parecchi anni dopo

Cosa si può fare con la stilografica? Scrivere e... disegnare e ... dipingere!
Rispondi
Avatar utente
viaville5
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 110
Iscritto il: sabato 13 febbraio 2016, 4:33
La mia penna preferita: omas, se potessi aggiustarla
Il mio inchiostro preferito: seppia scuro, qual è meglio?
Misura preferita del pennino: Broad
Località: da centrosicilia a palermo e viceversa
Gender:
Contatta:

parecchi anni dopo

Messaggio da viaville5 »

non vengo in questo forum da molto tempo, il tempo di vulcanizzarsi una pompetta. il forum lo ritrovo uguale, per fortuna, senza orrendi aggiornamenti, che mal si addirebbero (?) agli argomenti prediletti. trovo il sito del pennaio, molto bello, ma forse troppo importante per la mia quantità, e qualità, di penne. io cercavo su ebay pendragon, quello che vende pompette e asticciole, ormai con la terribile dogana britannica.
Ma sono stata ripresa dal disegnare con la stilografica... qualcuno può aiutarmi?
pbon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 78
Iscritto il: domenica 14 aprile 2024, 12:59

parecchi anni dopo

Messaggio da pbon »

Anche io sto tentando di disegnare con la stilografica, penso sia possibile ma sto anche imparando a disegnare e non so usare i pennini appositi da disegno. Siccome sono noob ho notato subito quanto è scomodo lo zebra G e quanto è difficile trattarlo in modo da non spammare un blob di inchiostro sulla pagina, inoltre non è neanche in grado di fare linee lunghe con la carica di inchiostro dal calamaio, pertanto ho preferito la stilografica. Zebra G sarebbe in grado di fare linee fino a 3mm ma l'intinzione non lo consente.

La stilografica invece è adatta a queste cose. Infatti penso di non voler usare pennino saji o quei brause a cucchiaio, stilografica probabilmente è meglio.

Comunque ho visto online gente che usa stilografiche normalmente, un tizio ha anche aperto un corso su udemy per usare stilografica e candeggina. Non ho comprato quel corso, ma ho fatto alcuni esperimenti. Eccone uno.
IMG_20240621_164423.jpg
Praticamente con la candeggina puoi scancellare alcune parti del riempimento dell'inchiostro. non ho idea di come usare questo metodo, non ho comperato il corso per farlo, volevo solo fare un esperimento.

Quindi se vuoi dirmi che fai tu con la stilografica magari ci scambiamo info. Io per ora sto modificando pennini e nel mentre imparo a disegnare dato che non è facilissimo.
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 11326
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

parecchi anni dopo

Messaggio da Ottorino »

Candeggina, forte ossidante. Attenti che qualche punta di pennino viene completamente vaiolata. Per la mia limitata esperienza ne soffrono le Sheaffer's vintage
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3517
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

parecchi anni dopo

Messaggio da Esme »

Ma chi usa la candeggina non credo usi di preferenza i pennini per stenderla, piuttosto pennelli anche molto fini.
Avevo visto dei video di questa tecnica molto intrigante, e usavano vari strumenti per vari effetti (anche punte in legno ad esempio), ma di pennini non ne avevo visti.

Ma a proposito della richiesta di aiuto di viaville, un po' criptica... 😅, non è che intende sapere dove acquistare un sacchetto di ricambio, visto che dice che le si è vulcanizzato?
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

Hai diritto alla ricerca della felicità, non alla felicità.
La felicità è tale solo se è conquistata.
pbon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 78
Iscritto il: domenica 14 aprile 2024, 12:59

parecchi anni dopo

Messaggio da pbon »

Esme ha scritto: sabato 22 giugno 2024, 15:55 Ma chi usa la candeggina non credo usi di preferenza i pennini per stenderla, piuttosto pennelli anche molto fini.
Avevo visto dei video di questa tecnica molto intrigante, e usavano vari strumenti per vari effetti (anche punte in legno ad esempio), ma di pennini non ne avevo visti.

