Cartier ha chiuso?

Recensioni, impressioni sull'uso, discussioni, sul più straordinario strumento di scrittura!
Rispondi
Renatobossi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 62
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 21:36

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Renatobossi » sabato 9 febbraio 2019, 19:35

Una curiosità: è vero che Cartier non produce più penne stilografiche?
Grazie per eventuali risposte.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1302
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Pettirosso » sabato 9 febbraio 2019, 20:49

In realtà, secondo me, non le ha mai prodotte.
Tutte le grandi Case di moda (Cartier, Dunhill, YSL, Gucci, Valentino, e chi più ne ha più ne metta) si limitavano a rimarchiare stilo (o sfere, o roller) fatte costruire da terze Case produttrici del settore.
Ovviamente tutto in proporzione: Dunhill (mi pare anche Cartier) commissionava a Montblanc, qualcuno a Omas, qualcuno a Aurora... E qualcuno allo sconfinato mercato di produzione asiatico.
Non sono informatissimo, ma a grandi linee la storia mi pare questa.

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1561
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: avatar by Ooti
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varese
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da zoniale » sabato 9 febbraio 2019, 21:05

Cartier fa parte del gruppo Richemont. Di Richemont fa parte anche Montblanc.
Michele

marnautz
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 122
Iscritto il: sabato 25 aprile 2015, 23:21
La mia penna preferita: Cartier Louis
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Lodi
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da marnautz » sabato 9 febbraio 2019, 23:08

Se vai sul sito di Cartier ci sono in vendita le stilografiche d’eccezione (da 15 mila a salire) e la Roadster nera e oro giallo. La Roadster stilo é stata introdotta di recente, forse perché vogliono comunque avere un modello a catalogo. Peccato che abbiamo deciso di puntare su biro e Rollerball, io ho delle stilografiche Louis e Diabolo e devo dire che sono ottime. Sono MB personalizzate ma hanno quell’opulenza Cartier che mi piace molto. La Louis in resina nera e finiture platino é una delle mie stilo preferite. Prezzi di listino proibitivi, però sull’usato, anche pari al nuovo, si trovano buone occasioni.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1302
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Pettirosso » domenica 10 febbraio 2019, 0:00

zoniale ha scritto:
sabato 9 febbraio 2019, 21:05
Cartier fa parte del gruppo Richemont. Di Richemont fa parte anche Montblanc.
:idea: :clap: :thumbup:

Renatobossi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 62
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 21:36

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Renatobossi » domenica 10 febbraio 2019, 17:25

Come sempre risposte improntate alla massima competenza.
Grazie

SimoneTSRM
Converter
Converter
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 4 ottobre 2019, 18:40
Località: Ciriè

Cartier ha chiuso?

Messaggio da SimoneTSRM » mercoledì 9 ottobre 2019, 16:56

mi ricollego a questo vecchio 3d...
quindi a parte il marchio prestigioso e il valore del materiale si tratta di prodotti tecnicamente validi ?
me ne fu regalata una di cartier, ma francamente è un po' tanto impegnativa e non so cosa farmene

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1353
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Monet63 » mercoledì 9 ottobre 2019, 17:09

SimoneTSRM ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 16:56
mi ricollego a questo vecchio 3d...
quindi a parte il marchio prestigioso e il valore del materiale si tratta di prodotti tecnicamente validi ?
me ne fu regalata una di cartier, ma francamente è un po' tanto impegnativa e non so cosa farmene
Mai avuto quel genere di penne, ma scrissi con una, per una decina di minuti, alcuni anni fa (forse più di alcuni). Ne ho un buon ricordo, scriveva come una buona scolastica.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

SimoneTSRM
Converter
Converter
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 4 ottobre 2019, 18:40
Località: Ciriè

Cartier ha chiuso?

Messaggio da SimoneTSRM » mercoledì 9 ottobre 2019, 18:53

quindi il gioco non vale la candela.... :)

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1353
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Monet63 » mercoledì 9 ottobre 2019, 19:28

SimoneTSRM ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 18:53
quindi il gioco non vale la candela.... :)
Beh, è un errore collegare il prezzo con le qualità di scrittura. Nel caso di Cartier parliamo di mercato del lusso, quindi qualcosa di totalmente scollegato dal costo reale dell'oggetto e dalle doti peculiari (in questo caso scrivere); a livello funzionale, niente che non possa fare una buona scolastica da 20 euro, spesso in grado di funzionare meglio perché nata per andare nelle mani di chi le penne le usa per davvero senza particolari attenzioni, e senza perdere un colpo.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Renatobossi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 62
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 21:36

Cartier ha chiuso?

