da vito72 »

Dopo aver utilizzato un vecchio campione di sepia mi sono deciso ad acquistare una bottiglia, lo avevo testato con la Lamy Safari 1.5 e mi aveva molto soddistatto, gli italici a mio avviso non rendono proprio con tutto. Adesso ho messo il Sepia nella Pilot capless M, quest'anno, dopo attenta valutazione ho scelto questa combinazione per il mio quaderno di allenamenti stagionali di ciclismo dove annoto tutto quello che faccio durante l'anno, ma devo dire che sto avendo con questa combinazione dei problemi di partenza, la penna non mi parte, non mi era mai capitato con altri inchiostri sulla pilot. Invece sia sulla lamy 1.5 che sulla TWSBI Eco Broad a suo tempo, non avevo mai riscontrato niente di simile. Il sepia non lo trovo estremamente secco come inchiostro,ma nemmeno lubrificato perfettamente, una volta partito poi il flusso della pilot è preciso proprio come dovrebbe essere, viene fuori il suo carattere nipponico. Non so se provare a dare una sciacquata al pennino magari mi è rimasto qualche residuo seccato, ma onestamente non penso. Qualche parere da chi lo usa da anni? Magari riscontrato qualcosa di simile su qualche altra penna?
Immagine
“Vi scrivo una lunga lettera perché non ho tempo di scriverne una breve.” Voltaire
Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 2237
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da Monet63 »

vito72 ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 16:39 Qualche parere da chi lo usa da anni? Magari riscontrato qualcosa di simile su qualche altra penna?
Io avevo notato qualche problema di inchiostro secco in punta con alcune penne: mi vengono in mente le Schneider, ma anche una Parker Frontier (ma forse ricordo male) e per certo una Visconti Van Gogh. In determinate altre, invece, è andato tutto liscio; si tratta, di solito, di penne con chiusura davvero efficace, come le Platinum (Slip&Seal), le Twsbi Eco, la Twsbi Mini e tutte le penne, anche cinesi, con la guarnizione sulla chiusura (esempio, WingSung 3013). In ogni caso non mi ha dato problemi con la Sonnet (cappuccio modificato), con la Prera e con le Pelikan serie M2xx.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba
Avatar utente
maylota
Levetta
Levetta
Messaggi: 744
Iscritto il: venerdì 28 febbraio 2020, 12:01
La mia penna preferita: Quelle che scrivono bene
Il mio inchiostro preferito: Waterman Florida Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: 45°28′01″N 09°11′24″E
Sesso:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da maylota »

vito72 ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 16:39 Qualche parere da chi lo usa da anni? Magari riscontrato qualcosa di simile su qualche altra penna?
Io uso il R&K Sepia saltuariamente, anche se mi piace molto. Su alcune penne va benone, su altre invece tende a creare occasionali salti o tratti non ben continui.
Però è una caratteristica che riscontro anche con il Waterman Absolute brown, l'Aurora Sepia ed il R&K Maroon, quindi penso sia una peculiarità della tonalità di colore?
Cave ab homine unius libri
Avatar utente
vito72
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1164
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Lamy 2000
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Sesso:
Contatta:

Rohrer & Klingner Sepia - Recensione

Messaggio da vito72 »

Grazie per le informazioni.

Nel frattempo ho tolto la cartuccia riempita dell'ultimo sepia vecchio che avevo del campione, e ho dato una sciacquata veloce riempendo il CON-50 dalla bottiglia del nuovo sepia appena acquistato, voglio togliermi il dubbio, nel caso che il nuovo non mi crei questo problema. Il campione era molto vecchio in un vial, e aveva viaggiato assieme agli altri miei inchiostri un paio di volte per quasi mezza Europa. Da prima impressione il nuovo mi è parso più scorrevole ora terrò sotto controllo la penna e vediamo..
Immagine
“Vi scrivo una lunga lettera perché non ho tempo di scriverne una breve.” Voltaire
Rispondi

Torna a “Recensioni Inchiostri”