Ma a proposito della richiesta di aiuto di viaville, un po' criptica... 😅, non è che intende sapere dove acquistare un sacchetto di ricambio, visto che dice che le si è vulcanizzato?
Appena ho saputo che era possibile usare candeggina l'ho fatto senza pensarci. 5 minuti di contatto, pennino disintegrato.
cdg.png
Però mi informerò per vedere come fanno a usare la candeggina. Il metodo mi piace. In effeti candeggina disintegra questi pennini da intinzione, si devastano in poco tempo, bastano 5 min di contatto e questi arrugginiscono.
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 11326
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

parecchi anni dopo

Messaggio da Ottorino »

Puoi provare a diluirla molto. Potrebbe sempre ossidare l'inchiostro e salvare un po' il pennino.
@Esme: i pennelli son carbonio organico. La candeggina non credo gli voglia troppo bene
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3517
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

parecchi anni dopo

Messaggio da Esme »

Ve beh, dai, ti capisco bene: vedi una cosa figa, ti prende la scimmia, e parti senza nemmeno pensarci. 🙂

Pensa a chi usa la candeggina per disinfettare ogni cosa, compreso il lavello in acciaio.
Ad un appuntamento il mio dentista era furibondo perché aveva beccato le assistenti a passare candeggina a gogo sui ferri.

Io non ho ancora provato il disegno con candeggina, perché le rare volte che devo usarla finisce sempre che una microgoccia mi finisce sugli abiti, rovinandoli.
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

Hai diritto alla ricerca della felicità, non alla felicità.
La felicità è tale solo se è conquistata.
Avatar utente
Esme
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 3517
Iscritto il: lunedì 31 maggio 2021, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: Herbin Poussièr de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Varese

parecchi anni dopo

Messaggio da Esme »

Ottorino ha scritto: sabato 22 giugno 2024, 18:35 @Esme: i pennelli son carbonio organico. La candeggina non credo gli voglia troppo bene
Quelli di pelo immagino di no, escono fuori biondo platino! 🙂
Ma quelli in fibre sintetiche? Che non so con esattezza di cosa siano fatti, in effetti.
"È tutta colpa di Esme" [Bons]

Hai diritto alla ricerca della felicità, non alla felicità.
La felicità è tale solo se è conquistata.
pbon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 78
Iscritto il: domenica 14 aprile 2024, 12:59

parecchi anni dopo

Messaggio da pbon »

Avevo dei pennini che avrei buttato comunque siccome non mi piacciono quindi li ho usati con candeggina. non vorrei far passare l'idea che è una buona cosa usare candeggina a caso. Io l'ho fatto perché mi girava di testare velocemente il sistema per vedere se funziona oppure no. Si, pare funzionare ma non è fantastico. Alcuni inchiostri da stilografica resistono anche candeggina e quindi bisogna selezionarne uno che si scancelli per bene.

L'utente pare chiedesse se si può usare stilografica per disegnare. Io dico di si. Penso si possa fare. Non penso i pennini da stilografica possano rimpiazzare ogni singolo pennino da intinzione, per esempio io non sono mai riuscito a gratinare una punta fino a farla diventare fine come il pennino mapping ultra extra fine. ma posso tranquillamente raggiungere .15mm dispessore con pennini da stilografica, ne ho uno jowo che ha quello spessore.

Penso i pennini da stilografica possano essere pennini speciali che usi per alcune circostanze. Ma per ora non mi esprimo troppo siccome sto imparando a farlo.
pbon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 78
Iscritto il: domenica 14 aprile 2024, 12:59

parecchi anni dopo

Messaggio da pbon »

Il sistema stilografica ha questi vantaggi:

- hai a disposizione inchiostri da stilografica, che tipicamente costano meno. Inchiostri da stilografica "botique", che hanno boccettine minuscole e prezzi enormi, tipicamente hanno 25-30ml e magari ti costano 20-30 euri. Questi inchiostri da botique sono speciali, hanno proprietà particolari. Inchiostri da stilografica possono essere permanenti, diluibili in acqua oppure no, possono avere patina o niente patina. Ci saranno 50 tipi di neri solo per stilografiche. Inchiostri normali costano poco e sono di qualità decisamente migliore comparati agli inchiostri "da disegno" economici tipo il rowney che è veramente scadente. Non trovi in giro inchiostri da stilografica "scadenti" sono tutti più o meno decenti persino quelli cinesi da 2.5 euri su aliexpress sono decenti.

- Puoi usare regolatori di flusso, non devi intingere il pennino. Il flusso è controllato, reglato dall'alimentatore, non devi intingere. Rimuovi possibili errori, hai più libertà e mani più pulite, disegni più velocemente. Ma non è necessariamente un vantaggio, dato che la velocità addizionale potrebbe condizionarti come lo ha fatto la penna Bic dato che potresti disengnare con meno intenzione sapendo che il mezzo di disegno è meno punitivo e se fai errori li paghi meno. I pennini da intinzione probabilmente ti puniscono maggiormente insegnandoti abitudini migliori. Anche questo aspetto è da considerare quando ponderi il tipo di condizionamento che vuoi perseguire.