Messaggio da Renatobossi » mercoledì 9 ottobre 2019, 20:53

Talvolta trovo considerazioni scientifiche in questo Forum, altre volte tecniche. Monet63 è un filosofo (vi fu anche un Monet pittore, lo so).
Grazie, siete una fonte di apprendimento notevole.

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2610
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da alfredop » giovedì 10 ottobre 2019, 0:02

Beh, assumendo una immaginaria penna (analoga all'immaginario ascensore di Einstein usato per illustrare il principio di equivalenza) capace di montare il gruppo scrittura di una qualsiasi altra penna moderna nascondendo il pennino, sono abbastanza sicuro che ciascuno di noi scoprirebbe che il suo pennino preferito sarebbe quello di una penna dal costo non particolarmente elevato (diciamo sotto i 200E.).

Il prezzo di una penna lo fa l'abito, ma come si suol dire l'abito non fa il monaco. D'altra parte anche un bell'abito è tra le cose che ci inducono a cedere al fascino di una stilografica, a meno di non essere degli asceti :D

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

maicol69
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 139
Iscritto il: lunedì 17 febbraio 2014, 15:31
La mia penna preferita: PELIKAN 800
Il mio inchiostro preferito: pilot iroshizuku KON PEKI
Misura preferita del pennino: Medio
Località: BOLOGNA
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da maicol69 » giovedì 10 ottobre 2019, 9:57

marnautz ha scritto:
sabato 9 febbraio 2019, 23:08
Se vai sul sito di Cartier ci sono in vendita le stilografiche d’eccezione (da 15 mila a salire) e la Roadster nera e oro giallo. La Roadster stilo é stata introdotta di recente, forse perché vogliono comunque avere un modello a catalogo. Peccato che abbiamo deciso di puntare su biro e Rollerball, io ho delle stilografiche Louis e Diabolo e devo dire che sono ottime. Sono MB personalizzate ma hanno quell’opulenza Cartier che mi piace molto. La Louis in resina nera e finiture platino é una delle mie stilo preferite. Prezzi di listino proibitivi, però sull’usato, anche pari al nuovo, si trovano buone occasioni.
sono andato sul sito e … guarda guarda cosa trovo in home page ???
la solita citazione dotta
abbey cartier.png
scusate per OT, ma rientro subito e chiedo:
vi risulta che siano ancora reperibili - e dove - quelle cartucce molto particolari, oblunghe e piatte, che si usavano nella "classica" cartier d'oro anni 80/90?

Avatar utente
king91
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: sabato 7 gennaio 2012, 14:33
La mia penna preferita: MB Ernest Hemingway
Il mio inchiostro preferito: Colorverse Black Hole
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Genova

Cartier ha chiuso?

Messaggio da king91 » giovedì 10 ottobre 2019, 15:47

Renatobossi ha scritto:
sabato 9 febbraio 2019, 19:35
Una curiosità: è vero che Cartier non produce più penne stilografiche?
Grazie per eventuali risposte.
Io possiedo una Cartier Diabolo rotta :think: ma dovrebbe essere in qualche scatola nel dimenticatoio.
Non ho un bel ricordo di quella penna il pennino sembrava un cacciavite :lol:
Penso che producano ancora ma diciamo che non sono mai state apprezzate dagli appassionati me compreso .
Per la mia modesta opinione è stato un fallito tentativo ad imitare la Montblanc :roll:

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

Cartier ha chiuso?

Messaggio da analogico » giovedì 10 ottobre 2019, 22:50

Io ho una Must de Cartier di cui disconosco il nome del modello, che scrive in maniera perfetta, con un magnifico pennino in oro 18K.
Zero problemi di scrittura in tanti anni di utilizzo e dire che nonostante il blasone la tratto rudemente.
Riposi prolungati in varie posizioni e con la cartuccia inserita, utilizzo di cartucce di varie marche e di vari colori senza lavaggi intermedi, ma quando la riprendo scrive sempre che è un piacere.
Se non me l'avessero regalata, non avrei mai comprato una penna di questo genere, ma dire che ne sono soddisfatto è poco.

PS.: La penna è questa, la mia però non è dorata ma in lacca bordeaux, quindi più sobria e , per me , più gradevole.
Forse è il modello Trinity, ma non ne sono certo.
Allegati
999.jpg
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Rispondi