Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Cosa si può fare con la stilografica? Scrivere e... disegnare e ... dipingere!
Rispondi
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 896
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da fufluns »

Recentemente, presentando una nuova orchidea che avevo originalmente disegnato a penna con la mia Montegrappa Extra Nero Bambù Acque del Sile, avevo commentato il fatto che la botanica é una una scienza lenta: passano anni tra la scoperta di una nuova pianta, le verifiche necessarie a classificarla come nuova e il momento in cui vede finalmente la luce in una rivista scientifica. Chi ne avesse curiosità può leggere queste argomento, “La mia Montegrappa del botanico e un'orchidea, tre anni dopo”, a questo indirizzo: https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=8&t=21044.

Ancora più vecchio, per restare in tema di botanica, fu un argomento dedicato alla mia Montegrappa Extra 1930 in celluloide Tartaruga e a un disegno fatto apposta per descrivere un’altra nuova specie di orchidea, un disegno di grandi dimensioni che terminò utilmente per riempire un buco in una bella esposizione di Arte Botanica che si svolse qui in Costa Rica alcuni anni fa... L’argomento in questione, “Giornata Mondiale dell'arte Botanica: una nuova Montegrappa per un nuovo lavoro” si può leggere qui: https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=14435.

Ora, finalmente, il grande disegno (beh, diciamo che un disegno grande…) che vi presentai ha infine adempiuto il suo scopo originale, illustrando la pubblicazione nella quale quell’orchidea, Prescottia congesta, diviene ufficialmente valida per la scienza e va ad arricchire il catalogo della vita sul nostro pianeta.

Dare nome a un nuovo organismo é sempre emozionante, ma in questo caso, per me l’emozione é doppia, tripla, moltiplicata per cento, perché la nuova specie esce in un nuovo libro mio di grande formato, illustrato con le mie fotografie, che ho appena ricevuto dalla Germania dove é stato stampato!

Eccola qui, la mia nuova creatura!

Vanishing Beauty vol. 2, Cover (1) ©FP.jpg

Ed ecco qui la pagina 933, dove si descrive Prescottia congesta, nuova per la scienza:

Vanishing Beauty vol. 2, Prescottia (1) ©FP.jpg

E infine, la pagina con l’illustrazione preparata con le mie Montegrappa ormai quattro anni fa:

Vanishing Beauty vol. 2, Prescottia (2) ©FP.jpg

Credo possiate immaginare la mia felicità!

Grazie a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere sin qui tutto questo dispendio di futile orgoglio…
epompei
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 28
Iscritto il: sabato 10 gennaio 2015, 2:03
La mia penna preferita: Montblanc Copernico
Il mio inchiostro preferito: Montblanc viola
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 052
Località: Chile
Sesso:
Contatta:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da epompei »

congratulazioni!!!!!
Bellissimi disegni!

Com'e' vivere in Costarica? Noi viviamo in Cile.
Avatar utente
Automedonte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1794
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Automedonte »

Complimenti per tutto, avevo già apprezzato i precedenti disegni e le descrizioni molto interessanti.
Questo è il giusto compendio per un percorso che immagino sia stato lungo e faticoso.

Bravo davvero :thumbup:
Cesare Augusto
Avatar utente
rbocchuzz
Levetta
Levetta
Messaggi: 568
Iscritto il: venerdì 14 settembre 2012, 14:50
La mia penna preferita: La prossima che comprerò
Il mio inchiostro preferito: Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it ℵ: 134
Fp.it 霊気: 029
Località: Avellino
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da rbocchuzz »

Leggo sempre con molto piacere i suoi post.
Complimenti per il suo lavoro.
Rinaldo

