Smontaggio Columbus 62

Tecniche e consigli per l'uso, la manutenzione e la riparazione delle penne stilografiche.
fabiol
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 24 maggio 2020, 7:35
La mia penna preferita: Lamy2000
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Smontaggio Columbus 62

Messaggio da fabiol »

Ottorino ha scritto: domenica 12 giugno 2022, 23:08
A Casirati ha scritto: domenica 12 giugno 2022, 22:19 Una possibile soluzione è applicare del cianoacrilato alla fessura, eventualmente ripetutamente e sempre con poca colla alla volta, controllando controluce che la fessura si riempia, levigare e lucidare. Usualmente funziona.
+1

Infafti mi pareva eccessivo smontare tutto
Mi avete convinto, dopo l'estate alla prima occasione mi applico a fare come mi avete indicato.
Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.
Seneca
fabiol
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 24 maggio 2020, 7:35
La mia penna preferita: Lamy2000
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Smontaggio Columbus 62

Messaggio da fabiol »

Ottorino ha scritto: domenica 12 giugno 2022, 20:16 Prova con della gommalacca diluita molto, in modo che la capillarità la tiri dentro tra fusto e laminatura
Scusa Ottorino,
se usassi anche in questo caso della colla cianoacrilica tra il fusto e la finestrella potrei ottenere lo stesso risultato della gommalacca?
Grazie
Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.
Seneca
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 10238
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

Smontaggio Columbus 62

Messaggio da Ottorino »

L'eccesso di gommalacca lo togli facilmente, quello di cianoacrilato un po' peggio se non per niente

La gommalacca, se qualcosa va sorto è reversibile, il cianoacrilato no.

Ma sei l'unico che può decidere in base a cosa hai davanti e dalla confidenza che hai con il cianoacrilato e le operazioni manuali.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
fabiol
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 24 maggio 2020, 7:35
La mia penna preferita: Lamy2000
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Smontaggio Columbus 62

Messaggio da fabiol »

Ottorino ha scritto: venerdì 1 luglio 2022, 16:21 L'eccesso di gommalacca lo togli facilmente, quello di cianoacrilato un po' peggio se non per niente

La gommalacca, se qualcosa va sorto è reversibile, il cianoacrilato no.

Ma sei l'unico che può decidere in base a cosa hai davanti e dalla confidenza che hai con il cianoacrilato e le operazioni manuali.
Ho seguito i tuoi consigli, solo gommalacca, la penna che ora scrive in modo meraviglioso!
Grazie ancora.
Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.
Seneca
Rispondi

Torna a “Tecnica e riparazioni”