Pennino semiflessibile

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
ctretre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 282
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Faber Castell Ambition
Il mio inchiostro preferito: G V Faber Castell Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da ctretre »

Buongiorno,
Mi sto preparando all'acquisto di una ottima penna "importante" e sto valutando, tra le altre delle Pilot SoftFine.

Sono mancino e non so se la flessibilità possa essere un ostacolo, volevo prima provare con una cannuccia e un pennino visti i costi ridotti.
Esistono pennini semiflessibili?
sansenri
Levetta
Levetta
Messaggi: 527
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Sesso:

Pennino semiflessibile

Messaggio da sansenri »

ctretre ha scritto: domenica 4 aprile 2021, 11:07 Buongiorno,
Mi sto preparando all'acquisto di una ottima penna "importante" e sto valutando, tra le altre delle Pilot SoftFine.

Sono mancino e non so se la flessibilità possa essere un ostacolo, volevo prima provare con una cannuccia e un pennino visti i costi ridotti.
Esistono pennini semiflessibili?
La tua domanda non mi è chiarissima.
Sì, esistono pennini semiflessibili, ma solitamente sono d'oro.
Non sono mancino ma è possibile che una flessibilità pronunciata possa creare problemi ad un mancino, anche se dipende da come tieni la penna. Consigli di altri mancini sarebbero l'ideale, magari che abbiano provato il Pilot SF.
Avatar utente
ctretre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 282
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Faber Castell Ambition
Il mio inchiostro preferito: G V Faber Castell Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da ctretre »

Mi rendo conto di essere stato poco chiaro: prima di comprare con una costosa Pilot Custom Heritage 91 SF, posso provare l'effetto con un pennino da calligrafia, se si quale è il più vicino ad un semiflessibile come il Pilot?
sansenri
Levetta
Levetta
Messaggi: 527
Iscritto il: mercoledì 27 gennaio 2016, 0:43
Fp.it Vera: 032
Sesso:

Pennino semiflessibile

Messaggio da sansenri »

Capisco, non so aiutarti, non uso pennini da calligrafia, né posseggo un Pilot SF.
Forse dovresti cercare dove provarla. Soprattutto è difficile che provando qualcos'altro tu possa farti una idea precisa.
Avatar utente
Marsich
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 213
Iscritto il: sabato 7 aprile 2018, 0:32
La mia penna preferita: Omas 2001
Il mio inchiostro preferito: Herbin Lie De The
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:
Contatta:

Pennino semiflessibile

Messaggio da Marsich »

Non ho grande esperienza di flessibili, MA ho acquistato da poco una penna iperflessibile, una Waterman 42 per intendersi..e posso dirti quello che hanno detto a me ed è anche quanto ho sperimentato io, ovvero che: la flessibilità di una penna dipende non solo dal pennino, ma anche da quanto ci "pigi". Io che ho la mano leggerissima anche usando una delle regine della flessibilità riesco a scriverci senza cambiamenti del tratto.

Perchè non ti compri una Noodler's, le trovi per poche decine di euro, hanno un pennino flessibile e così sperimenti la sensazione.


ps: nella Pilot Justus 95 puoi regolare la "durezza/flessibilità" del pennino
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 12592
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Pennino semiflessibile

Messaggio da piccardi »

Esistono pennini semiflessibili, intesi come pennini che si flettono meno di quelli flessibili, ma un po' si flettono, in genere con minore variazione del tratto. La cosa non dipende strettamente dal fatto che tu sia mancino o meno, ma da come usi (e da quanto premi) la penna. Di pennini recenti che ho potuto provare l'unico che aveva una flessibilità paragonabile a quella di un buon flessibile antico era l'FA della Pilot 912, ma quando l'ho provata l'alimentatore non era in grado di reggere il flusso, e dopo tre lettere ti trovavi a tracciar binari.

Per cui nella scelta di un flessibile il mio primo consiglio è provalo, consiglio purtroppo poco utile in tempi di Covid, restrizioni nei movimenti e Pen Show cancellati...