In Spagna, un sigaro dato e ricevuto stabilisce rapporti di ospitalità come in Oriente la condivisione del pane e del sale.
(P. Mérimée; "Carmen")
Silemar
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1509
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle-Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Silemar »

fufluns ha scritto: lunedì 15 giugno 2020, 0:57 Grazie a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere sin qui tutto questo dispendio di futile orgoglio…
Grazie a te fufluns per questa condivisione! Il tuo orgoglio è naturale, tanto quanto lo è la mia ammirazione! Complimenti! :clap:
Laura
Avatar utente
calli1958
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 484
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da calli1958 »

fufluns ha scritto: lunedì 15 giugno 2020, 0:57 E infine, la pagina con l’illustrazione preparata con le mie Montegrappa ormai quattro anni fa:
Bellissima illustrazione di botanica "artistica".
Un orgoglio più che giustificato.
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9230
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Irishtales »

Congratulazioni!!!!
Ah, che meraviglia dev'essere il libro!
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela
Avatar utente
Hiver77
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 429
Iscritto il: venerdì 7 febbraio 2020, 15:41
La mia penna preferita: Waterman Strong (del nonno)
Il mio inchiostro preferito: Platinum Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Hiver77 »

fufluns ha scritto: lunedì 15 giugno 2020, 0:57 Recentemente, presentando una nuova orchidea che avevo originalmente disegnato a penna con la mia Montegrappa Extra Nero Bambù Acque del Sile, avevo commentato il fatto che la botanica é una una scienza lenta: passano anni tra la scoperta di una nuova pianta, le verifiche necessarie a classificarla come nuova e il momento in cui vede finalmente la luce in una rivista scientifica.
...
Ora, finalmente, il grande disegno (beh, diciamo che un disegno grande…) che vi presentai ha infine adempiuto il suo scopo originale, illustrando la pubblicazione nella quale quell’orchidea, Prescottia congesta, diviene ufficialmente valida per la scienza e va ad arricchire il catalogo della vita sul nostro pianeta.

Dare nome a un nuovo organismo é sempre emozionante, ma in questo caso, per me l’emozione é doppia, tripla, moltiplicata per cento, perché la nuova specie esce in un nuovo libro mio di grande formato, illustrato con le mie fotografie, che ho appena ricevuto dalla Germania dove é stato stampato!
...
Credo possiate immaginare la mia felicità!

Grazie a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere sin qui tutto questo dispendio di futile orgoglio…
Mi piace leggere i tuoi interventi, ricchi di disegni e di foto realizzati con vera maestria, sono un autentico piacere per lo spirito.
Mi piace sapere che i tuoi talenti artistici, ma soprattutto scientifici, siano stati giustamente valorizzati.
Non è futile orgoglio, ma giusto coronamento di una passione che richiede anni di faticoso lavoro.
I miei più sinceri complimenti. :clap:
Chiara

"Una grande scoperta risolve un grande problema, ma nella soluzione di qualsiasi problema c'è un pizzico di scoperta."
G. Polya
Avatar utente
Cavaliere
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 28 aprile 2020, 22:40
La mia penna preferita: Montblanc 149 Calligraphy
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Cavaliere »

Complimenti Franco! Ho cercato su Amazon ma pare che quello che mostri sia il secondo volume, non ancora in vendita... sbaglio?
Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 14006
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
FP.it 5000: 000
Località: Portici (NA)
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da maxpop 55 »

Bravissimo e complimenti per la pubblicazione di questa nuova specie. :thumbup:
Dimmi, chi al posto tuo non sarebbe orgoglioso del lavoro fatto? :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.
Avatar utente
Polemarco
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1129
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Polemarco »

Ma per la scelta del nome, la regola quale è? Mi spiego meglio: abrebbe potuto chiamarsi “flufunsia congesta” ?
Iridium
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1163
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2018, 5:52
La mia penna preferita: Pilot Capless Blue Carbonesque
Il mio inchiostro preferito: Pilot Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Palermo

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Iridium »

E’ sempre un piacere leggere i tuoi interventi fino alla fine, testo interessante, splendide foto, e magnifiche illustrazioni. Il tuo orgoglio è giustificatissimo altro che futile e sono io che ringrazio te per averlo condiviso. :wave:
Fabio

Il silenzio è d’oro (W. Shakespeare)
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 896
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da fufluns »

Carissimi tutti: grazie per le vostre gentili parole e per chiudere un occhio sullo sfoggio di vanità...