- I pennini da stilografica sono fatti di materiali più durevoli, l'acciaio è resistente a corrosione. Se ti metti a modificare un pennino da stilografica, potrebbe comunque durarti 10 anni o anche più, persino usando inchiostri veramente acidi. Basta vedere le penne vintage che di solito sono inchiostrate con veri e propri acidi, e durano nel tempo senza problemi (anche se va detto che penne vintage tipicamente hanno pennini in oro).

- Sono disponibili filettature che sono "standard industrali", per esempio il sistema jowo. Il sistema Jowo permette di cambiare pennino e alimentatore in un colpo solo, usando la stessa penna. Ci sono un sacco di marchi he usano il sistema jowo. Altri pennini che hanno un sistema simile sono: kanwrite e hongdian.

- Puoi stampare parti con stampanti 3D, per esempio alimentatori di resina, puoi usare resina nylon per esempio. Io ho stampato 50 alimentatori di ricambio in questo modo.

- La stilografica è portatile e il tappo sigilla veramente e non per finta. Le stilografiche in media sono di qualità decisamente superiore comparate a penne da disegno. Potresti comprare penne da disegno che perdono inchiostro, o hanno tappo che non sigilla bene. Le penne stilografiche invece sigillano meglio (non tutte), in media le stilografiche ti danno meno problemi.

Per ora è tutto quello che ho rilevato. Devo dire che nonostante ci siano in giro molti inchiostri "da disegno" la maggioranza che trovi nei negozi è spazzatura. Devi comprare quelli costosi per avere buoni inchiostri. Nelle penne stilografiche invece puoi ficcare qualsiasi inchiostro che trovi nelle cartolerie. Per esempio vendono ovunque l'aurora nero che è perfetto come "inchiostro artistico" e lo trovi veramente ovunque, persino nelle cartucce, pertanto sei a posto.
Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 11326
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Gender:

parecchi anni dopo

Messaggio da Ottorino »

Come mai 50 alimentatori di ricambio ? Si rompono spesso ?
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?
Un bel panorama si vede dopo una bella salita
pbon
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 78
Iscritto il: domenica 14 aprile 2024, 12:59

parecchi anni dopo

Messaggio da pbon »

Ottorino ha scritto: domenica 23 giugno 2024, 8:25 Come mai 50 alimentatori di ricambio ? Si rompono spesso ?
Ho i ricambi. Non si rompono, semplicemente è conveniente per me stamparne tanti in una sola stampa invece che uno alla volta. Posso ora assemblarli su varie penne.
ggh.jpeg
PS. Altro vantaggio stilografica per disegno è che i pennini da intinzione sono "consumabili". Talvolta ho notato che zebra G perde la punta dopo 1 sola pagina.

I pennini da stilografica non perdono la punta dopo 1 pagina e durano molto più tempo.
Avatar utente
viaville5
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 110
Iscritto il: sabato 13 febbraio 2016, 4:33
La mia penna preferita: omas, se potessi aggiustarla
Il mio inchiostro preferito: seppia scuro, qual è meglio?
Misura preferita del pennino: Broad
Località: da centrosicilia a palermo e viceversa
Gender:
Contatta:

parecchi anni dopo

Messaggio da viaville5 »

io uso l'acqua, e distillata. non m'è mai venuto in testa di usare la candeggina. peccato, è ora di andare a nanna
Avatar utente
viaville5
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 110
Iscritto il: sabato 13 febbraio 2016, 4:33
La mia penna preferita: omas, se potessi aggiustarla
Il mio inchiostro preferito: seppia scuro, qual è meglio?
Misura preferita del pennino: Broad
Località: da centrosicilia a palermo e viceversa
Gender:
Contatta:

parecchi anni dopo

Messaggio da viaville5 »

ma qui ci sono regole nuove, per gli scrittori!
Avatar utente
viaville5
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 110
Iscritto il: sabato 13 febbraio 2016, 4:33
La mia penna preferita: omas, se potessi aggiustarla
Il mio inchiostro preferito: seppia scuro, qual è meglio?
Misura preferita del pennino: Broad
Località: da centrosicilia a palermo e viceversa
Gender:
Contatta:

parecchi anni dopo

Messaggio da viaville5 »

questi messaggi non li avevo trovati. se no avrei risposto, contenta di rivedervi. intanto, sono successi pasticci agli scrittori addormentati, che sarei io. adesso i miei messaggi sono ordinati al contrario. ma nulla di grave.
PS io, invece della candeggina, userei e uso l'acqua distillata. a presto!
Rispondi

Torna a “Circolo Artistico”