Se vai sulla Pilot puoi provare con la Justus 95, come ti han consigliato, ma tieni conto che è al più un semiflex con una variazione di tratto molto ridotta. Quella penna peraltro scrive da dio, a prescindere dalla flessibilità...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 12592
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Pennino semiflessibile

Messaggio da piccardi »

Aggiungo qualche esempio (premetto che ho la mano molto leggera, quando dico pressione ordinaria, è la mia pressione ordinaria, che non è molta). Prima una Justus 95, al massimo di morbidezza:
Justus95.jpg
poi una Wahl anni 20, pennino mediamente flessibile:
WhalSignature.jpg
infine una anonima con un extraflex di quelli veri:
AnonimaExtraflex.jpg
Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
Avatar utente
ctretre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 282
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Faber Castell Ambition
Il mio inchiostro preferito: G V Faber Castell Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da ctretre »

Grazie per i consigli sulla penna, la Justus la conoscevo ed è una delle giapponesi più belle (varrebbe la pena anche solo per la rara accoppiata di "giapponese" e "bella" ma è al di sopra del budget e avrei ripiegato su una più anonima Pilot Custom Heritage 91 con pennino F o SF.

So che l'SF non è un vero flessibile ma scrivo piccolo e velocemente, per cui non vorrei cercare una caratteristica interessante che poi mi ostacoli nell'uso. Per cui volevo prima fare una prova con un budget di una decina d'euro al massimo e provare un pennino da intinzione, proprio perché immaginavo che non potesse essere stabilito a priori.
piccardi ha scritto: domenica 4 aprile 2021, 23:09 Esistono pennini semiflessibili, intesi come pennini che si flettono meno di quelli flessibili, ma un po' si flettono, in genere con minore variazione del tratto. La cosa non dipende strettamente dal fatto che tu sia mancino o meno, ma da come usi (e da quanto premi) la penna.
Visto chel'ho accennato, sarebbe una penna da uso comune (magari non la porterei a scuola) per cui non cercavo un flessibile vero, piuttosto qualcosa che rendesse "peculiare" la scrittura rispetto ad un roller pur prefendo inchiostri neri piatti, e una penna che giustificasse con qualche particolarità il costare una quindicina di Prefounte (di cui ne ho gia due e pianifico la quarta).

La Pilot non è l'unica che sto considerando e l'acquisto non è vicino. Per ora voglio tastare con pochi euro la fattibilità.
piccardi ha scritto: domenica 4 aprile 2021, 23:27 Aggiungo qualche esempio (premetto che ho la mano molto leggera, quando dico pressione ordinaria, è la mia pressione ordinaria, che non è molta). Prima una Justus 95, al massimo di morbidezza:
Justus95.jpg
poi una Wahl anni 20, pennino mediamente flessibile:
WhalSignature.jpg
infine una anonima con un extraflex di quelli veri:
AnonimaExtraflex.jpg

Simone
Quella che mi piace di più è l'anonima, mentre il tratto spesso della Wahl non mi piace per nulla, noto parecchio e fastidioso spiumaggio (sarà colpa della carta o dell'ichiostro immagino)
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 12592
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Pennino semiflessibile

Messaggio da piccardi »

ctretre ha scritto: lunedì 5 aprile 2021, 9:37 Quella che mi piace di più è l'anonima, mentre il tratto spesso della Wahl non mi piace per nulla, noto parecchio e fastidioso spiumaggio (sarà colpa della carta o dell'ichiostro immagino)
La Wahl è quella che scrive per me più piacevolemente nell'uso ordinario (l'anonima richiede un po' di attenzione nell'uso, è davvero un extraflex). Ma si, su quella carta quando ne depositi di più premendo, quell'inchiostro spiuma terribilmente, ma la penna c'entra ben poco. Se mi ricordo quando passerò ad un altro pubblicherò un'altra prova.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758
valhalla
Levetta
Levetta
Messaggi: 539
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da valhalla »

ctretre ha scritto: lunedì 5 aprile 2021, 9:37 So che l'SF non è un vero flessibile ma scrivo piccolo e velocemente, per cui non vorrei cercare una caratteristica interessante che poi mi ostacoli nell'uso. Per cui volevo prima fare una prova con un budget di una decina d'euro al massimo e provare un pennino da intinzione, proprio perché immaginavo che non potesse essere stabilito a priori.
https://shop.kallipos.de/en/produkte/pointed-nibs :) ha lo Scibile Umano sui pennini, compreso il grado di flessibilità (e ovviamente il tratto).

purtroppo non credo che si possa fare una ricerca per flessibilità del pennino, e non so a cosa possa corrispondere il semiflessibile stilografico (forse un medium flexibility? però posso preparare anche io dei campioni di scrittura, in effetti).