In particolare:

epompei, per fare il lavoro che faccio io, la Costa Rica è un posto strepitoso dove vivere. Per la regione del mondo dove si trova è onestamente un paese molto caro, ma questo ha anche i suoi vantaggi in termini di giustizia sociale (per quanto possibile) e di sicurezza personale. Il paese sta resistendo al Covid-19 con molta dignità e organizzazione.

Cavaliere, per ora ho trovato il libro in vendita su Amazon.de (https://www.amazon.de/Vanishing-Beauty- ... 3946583121) e su Natural History Book Shop (NHBS), oltre che alla pagina web dell’editore Koeltz Botanical Books.

Polemarco, vorrei che la risposta fosse semplice, ma non lo è. La descrizione della vita sul nostro pianeta è organizzata fondamentalmente intorno al concetto di specie, una unità biologica formata da tutti quegli individui che compartono la maggior parte dell’informazione genetica inclusa nel loro DNA (e che per questa ragione sono in generale molto simili tra loro) e che hanno la possibilità di riprodursi tra loro. Le specie, per dirla così, sono “reali”. Per il modo in cui il signor Linneo definí le regole della nomenclatura tassonomica, noi non possiamo però “nominare” una specie senza includere nel suo nome anche quello di una categoria superiore, il “genere” (Prescottia, in questo caso, o Fuflunsia, che ancora non esiste finché qualcuno non lo crei).
A differenza delle specie, i “generi” sono un raggruppamento più artificiale, che riunisce tutte le specie che si assomigliano di più tra loro “secondo la opinione dello scienziato di turno”. I generi delle piante vengono descritti scientificamente, così come le specie, e da quel momento in avanti tutte le specie (anche quelle nuove) che abbiano una stretta affinità con un certo genere, sono classificate come membri di quel genere. La specie nuova che ho descritto nella pagina del libro fotografata assomiglia in tutto e per tutto alle altre specie del genere Prescottia, ma è la unica del suo gruppo ad avere tutti i fiori “ammassati” all’apice del racemo (coiè ad avere una infiorescenza congesta, da cui il suo nome), invece che sparsi lungo il racemo.
Quando, per via delle sue caratteristiche totalmente proprie, un nuovo organismo non può essere assegnato a nessuno dei generi esistenti, è necessario creare un nuovo genere per classificarlo. L’autore che lo propone può, con una certa libertà (ma non una libertà completa) scegliere il nome da assegnare al nuovo genere, per cui “Fuflunsia” potrebbe esistere, anche se con poca probabilità...
Avatar utente
Polemarco
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1129
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da Polemarco »

Grazie Fufluns.
Ho sempre pensato che il linguaggio rappresenti una precomprensione del modo. E qui la tassonomia botanica è partecipe dei principi del pensiero con diversi livelli di astrattezza categoriale e di gerarchia. Mi ricorda Bach (penso alla musica e non ai fiori di )
Cordialità
Polemarco

P.S. Tutto nasceva dal film “È ricca la sposo e l’ammazzo” con Walter Matthau che non l’ammazza perche la moglie botanica scopre una felce nuova e le dà il nome del marito.
C135B048-B526-4AC5-A33A-18D54D365023.jpeg
Avatar utente
donangelito
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 337
Iscritto il: sabato 19 settembre 2015, 21:01
La mia penna preferita: Sono in fase di valutazione...
Il mio inchiostro preferito: Sono in fase di valutazione...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it 霊気: 108
Fp.it Vera: 019
Località: San Luis Potosí (México)
Sesso:

Un nuovo libro di botanica, disegni e penne

Messaggio da donangelito »

Giungo, questa volta, un poco in ritardo.
Già parole si sono spese sulla bellezza dell'opera e, certo, non v'è nulla da aggiungere.
È una soddisfazione vedere tali opere rese pubbliche, ed è bello anche per noi che le possiamo così ammirare ancora di più.
Come sempre ringraziamo e facciamo riverenza a cotanta arte.
Rispondi

Torna a “Circolo Artistico”