Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
Avatar utente
Stilo80
Levetta
Levetta
Messaggi: 509
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da Stilo80 » giovedì 3 ottobre 2019, 22:54

Ciao a tutti,
tempo fa ho avuto la fortunata occasione di acquistare la splendida ogiva Arco Brown. Normalmente la tengo in un bussolotto di plastica carica di Akkerman Sbrebrown, pronta a regalarmi gioia quando mi va di riprenderla e contemplarla. Ho notato da un po' di tempo a questa parte delle sottili linee perpendicolari alla clip. Mi chiedevo se si tratta di una semplice imperfezione o di vera e propria cristallizzazione. Ovviamente preferisco sapere per isolarla eventualmente dalle altre penne in celluloide anche quando scarica (praticamente mai).

Grazie anticipatamente a chi volesse darmi un parere. Allego foto in basso.
Allegati
IMG-20191003-WA0020.jpeg
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11578
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da maxpop 55 » sabato 5 ottobre 2019, 7:17

E' talmente piccola che solo col tempo potrai saperlo, se si espande è cristallizzazione.
Nel frattempo tenerla separata non è una cattiva idea.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1656
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da HoodedNib » sabato 5 ottobre 2019, 11:06

maxpop 55 ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 7:17
E' talmente piccola che solo col tempo potrai saperlo, se si espande è cristallizzazione.
Nel frattempo tenerla separata non è una cattiva idea.
Perche'? La cristallizzazione e' contagiosa?
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11578
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da maxpop 55 » sabato 5 ottobre 2019, 11:38

Non si riesce a capire da cosa è provocata, per cui è meglio non rischiare tenendola insieme ad altre penne in celluloide.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 569
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da TeoJ » sabato 5 ottobre 2019, 11:45

HoodedNib ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 11:06
Perche'? La cristallizzazione e' contagiosa?
Se non ricordo male la cristallizzazione della celluloide è una degradazione chimica che rilascia acido nitrico (o qualcosa di simile) gassoso che, seppur in piccolissime dosi, potrebbe intaccare la penna accanto e far iniziare il processo di degradazione anche in quella.
Matteo

Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1605
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da sanpei » sabato 5 ottobre 2019, 12:08

Se le righette c'erano già potrebbe essere solo un lieve "difetto" del materiale, se si sono formate dopo l'utilizzo, potrebbe essere solo un pochino di inchiostro che si è infiltrato tra cappucio e controcappuccio, non ricordo di aver visto mai quel colore con poroblemi di cristallizzazione.

PS MAI tenere le penne in celluloide in astucci di plastica ermetici o quasi, il materiale ha bisogno di respirare :mrgreen:

http://www.zona900.com
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 530
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da jebstuart » sabato 5 ottobre 2019, 13:35

HoodedNib ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 11:06
Perche'? La cristallizzazione e' contagiosa?
TeoJ ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 11:45
Se non ricordo male la cristallizzazione della celluloide è una degradazione chimica che rilascia acido nitrico (o qualcosa di simile) gassoso che, seppur in piccolissime dosi, potrebbe intaccare la penna accanto e far iniziare il processo di degradazione anche in quella.

Mi sfugge con quale meccanismo una celluloide cristallizzata possa trasferire il processo (una sorta di contagio, in pratica) ad un oggetto analogo per semplice contiguità.
Mi viene più facile supporre che oggetti vicini vengano sottoposti alle stesse sollecitazioni fisico-chimiche, che determinano su di loro effetti analoghi, semmai in maniera non sincrona e dando così l'impressione che l’oggetto che per primo ha manifestato il fenomeno abbia “contagiato” l’altro.
Durante il processo, poi, effettivamente si liberano diverse sostanze, ma non mi pare che questi prodotti abbiano in sé la capacità di innescare il processo. Il trigger, da quel che leggo, sarebbe soprattutto l’umidità ed ancor di più l’acqua.

Vediamo se Ottorino ed i forumisti chimici e fisici ci illuminano....
Mauro

Avatar utente
sussak
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: martedì 26 febbraio 2019, 12:02
La mia penna preferita: Parker Duofold Orange Senior,
Il mio inchiostro preferito: Diamine, Lamy Azurite
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da sussak » sabato 5 ottobre 2019, 13:54

Non potrebbe essere un problema meccanico, dovuto alla "memoria" del materiale ?
In edilizia era frequente sogli estrusi in plasica, pvc e sui laminati metallici.
Umberto

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 530
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da jebstuart » sabato 5 ottobre 2019, 14:16

sussak ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 13:54
Non potrebbe essere un problema meccanico, dovuto alla "memoria" del materiale ?
In edilizia era frequente sogli estrusi in plasica, pvc e sui laminati metallici.
Immagino possa essere anche questo. Mi stupiva piuttosto il “contagio”...

In realtà in filatelia, ad esempio, la ruggine (in pratica un’ossidazione rosso mattone) che a volte colpisce le colle dei francobolli é realmente contagiosa. Ma questo non mi stupisce, essendo dovuta ad un fungo del genere Aspergillus. Una micosi a tutti gli effetti, che come ogni micosi può passare da un soggetto anche inanimato all’altro per contatto diretto o per veicolazione dalle pagine di album e classificatori in cui sono stati precedentemente ospitati francobolli infetti.