Visto il budget di una decina di euro, ci stanno tranquillamente 3-4 pennini diversi da provare, per cui potresti prendere un po' di gradazioni dal medio all'estremamente flessibile e vedere cosa succede scrivendoci da mancino.
Immagine
valhalla
Levetta
Levetta
Messaggi: 539
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da valhalla »

E qui ci sono le prove di scrittura, con pressione leggera (come scrivo normalemente), premendo un po' di più, e la fila di f inclinandolo da corsivo inglese in modo da premere al massimo.
142253-img_8645-rot270.jpg
https://shop.kallipos.de/en/brause-co-n ... ght=100%25
https://shop.kallipos.de/en/perry-co-lt ... ght=100%25
https://shop.kallipos.de/en/s-roeder-no ... ght=100%25
https://shop.kallipos.de/en/d-leonardt- ... ght=100%25
https://shop.kallipos.de/en/john-mitche ... ght=100%25
https://shop.kallipos.de/en/penna-astor ... ght=100%25

buona parte dei pennini arriva da uno dei set https://shop.kallipos.de/en/produkte/nib-sets , gli altri erano ciò che avevo sottomano.

Secondo me vale la pena di prendere anche uno di quelli superultraflessibili: se scrivendo normalmente sei abbastanza leggero da poter usare quelli, puoi stare tranquillo con qualunque stilografica :)
Immagine
Avatar utente
ctretre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 282
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Faber Castell Ambition
Il mio inchiostro preferito: G V Faber Castell Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da ctretre »

Per facilità di reperimento alla fine ho optato per un set Brause dall'amazzonia, dovrebbe esserci il 361 steno un tagliato (ma essendo mancino non dovrebbe essermi troppo di aiuto, come ho già sperimentato con una Lamy 1.1).

Immagino che nella confezione ci saranno istruzioni, nel frattempo vi chiedo se dovrò bruciare o cospargere di alcol il pennino.

Quello che mi piace di più è il Penna Astoria!
valhalla
Levetta
Levetta
Messaggi: 539
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 17:20
La mia penna preferita: penna Astoria (tour Eiffel)
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da valhalla »

ctretre ha scritto: lunedì 12 aprile 2021, 14:31 Immagino che nella confezione ci saranno istruzioni, nel frattempo vi chiedo se dovrò bruciare o cospargere di alcol il pennino.
bruciare no, è uno dei metodi possibili per togliere i residui di lavorazione dai pennini, ma è il più pericoloso per la salute dei pennini stessi, e non è neanche detto che sia il più efficiente.

Ci sono un po' di thread sull'uso base dei pennini nella sezione calligrafia che possono dare indicazioni utili.

Personalmente suggerisco di fare come gli antichi ed usare la saliva (passando da un fazzoletto di carta, però, senza leccare il pennino come si faceva una volta).
Immagine
Iridium
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1117
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2018, 5:52
La mia penna preferita: Pilot Capless Blue Carbonesque
Il mio inchiostro preferito: Pilot Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Palermo

Pennino semiflessibile

Messaggio da Iridium »

ctretre ha scritto: lunedì 12 aprile 2021, 14:31 Per facilità di reperimento alla fine ho optato per un set Brause dall'amazzonia, dovrebbe esserci il 361 steno un tagliato (ma essendo mancino non dovrebbe essermi troppo di aiuto, come ho già sperimentato con una Lamy 1.1).

Immagino che nella confezione ci saranno istruzioni, nel frattempo vi chiedo se dovrò bruciare o cospargere di alcol il pennino.

Quello che mi piace di più è il Penna Astoria!
Ciao, io possiedo una custom 74 con pennino SFM e anche il pennino brause 361 e quest’ultimo è molto più flessibile e morbido della Pilot, non credo che si possa fare un paragone. Di sicuro però se riesci a scrivere bene con il Brause, potrai farlo anche con la Pilot perché flette meno ed ha anche la punta più arrotondata. :wave:
Fabio

Il silenzio è d’oro (W. Shakespeare)
Avatar utente
ctretre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 282
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2017, 18:06
La mia penna preferita: Faber Castell Ambition
Il mio inchiostro preferito: G V Faber Castell Carbon Black
Misura preferita del pennino: Fine

Pennino semiflessibile

Messaggio da ctretre »

Sto provando a scrivere, ma a parte un po' di ruvidità mi ci trovo bene... Ma non ottengo tratti chissà quanto diversi!
Rispondi

Torna a “Consigli ed esperienze per gli acquisti”