Per inciso, come per la cristallizzazione delle penne, anche per la ruggine dei francobolli (se nuovi e quindi non lavabili, perché la lavatura asporterebbe la colla) non esiste un rimedio, se non la ricostruzione del pezzo. Solo che, mentre una penna ricostruita a regola d’arte vede diminuire solo in parte il suo valore, in un francobollo rigommato il valore viene pressoché azzerato. Il problema non c’è invece per gli usati, in cui un cauto lavaggio con una soluzione di ipoclorito di sodio risolve completamente il problema.
Mauro

Avatar utente
Stilo80
Levetta
Levetta
Messaggi: 509
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da Stilo80 » sabato 5 ottobre 2019, 14:33

sanpei ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 12:08
Se le righette c'erano già potrebbe essere solo un lieve "difetto" del materiale, se si sono formate dopo l'utilizzo, potrebbe essere solo un pochino di inchiostro che si è infiltrato tra cappucio e controcappuccio, non ricordo di aver visto mai quel colore con poroblemi di cristallizzazione.

PS MAI tenere le penne in celluloide in astucci di plastica ermetici o quasi, il materiale ha bisogno di respirare :mrgreen:

:o Quando torno a casa la metto sotto ventilatore e faccio la respirazione bocca-clip. Buon Anakin, "trovo insopportabile la sua mancanza di... aria"

In effetti ho notato il formarsi di un odore intenso dentro la capsula, ho pensato fosse normale. In realtà credo proprio sia il gas.

Grazie a tutti per i vostri interventi.
Ultima modifica di Stilo80 il sabato 5 ottobre 2019, 16:11, modificato 1 volta in totale.
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7942
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da Ottorino » sabato 5 ottobre 2019, 15:18

Ne so poco di chimica dei materiali, forse meglio HoodedNib.

La celluloide è "nitrato di cellulosa". Talvolta si liberano dei gruppi nitrato (ma non ho approfondito come), ovvero NO_3^- che altro non sono che la parte anionica dell'acido nitrico, un acido forte e con caratteristiche ossidanti.

Mi è capitato di vedere recentemente una Visconti Florentia (anni '90), non ancora sbriciolata, sempre intatta, tenuta nella sua scatola, la quale penna aveva i particolari metallici VISIBILMENTE passivati dall'acido nitrico.
La mancanza di ventilazione fa si che i seppur limitati vapori di acido nitrico rimangano in zona e agiscano sui materiali.

D'altronde una sorella della sopracitata penna è nelle mie mani da qualche anno, e non ha ne' difetti di sbriciolamento ne' ossidazione dei metalli. O la scatola era meno ermetica, o la celluloide piu' stabile, oppure il precedente proprietario ogni tanto le faceva prendere l'ora d'aria !!
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
TeoJ
Levetta
Levetta
Messaggi: 569
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 14:42
La mia penna preferita: Delta Dolcevita
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 031
Località: Novara
Sesso:
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da TeoJ » sabato 5 ottobre 2019, 15:23

jebstuart ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 13:35
Mi sfugge con quale meccanismo una celluloide cristallizzata possa trasferire il processo (una sorta di contagio, in pratica) ad un oggetto analogo per semplice contiguità.
Avevo letto qualcosa in rete tempo fa, ma non ricordo dove, in cui si diceva che il gas che si forma avrebbe fatto da catalizzatore per innescare o accelerare il processo nelle penne vicine
Matteo

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7942
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da Ottorino » sabato 5 ottobre 2019, 15:34

https://en.wikipedia.org/wiki/Nitrocellulose

C'era anche un link sul wiki con qualche animazione o disegno dei gruppi nitrici che assalivano il materiale, ma non lo ritrovo piu'
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1656
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da HoodedNib » sabato 5 ottobre 2019, 16:24

Ottorino ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 15:34
https://en.wikipedia.org/wiki/Nitrocellulose

C'era anche un link sul wiki con qualche animazione o disegno dei gruppi nitrici che assalivano il materiale, ma non lo ritrovo piu'
Ed e' piu' o meno quello che so io, a quando pare il contagio esiste. Chimica dei materiali non e' il mio campo.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Stilo80
Levetta
Levetta
Messaggi: 509
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2018, 9:11
La mia penna preferita: Troppe
Il mio inchiostro preferito: Troppi
Misura preferita del pennino: Broad
Località: Milano
Contatta:

Arco Brown: cristallizzazione o imperfezione?

Messaggio da Stilo80 » sabato 5 ottobre 2019, 16:35

Dopo aver visto le voste risposte, mi sono precipitato a casa a cambiare la custodia in quella in foto per lasciarla traspirare di più senza lasciarla priva di qualcosa che la proteggesse da graffi. La notizia positiva è che il "difetto" c'era già appena l'avevo acquistata quindi non è un decadimento che è avvenuto tra le mie mani: ne sono certo per via di alcune foto che avevo scattato già a Febbraio - Marzo del 2018. Mi lascio convincere dall'ipotesi di un ritiro meccanico del materiale durante la produzione più che una cristallizzazione per il momento. Al tatto non ci sono differenze e le foto che ho scattato non avevano un difetto meno accentuato.

Il tempo sarà come sempre il giudice che assolverà le mie azioni :thumbup: o il boia :thumbdown:

Sembra avermi minacciato per un prolungato disuso e quindi l'ho subito rimessa a danzare sul mio paperblanks.

Intanto grazie a tutti dei vostri preziosi interventi.
Allegati
IMG_20191005_163329.jpg
Custodia Pilot moooolto traspirante
15702869590091515005198193829257.jpg
Per aspera ad astra.

Il mio canale YouTube:
https://www.youtube.com/StilograficaMente

Rispondi